BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prezzi al consumo Si continua a salire +3,1% ad aprile

A differenza della media italiana che si assesta molto vicina allo 0, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività a Bergamo, nel mese di aprile, sale dello 0,3% rispetto ai dati di marzo e del 3,1% rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente.

Più informazioni su

A differenza della media italiana che si assesta molto vicina allo 0, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività a Bergamo, nel mese di aprile, sale dello 0,3% rispetto ai dati di marzo e del 3,1% rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente. Ancora una volta la variazione più significativa riguarda la divisione di spesa dei Trasporti che, trascinata verso l’alto dal rincaro dei voli nazionali (+29,3% rispetto a marzo), fa registrare un aumento dell’1,5% (+7,8% sul dato di aprile 2011). Crescono ancora benzina (+3,5%), altri carburanti (+2,9%) e gasolio per mezzi di trasporto (+1,1%).

In aumento dell’1% la divisione “Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e combustibili”: ad incidere in questo caso sono l’energia elettrica e il gas, che salgono rispettivamente del 5,2% e dell’1,3%. Su bevande alcoliche e tabacchi la variazione congiunturale è dello 0,4% (+7,5% su aprile 2011), soprattutto a causa dei rincari su alcolici e liquori.

Ricreazione, spettacolo e cultura si assesta al +0,3% con l’aumento, soprattutto, di supporti con registrazioni di suoni, immagini e video, di servizi di rilegatura e E book download e dei pacchetti di vacanza nazionali. Nella stessa divisione di spesa risultano invece in calo giochi e Hobby (-6,4%), articoli per il giardinaggio (-2,7%) e narrativa (-1,8%).

Variazione minima (+0,1%) per abbigliamento e calzature e per altri beni e servizi mentre risultano invariate le divisioni dei “Servizi sanitari e spese per la salute” e dell’ “Istruzione”.

Il calo più significativo nella divisione delle comunicazioni (-1,4% rispetto a marzo e -3,4% rispetto ad aprile 2011), affossata dal -5,1% degli apparecchi per la telefonia mobile e dal -2,1% di connessione a internet e altri servizi. Giù anche prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,3%) e servizi ricettivi e di ristorazione (-0,2%, con i fast food in calo del 2%). In lieve calo infine (-0,1%) anche la divisione “Mobili, articoli e servizi per la casa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.