BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La Street parade si fa, autorizzata dalla Questura Chi vuol creare tensione?”

Dal Comune di Bergamo una sorta di stop alla Street Parade e gli organizzatori non hanno fatto attendere la loro risposta: "Garantiamo che sabato 19 maggio saremo nelle strade di Bergamo".

Più informazioni su

Dal Comune di Bergamo una sorta di stop alla Street Parade e gli organizzatori non hanno fatto attendere la loro risposta.

“La manifestazione – aveva annunciato l’Amministrazione comunale – qualora dovesse tenersi è priva di qualsiasi autorizzazione da parte del Comune di Bergamo”: la reazione dello staff della Street Parade si è manifestata prima sui social network (“La Street si fa!” è stato il messaggio più ricorrente) e poi in un comunicato ufficiale che ha ribadito ancora una volta il diritto a manifestare e ha sottolineato come i permessi necessari siano arrivati dalla Questura.

Ecco il testo integrale del comunicato degli organizzatori:

Rispondiamo con questo comunicato a quanto pubblicato oggi dai maggiori quotidiani cittadini. La Street Parade nasce come manifestazione politica. Come tale, i permessi necessari per lo svolgimento della stessa sono di competenza della Questura di Bergamo e non dell’Amministrazione comunale.

Abbiamo, a tempo debito, fatto regolare comunicazione alla Questura circa giorno, orari, percorso, motivazioni e numero di partecipanti previsti alla manifestazione. Sottolineiamo “comunicazione” e non “richiesta” perché in Italia il diritto a manifestare le proprie idee è garantito dalla Costituzione negli articoli 17 e 21 e sarebbe anticostituzionale da parte delle Istituzioni non garantirlo.

Queste dichiarazioni dell’Amministrazione Comunale non fanno altro che creare un clima di tensione ingiustificato che assolutamente non ci appartiene. Evidentemente i temi da noi sollevati sono considerati scomodi da chi cerca di mettere i bastoni tra le ruote a una libera manifestazione.

Con particolare attenzione alle criticità delle scorse edizioni, ribadiamo che quest’anno ci siamo fatti carico della pulizia delle strade delegandola a una ditta privata, diversa da A2A (che normalmente si occupa della pulizia per conto del Comune di Bergamo), la quale ci ha proposto un preventivo nettamente più conveniente.

Per ragioni di sicurezza abbiamo richiesto al Comune di Bergamo di sgomberare il percorso dai veicoli in sosta con opportuna segnaletica. La richiesta è stata declinata e abbiamo provveduto autonomamente a informare la cittadinanza con tutti i mezzi a nostra disposizione, volantinaggio porta a porta su tutto il percorso e vie limitrofe compreso.

L’organizzazione della Street Parade è un focolaio di idee e di stimoli importante per la città, per questo chiediamo di essere riconosciuti. Da parte nostra l’apertura al dialogo con le Istituzioni è sempre stata massima e continuerà ad esserlo nell’ottica di costruire insieme un cambiamento di cui questa città ha bisogno.

Garantiamo che sabato 19 maggio saremo nelle strade di Bergamo per far sentire la nostra voce nei modi pacifici, creativi e determinati che ci contraddistinguono.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    E vaiiii con il DIVERTIMENTIFICIO !

  2. Scritto da Matteo

    Gli ultimi commenti dei partecipanti sull’evento di facebook confermano che è solo una scusa per drogarsi e ubriacarsi…altro che manifestazione…

    1. Scritto da robi

      madonna mia come siamo provinciali a bergamo!!!!!!!!!!meglio gli alpini vero?loro non si ubriacano e non pisciano per le strade…ma per favore!!!

  3. Scritto da gabriele colombi

    I giovani non sono tutti ubriaconi o drogati. È bello che si interessino lla politica ma anche al divertimento… Questo significa che noi siamo vivi e ci battiamo per le nostre idee! Non ci rassegnamo come molti che si lasciano solo trascinare!

