BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sea, Vito Gamberale indagato: turbativa d’asta

L'indagine da un'intercettazione telefonica in cui un politico ex Pd comunica a Gamberale che la gara per la vendita della Sea sarebbe stata "fatta su misura" per le esigenze del suo fondo (F2i).

Più informazioni su

Il nome dell’ex amministratore delegato di Società autostrade, Vito Gamberale, è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Milano con l’ipotesi di reato di turbativa d’asta.

L’indagine nasce da un’intercettazione telefonica del luglio scorso in cui un politico fiorentino ex Pd comunica a Gamberale che la gara per la vendita della Sea (la società che gestisce gli aeroporti milanesi e partecipata dal Comune di Milano, ma che è detentrice di un quota rilevante nell’aeroporto di Bergamo Orio al Serio), sarebbe stata "fatta su misura" per le esigenze del fondo (F2i) gestito proprio da Gamberale.

Una pattuglia del Nucleo di polizia tributaria milanese ha effettuato una serie di perquisizioni, notificando a Gamberale e al senior partner del fondo di investimento, Mauro Maia, un avviso di garanzia. Il procuratore aggiunto Alfredo Robledo ha spedito anche una pattuglia di finanzieri alla direzione generale del Comune di Milano per acquisire una copia del contratto stipulato tra Palazzo Marino e F2i.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da civolevatanto

    Basta leggersi come hanno “escluso” l’unica offerta alternativa (indiana) in pieno stile Toto’…. l’incaricato con la busta dell’offerta in procinto di presentarla e’ stato mandato in giro per palazzo marino fino a che scattasse il termine per la consegna:) Risultato: offerta pervenuta con 10 minuti di ritardo e rifiutata. Questa e’ l’italia dei politici signori.. destra o sinistra si distinguon tutti per lo scempio e lo sperpero della cosa pubblica a proprio interesse. Cacciarli non basta, prima di andarsene devon pagare tutti i danni (e ne avranno per generazioni!)