BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contro il rumore di Orio decollano gli interventi a scuole e a 2.200 case

Partiranno a giugno le insonorizzazioni di quattro scuole a Colognola, poi il test per 2.200 abitazioni dei quartieri di Bergamo. Intanto anche i comuni limitrofi si stanno attivando. Le spese saranno sostenute da Sacbo che ha messo a disposizione 22 milioni di euro.

Più informazioni su

Contro il rumore degli aerei di Orio al Serio decolla la prima fase di insonorizzazione. A beneficiarne da subito saranno quattro plessi scolastici del quartiere di Colognola: la scuola materna dei via Costantina, l’elementare “Italo Calvino” e la media di San Pietro ai Campi oltre all’Istituto tecnico Belotti di via Azzano. I lavori che partiranno da metà giugno e si concluderanno a metà settembre con il ritorno degli studenti alle lezioni costeranno alle casse di Palafrizzoni 600 mila euro e prevedono la sostituzione dei vecchi serramenti con nuovi modelli ad alta efficienza di insonorizzazione.

Poi dalla primavera 2013 si inizierà con le abitazioni. Doppi vetri e serramenti saranno installati, senza nessun costo per il cittadino, dopo il test che il Cnr (Centro nazionale delle ricerche) farà abitazione per abitazione. Il primo lotto di intervento interesserebbe circa 2.200 abitazioni private del quartiere di Colognola e alcuni alloggi a Campagnola.

I costi per la realizzazione saranno sostenuto con un fondo di 22milioni di euro predisposto da Sacbo, società che gestisce l’aeroporto di Bergamo. Dopo i quartieri della città gli interventi di insonorizzazione dovrebbero interessare alcune abitazioni dei comuni limitrofi allo scalo orobico: Grassobbio ha già indicato la scuola elementare di via Fornacette, mentre Azzano, Seriate e Orio al Serio forniranno a breve a Sacbo il “censimento” degli edifici per la mitigazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da usaimo il cervello

    Le verifiche sono un ulteriore modo di prendere tempo. Le insonorizzazioni dovevano essere fatte nel 2003 (come previsto dal VIA) e anche le delocalizzazioni, e costano non meno di 100 milioni di euro. Ci stanno prendendo per i fondelli ancora una volta.
    L’asilo nido di Campagnola (e il parco pubblico) sono in Area Rischio tipo “B”.
    Significa che in base alla normativa europea NON POTREBBERO ASSOLUTAMENTE ESSERE COSTRUITI tanto è alto il rischio.
    E questo lo sapevano già prima di sviluppare l’aeroporto.
    Ma questo agli allegri vacanzieri low cost e ai nostri grandi uomini politici frega niente, vero?

    1. Scritto da diversamenteabile

      chi ha speculato sull acquisto gli importava qualcosa?
      oggi tutti in cattreda tutti professori intanto hanno speculato e guadagnato oggi dovrebbero essere risarciti l’assurdo nell’assurdità

  2. Scritto da melu87

    anche a sabbio di dalmine ci passano gli aerei molto vicini e fanno un gran chissò..fateli anche li i controlli!

    1. Scritto da Alberto

      E’ vero, l’ho notato lo scorso week-end. Anche ad Osio Sopra recentemente il rumore è aumentato.

      1. Scritto da lomello

        Non è vero. Io abito lì e non disturbano. A me dan più fastidio gli schiamazzi degli sbandati per strada.
        Chi si somiglia si piglia

  3. Scritto da elena

    eccoci rinchiusi in casa come topi. grazie SACBO e comune di bergamo

    1. Scritto da Gucci

      Emigra!

      1. Scritto da Alberto

        Signor Gucci, spero che le nuove rotte siano realizzate in maniera tale che gli aerei passino sulla casa che ha impiegato 30 anni a pagare!

  4. Scritto da mario

    insonorizzare le scuole è un clamoroso autogoal,significa ammettere che dette scuole sorvolate sono in area di rischio.in questo caso o si chiudono le scuole o si spostano le rotte….

  5. Scritto da andrea

    Questi sono solo bruscolini per mettere a tacere chi protesta.

    Come dire che se isonorizzi la finestra, il problema è risolto.

    Non si capisce perchè Orio debba avere carta bianca per inquinare l’intera città.

    Che senso ha?

    Quello del denaro, forse.

  6. Scritto da e l'aria ?

    e contro l’inquinamento dell’aria cosa ci danno?? una mascherina a testa??? non è solo un problema di inquinamento acustico ogni aereo che decolla inquina come 2000 auto e il tutto ci cade addosso e lo respiriamo.

    1. Scritto da Enrico Tovi

      E sai quante auto (e autobus ) ci sono a Bergamo?
      E quello non lo respiri?
      A te serve l’auto? Alla gente serve l’aereo.
      Il problema è trovare un carburante alternativo (energia solare), ma fino a quando noi ingrassiamo gli emiri che pagano i kamikaze per ammazzarci sarà sempre così

  7. Scritto da Alberto

    Ma non si possono insonorizzare gli aerei?