BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Per l’addio ai campioni i tifosi rossoneri “copiano” la Nord

I tifosi milanisti hanno voluto salutare i loro beniamini con una coreografia che ha ricordato molto quella creata sette giorni prima dagli atalantini della Nord al Comunale. E le casacche di Gattuso, Inzaghi e Nesta sono sembrate delle fotocopie vere e proprie di quelle di Angeleri, Gardoni, Bertuzzo, Stromberg, Magrin, Bonacina e Bellini.

Più informazioni su

La scorsa domenica la Milano rossonera ha salutato cinque pezzi della sua storia tra cori, abbracci e, soprattutto, lacrime. Lacrime come quelle di Gennaro Gattuso, un duro che ha mostrato tutto il suo lato umano lasciando San Siro con un pianto struggente, o come quelle di Alessandro Nesta, Clarence Seedorf e Pippo Inzaghi, che non hanno saputo trattenere la loro malinconia dopo il fischio finale della loro ultima apparizione con la maglia rossonera. Lacrime anche per Gianluca Zambrotta, che lascia il Milan dopo quattro stagioni in rossonero.

I tifosi milanisti hanno voluto salutare i loro beniamini con una coreografia che ha ricordato molto quella creata sette giorni prima dagli atalantini della Nord al Comunale. E le casacche di Gattuso, Inzaghi e Nesta sono sembrate delle fotocopie vere e proprie di quelle di Angeleri, Gardoni, Bertuzzo, Stromberg, Magrin, Bonacina e Bellini.

Insomma, la scelta degli ultrà rossoneri di “copiare” l’idea della Nord bergamasca in occasione di un saluto tanto importante qual era quella dedicato a campioni del calibro di Gattuso, Nesta e Inzaghi, fa capire che la tifoseria nerazzurra, quando si parla di coreografie, non può essere considerata seconda a nessuno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da GIANGY

    SE NN SBAGLIO ERA GIà STATA FATTA UNA COREOGRAFIA SIMILE DALLA FOSSA PER L’ADDIO DI FRANCO BARESI. POI QUOTO FANTASIA AL POTERE: COSA C’è DI ORIGINALE NELLA GIGANTOGRAFIA DI UNA MAGLIA PER COMMEMORARE L’ADDIO DI UNA BANDIERA?????

  2. Scritto da vito

    non c’e’ nulla di piu’ uguale degli ultras delle varie squadre italiane, tutti rivendicano la loro unicita’ ma e’ inutile, stesse coreografie, uguali cori di incitamento e /o cori beceri ; sono ancora di piu’ uguali i tifosi delle squadre con grande rivalita’, di solito province vicine, forse perche’ nel tifoso confinante proiettano i loro difetti…

  3. Scritto da fantasia al potere

    vabbeh, non è che ci sia niente di originale nel salutare dei giocatori con la gigantografia delle loro maglie..

  4. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Somiglianza incontestabile ma dire che in fatto di coreografie gli atalantini non sono secondi a nessuno mi sembra folle..Ma le coreografie di Milan (togliendo quella dell’articolo in questione), Inter, Roma e LAzio nei derby o Samp e Genoa l’avete presente?

    1. Scritto da soldi soldi!

      con la differenza che a Bergamo sono autofinanziate,a Roma,Milano sono pagate profumatamente dalle società.

      1. Scritto da diavolo alè

        i soliti piagnistei da tifoso di una squadra piccola che deve sempre dire male delle grandi