BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuola di alta formazione per neodirigenti Bergamo sede pilota

Fondirigenti, Federmanager e Confindustria Bergamo hanno presentato il progetto MBW, Management Building Workshop, che dal prossimo ottobre diventerà la prima Scuola di alta formazione per neodirigenti, quadri apicali e imprenditori in Italia.

Fondirigenti, Federmanager e Confindustria Bergamo hanno presentato il progetto MBW, Management Building Workshop, che dal prossimo ottobre diventerà la prima Scuola di alta formazione per neodirigenti, quadri apicali e imprenditori in Italia.

La partecipazione al progetto, che avrà come sede operativa il Centro di Formazione Sistemi Formativi Aziendali di Confindustria Bergamo, è gratuita (“Il costo per i neodirigenti sarà esclusivamente in termini di entusiasmo, passione e motivazione” – ha precisato Roberto Terranova, amministratore delegato di Sistemi Formativi Aziendali) e vedrà un numero massimo di iscritti pari a 40 per ciascuna delle tre annualità previste nella fase sperimentale dell’iniziativa.

“La scuola per neodirigenti rappresenta un autentico laboratorio – ha spiegato Carlo Mazzoleni, Presidente di Confindustria Bergamo – dove tutti i partecipanti sono chiamati a contribuire con originalità, metodo e responsabilità allo sviluppo di risposte efficaci per affrontare la complessità, facilitati e supportati da docenti di eccellenza, che faranno della simulazione e dell’analisi degli scenari una modalità consolidata di lavoro”.

“In un momento di difficoltà – ha proseguito Mazzoleni – non rinunciamo ad investire nella formazione. Confindustria Bergamo rappresenta un territorio a forte vocazione manifatturiera e uno tra i primi in Italia per densità industriale ed è particolarmente orgogliosa di essere la sede pilota di questa iniziativa di respiro nazionale”.

Il Presidente di Federmanager Giorgio Ambrogioni ha poi voluto sottolineare come con MBW “non siamo in presenza dell’ennesimo progetto formativo. Abbiamo piuttosto l’ambizione di coniugare formazione professionale con una preparazione al ruolo, dal punto di vista valoriale ed etico. Vogliamo cioè partecipare alla costruzione di una classe dirigente all’altezza dei problemi delle imprese e del Paese. Per questo motivo nel Comitato scientifico è stato fortemente voluta la presenza del direttore del Censis Giuseppe Roma”.

Ha concluso la serie di interventi Maurizio Bertuzzi, Presidente della Servizi Formativi Aziendali, che ha messo in evidenza la necessità di “nuovi manager che assommino alle competenze specifiche una visione più complessiva dell’impresa e dei suoi valori ed è necessario che queste figure acquisiscano una cultura imprenditoriale ampia e approfondita. I cambiamenti in atto nel modo di fare impresa richiedono manager aperti, capaci di affrontare le complessità, di capitalizzare i valori d’impresa. Questa iniziativa prevede metodologie innovative e un vero e proprio percorso di accompagnamento alla leadership”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da PIERLUIGI

    VORREI GENTILMENTE SAPERE QUALI SONO I REQUISITI NECESSARI PER PARTECIPARE AI CORSI PER N° 40 NEODIRIGENTI. GRAZIE E CORDIALI SALUTI.