BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Brindisi, bisogna contrastare queste azioni malvagie”

La CISL di Bergamo, dicono Ferdinando Piccinini Segretario Generale e Francesco Breviario Responsabile Legalità, esprime piena condanna per il vile attentato davanti all'Istituto Professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi.

Più informazioni su

La CISL di Bergamo, dicono Ferdinando Piccinini Segretario Generale e Francesco Breviario Responsabile Legalità, esprime piena condanna per il vile attentato davanti all’Istituto Professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi, che ha causato morti e feriti tra gli studenti e manifesta la propria vicinanza alle famiglie dei ragazzi coinvolti e all’Istituto stesso. Alcune coincidenze di questi giorni, quali: l’arresto di sedici persone a Mesagne (culla della Sacra Corona Unita), accusate di associazione per delinquere di stampo mafioso; l’attentato al Presidente dell’associazione antiracket di Mesagne, Fabio Marini; la presenza in Puglia della Carovana Antimafia (proprio questa mattina era prevista una iniziativa in un bene confiscato alla mafia in una frazione di Brindisi); il nome che la scuola porta fanno pensare ad azioni atte a creare un clima di tensione e di paura e a colpire le giovani generazioni per evitare che prendano coscienza che le mafie invadono e condizionano tanti settori della società. E’ fondamentale, proseguono Piccinini e Breviario, che tutte le forze sociali, politiche, sindacali, istituzionali ed economiche contrastino con forza queste malvage azioni, che impediscono la vita di ogni giorno, anche l’ordinario gesto dei nostri figli di andare a scuola. E’ necessario creare alleanze per impedire il ritorno di anni bui che l’Italia ha già vissuto in passato.

Ferdinando Piccinini Segretario Generale CISL Bergamo

Francesco Breviario Responsabile Legalità CISL Bergamo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.