  4. Scritto da incompreso

    una città capace di “accendersi” solo a comando. quando le si organizza “la movida”, ecco che le strade si riempiono: è la sera comandata, tutti fuori, che bellezza, e ci sono anche i negozi aperti, guarda un po’.
    se invece un gruppo di ragazzi si mette con la massima buona volontà a cercare di FARE qualcosa, attivamente, ecco gli attacchi, i luoghi comuni, eccetera.
    ma accidenti: si pagano pure il servizio di pulizia. possibile che le uniche cose buone per la città siano quelle con il bollino istituzionale?
    avanti così, ragazzi. ho visto i vostri volantini per avvisare del parcheggio, ottimo esempio di come si comunica sul serio.

  5. Scritto da maurizio belpietro

    preferisco di gran lunga le gare di burlesque

  6. Scritto da Giulio

    La chiusura mentale che leggo da questi commenti è imbarazzante, una lotta a chi sfodera il luogo comune migliore.
    Il classico qualunquismo di chi legge i giornaletti che cataloga i giovani come massa di ubriaconi dediti solamente a danze e rituali psichedelici è ormai assodato, è così e non se ne discute. E mi fa impazzire come la generazione passata, al solo nominare volutamente provocatorio degli Alpini, insorga a spada tratta elogiando le doti passate dello storico corpo di fanteria.
    Non è una sfida a quale generazione sia migliore, è una rivendicazione dei giovani che ne hanno piene le palle di starsene tra vecchi brontoloni che fanno ristagnare l’Italia intera. E basta perbenismo

    1. Scritto da Daniele

      Tanto di cappello, sei riuscito ad esprimere in poche parole e chiaramente un punto di vista importante.

  7. Scritto da Vittorio

    Questi sono ragazzi dai 20 ai 30 anni che hanno subito una sorta di lavaggio del cervello perpetrato in 30 anni dal Sig. Berlusconi,sono ragazzi che hanno subito un cortocircuito antropologico ,si sentono spaesati e sono alla ricerca di qualcosa di politicamente nuovo…ALTRO CHE ALPINI E ATALANTA !!!

  8. Scritto da Daniele

    Ripeto quello che ho già scritto l’altro giorno, visto che ogni articolo che compare sulla street parade si riempie puntualmente delle polemiche di chi è contro il rumore, contro l’alcool, contro la musica, contro la festa, contro i giovani che dovrebbero stare a casa a studiare, insomma, contro tutto: se tutti gli ignavi che si scagliano contro questa manifestazione avessero un briciolo dell’intraprendenza, dell’apertura mentale e, sopratutto, dell’umiltà dei ragazzi che la organizzano, la nostra città sarebbe un’eccellenza.

  9. Scritto da Matteo

    secondo me è inutile stare a categorizzare il degenero. Bere e fumare cilum allo stadio va bene perchè l’atalanta è sacra? Gli alpini in giro alle 2 che cercavano puttane e coca? Ragazzi morti per le paste al Bolgia e retate al Pacì Paciana, a Bergamo si sballa, destra sinistra vecchi e bambini è un dato di fatto. Vi stupite se ad una street parade i ragazzi berranno “ettoliti di birra”??? È il solito perbenismo opportunista da eco di bergamo.

    1. Scritto da Il Naggio

      almeno non spacciatela per una manifestazione politica dai…..

  10. Scritto da BOH

    politica con le birre in mano???ahahahah
    che ridere…
    bravi a far casino da ubriachi x difendere una “festa”
    ma quando essi devono difendere il proprio futuro spariscono e non si vedono…già forse xk di mezzo non c’è l’alcool il fumo ecc..

