BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Doni alla procura federale: “Scommesse, scardinerò il mal costume dilagante” video

Sono stati pubblicati i verbali dell’audizione di Cristiano Doni alla procura federale dello scorso 29 febbraio. Nessuna nuova ammissione, solo la conferma di quanto dichiarato alla procura di Cremona nell’inchiesta penale.

Più informazioni su

Sono stati pubblicati i verbali dell’audizione di Cristiano Doni alla procura federale dello scorso 29 febbraio. Nessuna nuova ammissione, solo la conferma di quanto dichiarato alla procura di Cremona nell’inchiesta penale: combine in Atalanta-Piacenza, una mancata combine in Ascoli-Atalanta e l’assolita regolarità di Padova-Atalanta. Doni fa mea culpa ed è intenzionato a cambiare il mal costume delle scommesse anche grazie a iniziative pubbliche di cui si farà promotore. “Questa esperienza per me è stata molto dura e comunque importante perché mi ha fatto capire che una certa mentalità un po’ leggera e facilona che permea il calcio – si legge nei verbali -, è in realtà frutto di una cultura sbagliata ed antisportiva che sovente deraglia verso l’illecito anche penale. Per questo motivo è mia intenzione di continuare a impegnarmi per quanto sarà nelle mie possibilità al fine di dare il mio contributo, anche attraverso iniziative pubbliche, e provare a scardinare definitivamente questo mal comune che condiziona l’ambiente dello sport e del calcio in particolare- Santoni non mi contattò mai per coinvolgermi in scommesse su partite, ma solo per preavvertirmi che c’era la possibilità di ottenere un risultato utile per l’Atalanta. Si trattava di partite il cui risultato veniva condizionato a prescindere dalla mia partecipazione. (…) Gli accordi di cui venivo portato a conoscenza prevedevano la sconfitta delle squadre avversarie dell’Atalanta (intendo fare riferimento alle gare con l’Ascoli e con il Piacenza) ragion per cui non vi era, a mio avviso, la necessità di coinvolgere altri miei compagni di squadra né dirigenti della mia società”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da doge

    io , invece, do una opportunità a Doni di rifarsi……..se sarà una iniziativa seria , benvenga .
    ( qualcuno pensa davvero che lui sia il solo ad aver fatto illeciti ?? )
    e dico a Doni : dai fai vedere che sei pentito di aver sbagliato……….

  2. Scritto da nino cortesi

    Finalmente l’atteggiamento giusto. Dai Doni, forza, che puoi ritornare ad essere una persona per bene. Fai anche una qualche opera di bene, aiutando qualche famiglia povera per esempio.

  3. Scritto da Biagio

    Il mio pensiero va ai tanti gonzi che sfilarono a Bergamo per solidarizzare con Doni senza se e senza ma..
    Bravi…bravi…. E prossimamente per quale altro miliardario viziatello sfilerete?

  4. Scritto da fi gira la biglia

    doni non ha fatto ne più ne meno quello che ha fatto conte…con l aggravante che sapendo che la partita era combinata da vero beota ha scommesso…non ha truccato nulla è solamente un dipendente dai giochi d azzardo nonchè un gran biglione!ma per gonzi dal pensiero facile è il colpevole..invece no,è solo un min@@@@e

    1. Scritto da piero

      ….ma il denaro che riceveva , andava forse in beneficenza????

  5. Scritto da Orobico

    E il mezzo gaudio??

  6. Scritto da Gio da PV

    Doni, paghera’ per il suo errore , come altri (anche se sappiamo che molti grandi non pagheranno) : ma e’ mai possibile che uno che ha sbagliato non possa essersi pentito di cio’ che ha fatto? Dovra’ espiare per tutta la vita?
    Ma si, ammazziamoli tutti quelli che han barato, così gli altri imparano e … non lo faranno più. Proprio come ci dimostra la vita ogni giorno.

    1. Scritto da Mario

      Ci vorrebbe 1 po’ di decenza nel modo in cui ci si pente x dare 1 minimo di parvenza di sincerità al pentimento. Che lui adesso si voglia ergere a paladino della giustizia contro il marcio del calcio mi sembra un po’ troppo…

  7. Scritto da Giampflo

    comincia a dire con chi ti eri messo d’accordo per mandare in serie B l’Atalanta di Ruggeri

    1. Scritto da Aladin

      Su questo tema da tempo ci sono mezze ammissioni,allusioni, senza che nessuno abbia il coraggio o l’interesse a fare chiarezza. Ci sono voci (e sottolineo voci) di un accordo che coinvolse anche gli ultras per favorire la retrocessione della Dea in B in modo che percassi la potesse comprare a basso prezzo. Ma chi vuol ravanare nel torbido avrebbe comunque buon gioco nel diffondere queste voci destabilizzanti. Chi vuole il bene della Dea parli.

    2. Scritto da anacleto

      Stra-concordo !

  8. Scritto da filippo

    Dai Doni fai i nomi dei dirigenti! Lo hanno capito tutti che Atalanta-Padova era stata combinata da loro! O se lo fai ti tagliano lo stipendio?

    1. Scritto da Mario

      Vero. Se volesse davvero far qualcosa la smetterebbe di sostenere che ha sbagliato solo una volta, che la società non c’entra che nessuno dei compagni sapeva, che organizzavano tutto gli avversari
      bla bla bla…..Tutti sanno che e’prassi accordarsi sui risultati a seconda delle necessita’, tanti ne approfittano e lucrano sulle informazioni, gli “stupidi”come Doni si fanno beccare ogni 10 anni, poi piangono e si pentono solo dopo essere stati beccati….purtroppo anche stavolta non cambierà nulla

    2. Scritto da anacleto

      Concordo !

  9. Scritto da Mario

    Veramente 1 brava persona, con innato senso della giustizia. Un plauso sincero…fra poco ci dirà che si è immolato fingendo di scommettere e truccare le partite x far emergere il marcio… Ma x piacere, evitaci almeno questa ennesima presa in giro.

    1. Scritto da piero

      …sai che di queste brave persone ne potremmo fare a meno!!!!!!!!!!!!!

  10. Scritto da GP

    oggi vuol scardinare il malcostume perchè è stato preso con le mani nel sacco altrimenti se ne stava zitto prendeva i suoi soldi
    COSA VUOL SCARDINARE????
    SI RENDA CONTO DI QUEL CHE HA FATTO DEPRIMENTE.

  11. Scritto da Mirko Isnenghi

    Davanti a tanta faccia…..vedrai che il Comune gli darà un’altra benemerenza. Bergamo dopo questi fatti è nota a tutta Italia. Proprio quello che ci vuole per una Città Europea della cultura, oppure si tratta di coltura? Provi a restituire il maltolto e anche le varie onoreficenze!!!!

  12. Scritto da manuli

    se vuoi fare il paladino della giustizia caro cristiano,tira fuori tutti i soldi guadagnati in maniera illecita.se no per me resterai sempre un ladro di prima categoria.

  13. Scritto da gigi

    che uomo da corrotto e corruttore a paladino della verità o meglio cerca di screditare tutto per cercare di far credere che cosi fan tutti . che ci sia Del marcio nel calcio c’è ed è per quello che voglio tolleranza zero e radiazioni a iosa, vedrete che di fronte a pene certe e dure ci penseranno 10 volte prima di accordarsi