BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Davide non è morto per le percosse subite Lo conferma l’autopsia

L'autopsia sul corpo di Davide Battaglia conferma che il 30enne di Brembate Sopra sarebbe deceduto per altre cause. Per l'aggressore è stato aperto un fascicolo con omicidio preterintenzionale come ipotesi di reato.

Più informazioni su

Non sarebbe dovuta alle percosse la morte di Davide Battaglia, il 30enne di Brembate Sopra deceduto la sera di venerdì 11 maggio. E’ quanto emerge dall’autopsia sul corpo del giovane che è terminata poco fa agli Ospedali Riuniti di Bergamo.

Anche se per ora non è stata stabilita la causa della morte, è stata esclusa però la possibilità che Davide Battaglia abbia perso conoscenza e sia deceduto in seguito alle percosse subite durante una rissa tre ore prima della morte. Il medico anatomopatologo – che ha condotto l’autopsia ai Riuniti di Bergamo – si è riservato di eseguire esami più approfonditi e avrà tempo 60 giorni per consegnare la sua relazione definitiva.

Sulla morte di Battaglia era stato aperto un fascicolo alla Procura della Repubblica, con omicidio preterintenzionale come ipotesi di reato e che aveva come indagato D. O., l’operaio trentunenne di Almenno San Salvatore che aveva aggredito Davide Battaglia per una piccola somma: 50 euro. Battaglia sfuggendo dal suo aggressore appena varcato il cancello di casa, in via Sorte a Brembate Sopra, venerdì poco dopo le 17 aveva perso conoscenza e ricoverato al policlinico di Ponte San Pietro era deceduto verso le 20.

Davide lascia nel dolore i genitori Mario e Anna, il fratello Alberto e la fidanzata Roberta. Battaglia lavorava come magazziniere al centro commerciale "Il Continente" di Mapello e negli ultimi tempi aveva sofferto per problemi di salute.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.