    1. Scritto da Pampa

      Visita http://www.bergamostreetparade.com/manifesto.php prima di parlare.
      Stiamo difendendo il nostro futuro, che poi lo si faccia con una birra in mano ti cambia qualcosa?
      “Siamo studenti dal futuro incerto, lavoratori precari e tanto altro: siamo persone alla ricerca del proprio futuro. Rivendichiamo il nostro spazio in città perché vogliamo sentirci accolti, tutelati, sostenuti e non estranei in un luogo troppo spesso imbalsamato e vetrina di se stesso.
      Vogliamo essere protagonisti del nostro territorio: questa possibilità passa anche per il mondo della cultura e del divertimento perché è quello che, in questo periodo della nostra vita, sentiamo appartenerci di più.”

    2. Scritto da dulliano ergassia

      Intanto se tu facessi una ricerca troveresti la piattaforma di questa manifestazione e capiresti che non si tratta di avere solo la birra in mano. Comunque almeno la faccia qualcuno ce la mette non si limita a nascondersi dietro la tastiera

    3. Scritto da Andrea

      si, giusto. dovremmo difendere il nostro futuro con la bandiera dell’atalanta in mano

  11. Scritto da Vittorio

    E’ chiaro che la giunta PDL / LEGAIOLI di Tentorio soffra questa iniziativa di giovani che non hanno nessuna identificazione politica ma giustamente vogliono essere tenuti in considerazione,mentre invece la giunta predilige solamente manifestazioni paesane del tipo ALPINI-ATALANTA-FESTE DELLE SALAMELLE..ECC. ECC
    Che tristezza questa giunta.

    1. Scritto da poeret

      ti ho già risposto sotto.. poi certo credo che nella tua “non conoscenza” (potrei usare altri termini) delle realtà che descrivi si capisce anche come giudichi per “partito preso”..agli alpini non hai assistito vero alle varie manifestazioni ufficiali, mostre, concerti, canti, presentazioni..in centro o provincia. SEI PRIVO DI CONTENUTI contesti gli altri invece di dimostrare a cosa serve la street..e la butti pure in politica. DELUDENTE

      1. Scritto da Pietro

        continuo a rincorrere per avere risposte insomma… :D

        parla con gente che non si permette minimanente di giudicare l’operato degli alpini, ma ti lancia importanti spunti di riflessione… rimango in attesa di risposte…

        1. Scritto da poeret

          non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.. STATE SPUTANDO SU TUTTI, poi non aspettarti gli altri capiscano voi. Invece che buttar benzina sul fuoco, siate e restate propositivi!!! C’è sempre chi sarà contro ma cosi non fate che aumentarne il numero..

          1. Scritto da Pietro

            ma infatti io ti ho detto più e più volte che mi dissocio dal gettare fango sulle altre cose… sto cercando di instaurare un dialogo aperto ma non mi ascolti praticamente… prima di dare del sordo a me, guarda dalla tua parte… leggi quello che sto scrivendo da 3 giorni! “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire” vale anche nell’altro senso!!!

          2. Scritto da poeret

            guarda che io h ocommentato sol oa difesa di libertà.. non ho condannato la stret parade, anzi ho consoigliato di non limitarsi alla parata ma di vivere più la città.. se tu leggi i vostri (inteso come pro) commenti sono tutti impostati a sputare sigli altri, non è cosi che si ottiene rispetto.. tutto qui il mio punto, forse dovreste chiarire con gli altri..non con me, come ci si propone/confronta

  12. Scritto da andrea

    la gente non ha piu’ niente da fare se non alcolizzarsi per strada… questi sono i giovani di oggi nonchè “”uomini”” del futuro… AUGURI!

    1. Scritto da Pampa

      Qua tutti siamo quasi senza un presente. Il futuro chissà se l’avremo. Se siamo in queste condizioni non è certamente colpa nostra, che siamo nati solo pochi anni fà.

    2. Scritto da bonny

      questa chiamasi ignoranza…. Perche’ , lei vuol farmi credere che a suo tempo nn si e’ mai divertito magari alzando un po’ il gomito con i sui amici???? Piuttosto di catalogare la mia generazione con aggettivi inapropriati e offensivi pensi invece alla situazione catastrofica che c’e’ in italia….. Noi un futuro non so’ neanche se l’ abbiamo…

    3. Scritto da Vittorio

      Mentre gli Alpini ubriaconi ..quelli si vanno bene.

      1. Scritto da pm

        Una volta all’anno, poi riescono anche a pensare a qualcos’altro.
        Qui si è tutti bigotti fascisti repressori, se non si riconosce l’insopprimibile esigenza di “tutta” la gioventù a far casino per strada o festeggiare l’atalanta.

      2. Scritto da poeret

        SCIAQUATI LA BOCCA CON L’ACQUA..prima di parlare degli Alpini. Un classico della politica di oggi, denigrare operato altrui per nascondere un problema o la propria pochezza di contenuti.. Se ne sei capace devi conquistarti amore e rispetto della genet con le tue forze e opere (come gli Alpini) non spargento odio e zizzania.

        1. Scritto da 1 Swarosky ep

          Cito le tue testuali parole: “Se ne sei capace devi conquistarti amore e rispetto della gente con le tue forze e opere (come gli Alpini) non spargento odio e zizzania.” Potrei citarti più di una grande opera che i nostri soldati e ripeto soldati (con tanto amore e rispetto) hanno compiuto, ti basti pensare che a Bolzano stanno organizzando una contro manifestazione a quella degli alpini…

          1. Scritto da poeret

            ero a Bolzano nel fine settimana.. e la manifestazione è già stata organizzata a meta aprile dagli appartenenti lingua tedesca (erano in 2.000)..ho parlato con residenti epure 2 consiglieri comunali, nonchè 1 ex assessore.. mi hanno spiegato bene e tutti erano felici del nostro arrivo. Cmq se non ti fidi prova a legegre L?alto adige (on-line) cosi invece di riportare cose sentite qua e la..avrai un riscorntro serio.

      3. Scritto da henj

        Cavoli qui si paragonano gli Alpini a una massa di rincitrulliti da alcolici, droghe e musica elettronica….bel paragone complimenti….sciacquarsi la bocca prima di parlare. Sta di fatto che se proprio devi bestemmiare…..gli Alpini ci sono una volta ogni 20 anni….

        1. Scritto da Pampa

          Rispetto per Alpini, rispetto per chi ha difeso la nostra Patria, rispetto per le parate dei regimenti. Questa è la vera manifestazione del Alpini. Chi ha mai dato contro di loro!?
          Tutto il resto è: ubriacarsi, spaccare cestini, arrampicarsi su semafori, che ha poco a che vedere con gli Alpini. Eppure il Comune non polemizza su tutto questo, ossia quello che circonda la vera manifestazione degli Alpini.
          SIA CHIARO: NESSUNO DA’ CONTRO GLI ALPINI. Semmai si evidenzia il trattamento differenziato da parte del Comune, repressorio nei confronti di una manifestazione politica-pacifica come la street parade, con fondamenti ben dichiarati, e passivo nei confronti di altri eventi ben più “impattati”.

        2. Scritto da Luca

          Sabato pomeriggio festa degli alpini a bergamo scena zona stazione di Ponte S.P. sono lì ad aspettare la mia ragazza un alpino 40enne avvinazzato mi è entrato in macchina voleva un passaggio per Brembate Sopra 3 km… fate vobis… se questi sono gli eredi di coloro che sono tornati dalla russia a piedi…

        3. Scritto da Pietro

          …io come ho detto più e più volte smetterei di paragonare le due cose, dato che questa è una polemica sterile… sono giorni che non sto ricevendo risposte da voi (henji e poeret)… siamo le stesse persone che hanno dato al comune belle idee e si sono impegnati per realizzarle… e voi sostenete che la città va vissuta partendo dal basso, ovvero che la gente deve uscire e viverla… io lo farei, ma non ci sono proprio i mezzi a mio avviso… e ripeto.. per lanciare un segnale bisognerà pur partire da qualche parte, non trovate?

          1. Scritto da poeret

            ti ho riempito di risposte..poi se non le capisci non posso stare qui sempre. Siete voi che denigrate il resto. Ti ho pure fatto l’esempio…è inutile se domani fai la street e sabato prossimo vai al fluid o al paci paciana invece di tornare in centro in compagnia. Poi fai come ti pare.. io la città nel mio tento di viverla.. partecipando a cose di gruppo come no, certo non denigrando chi organizza qualcosa diverso dal mio..

          2. Scritto da Pietro

            il vero problema è che ti dico che nel mio piccolo le cose diverse dalla street parade le ho organizzate e proposte… e di certo non vengo a gettar fango sul tuo operato…. dimmi le iniziative che organizzi e vedrò di non mancare! (è una mano tesa, non una provocazione).. e ripeto…. per l’ennesima volta… è un processo/progetto in costante evoluzione fatto da persone che le cose le propongono e si sbattono per farle, non è riconosciuto questo? se non si fa nulla e si rimane passivi logico che le cose sono destinate solo a peggiorare e/o rimanere immbobili!

  13. Scritto da Mirko Isnenghi

    Dove si vuole una nuova città nel rispetto dei residenti e della giusta volontà di aggregazione dei giovani. Dove si domanda un nuovo modo di vivere la città nel rispetto delle regole e delle leggi. Dove la volontà dei cittadini sia considerata uno stimolo per migliorare e non un affronto. Dove i giovani, nostro futuro, vogliono esprimersi nel loro linguaggio a volte un po’ dissacrante, ma nei giusti limiti. Io sarò presente a sostegno di queste manifestazioni.

    1. Scritto da Vittorio

      Vero.anche perchè negare manifestazioni pacifiche ricorda un vecchio modo di reprimere le idee che purtroppo l’Italia ha conosciuto con la dittatura fascista.

  14. Scritto da ct

    si autodefiniscono un importante “focolaio di idee e di stimoli”.. eppure sono giorni che mandano comunicati polemici solo per farsi pubblicità: perchè invece non insistono un po’ sui “contenuti” di questa iniziativa? per ora stanno mandando un messaggio negativo di imposizione.

    1. Scritto da Pampa

      L’hanno fatto fino a ieri, finchè il Comune non ha deciso di dare contro a tutti e dire addirittura falsità. La polemica l’ha iniziata il comune, alzando anche i toni.

      Dalla parte degli organizzatori? Richiesta a questura, richiesta a comune, Sito internet, conferenza stampa, messaggi di ogni tipo, risorse economiche messe a disposizione per pulire le strade di tutti.
      Dal Comune? …..1 comunicato stampa …… doveva solo cavalcare l’onda delle buone proposte avanzate. E invece …….. C.V.D.

    2. Scritto da Andrea

      L’ultima cosa che ci serve è la pubblicità.
      Basta nominare la parola “street” che abbiamo gia decine di migliaia di giovani pronti. Quello che vogliamo è il supporto dei meno giovani.
      Siamo una risorsa, non un problema. Nel fatto specifico, Zurigo con la sua street parade attira turisti da tutto il mondo e i commercianti si intascano palate di soldi, gli anziani ballano sui terrazzi e tutti sono contenti! Cosa dobbiamo fare per farvela capire?

    3. Scritto da Pietro

      …rispondo sempre con una cosa…. l’idea dei famosissimi “Giovedì in centro”, che mi sono parsi eventi aperti a tutti e che hanno riscosso un grande successo……… secondo voi DA CHI è arrivata in Comune? rimango in attesa di risposte, grazie.

  15. Scritto da Il Naggio

    Manifestazione politica a base di musica e alcolici? aaaaahh beh!

  16. Scritto da dariro

    “L’organizzazione della Street Parade è un focolaio di idee e di stimoli importante per la città”…. cappero!
    già, abbiamo ancora in mente quelle dello scorso anno.
    Errare umanum est, ……

  17. Scritto da henj

    Ma come politica? Ma se sul sito ufficiale compare una grande scritta “APARTITICA e INDIPENDENTE”. Proprio coerenti questi profeti giocolieri della street parade…a lavorare please.

    1. Scritto da Pampa

      Manifestazione politica apartitica. Forse non capisci l’italiano.
      Non siamo nè di destra nè di sinistra nè di centro. Siamo solo giovani che manifestiamo per avere una città più aperta, più creativa, più lungimirante, più europea. Dalla mezzanotte in poi vai te a intrattenere i turisti che giungono al nostro aereoporto di Orio da tutta Europa. L’unica cosa che possono fare è andare a bucarsi con i drogati della stazione.

    2. Scritto da V

      Ma veramente non comprendi come una manifestazione possa essere politica ma apartitica? Prima di commentare… a studiare please.

      1. Scritto da henj

        Beh insomma….sull’apartitica mi viene un pò da ridere visto che il Paci Paciana non mi sembra poi così apartitico…anzi. per quanto riguarda il fatto di essere politica mi viene ancora più da ridere visto che non ci vedo nulla di politico in chi segue in carro con ettolitri di alcolici (e magari pure grammi di qualcosa d’altro). Diciamo che la connotazione politica è semplicemente una scusa per avere dei permessi….se poi vogliamo far finta di nulla, vabbene vado a studiare.

        1. Scritto da Ano Nimo

          alt.
          non sono un organizzatore, non faccio parte del Paci Paciana, per quanto mi possa riscontrare nella linea politica di quest’ultimo.
          non condivido neppure io questa scelta degli organizzatori della street parade di definirisi apartitici e apolitici a seconda dell’occasione.
          il Paci Paciana però con questa street parade non c’entra niente.
          anche perchè per definizione un centro sociale e politico e non si nasconde dietro il dito dell’apolitica. piuttosto ha sempre rivendicato le proprie azioni.
          più che “a studiare” non facciamo di tutta l’erba un fascio.

          1. Scritto da dulliano ergassia

            c’è bisogno di un bel po’ di igiene linguistica…c’è una bella differenza tra il termine apolitico e apartitico…aprite il dizionario per favore

          2. Scritto da Stefano

            Ci sono 70 persone nell’organizzazione della street parade. C’è chi è di destra e chi di sinistra. Per qualsiasi colore politico, la sera, a Bergamo, il massimo che trovi sono gli sfondati di eroina al Piazzale degli Alpini!

          3. Scritto da henj

            mmm…non c’entra niente? L’anno scorso il Paci Paciana era presentissimo (quindi che la manifestazione nasca con l’idea di essere apartitica non vale)…quest’anno non saprei. Di sicuro credo che tra Bergamo Reggae e il Paci ci sia un certo tipo di rapporto….quindi alla fine sono certo di rivedere le cose che ho visto l’anno scorso.

          4. Scritto da Ano Nimo

            Il fatto che Bergamo Reggae suoni spesso al Pacì non significa che il Pacì appoggi politicamente la streetparade.
            Altrimenti vuol dire che anche tutte le alte realtà fisiche (i vari locali in cui suonano molti dei dj che suoneranno sui carri) abbracciano l’idea delle street parade.
            é come dire
            “visto che chi usa eroina ha iniziato dagli spinelli basta uno spinello per diventare eroinomane”

          5. Scritto da duliano ergassia

            Scusa ma il Pacì paciana di che partito sarebbe di preciso?

          6. Scritto da Pietro

            è apartitica perchè nel gruppo delle persone che “la tira insieme” (per usare un tono molto bergamasco) ci sono persone sia di destra che di sinistra… che vedono le cose in maniera diametralmente opposta anche…. ed ecco… non facciamo di tutta l’erba un fascio… concordo pienamente…

    3. Scritto da Nicolò Rosate

      Essere apartitici non vuol dire essere apolitici. é ben diverso. La politica si incontra nel momento in cui si vogliono far sentire le proprie idee, i propri bisogni. Questo non vuol dire prendere una posizione progressista ne conservatrice, ma sociale. Noi andiamo a lavorare, ma tu please torna a studiare.