BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Buon prezzo e prestazioni elevate: è l’One V

Luca Viscardi, nel sottolineare che i telefonini oggi hanno un prezzo medio ingiustificato e ingiustificabile, propone un'eccezione dell'HTC, il più piccolo della serie One.

In questo periodo stanno arrivando sul mercato molti prodotti particolarmente costosi, ma sta cominciando ad assumere una fisionomia interessante anche la fascia di mercato dei cosiddetti "budget phones".

Sono prodotti di costo relativamente contenuto con prestazioni molto elevate. Sottolineo il "relativamente" perché io insisto sul fatto che i telefonini abbiano oggi un prezzo medio ingiustificato e ingiustificabile se si pensa alla tecnologia che contengono e al prezzo di produzione, ma d’altro canto questo offre il mercato, non resta che adeguarsi.

Tra i prodotti che uniscono buon prezzo ad ottime prestazioni, molto competitivo è il nuovo telefono di HTC, il più piccolo della serie One, quello a cui è stato aggiunto il codice “V”; è sul mercato da pochissimo a 299 euro e offre la combinazione tra un design davvero intrigante e il nuovo sistema operativo di Google, Ice Cream Sandwich.

Rispetto ad altri prodotti nella stessa fascia di prezzo ha il vantaggio di essere più recente, il che offre ovviamente una migliore ottimizzazione e un miglior bilanciamento di processore e batteria.

Ha una memoria di 4 giga espandibile attraverso una memory card del tipo microSD. Offre uno schermo da 3.7 pollici con una buona risoluzione di 480×800 pixel e una discreta autonomia della batteria, che ha una carica 1500 mAh; la capacità della batteria dovrebbe rispondere in modo più che sufficiente alla richiesta di energia del display e del processore che ha la potenza di 1 gigahertz.

Oltre al design e alla maneggevolezza, il One V offre una perfetta integrazione con il mondo dei social networks, grazie anche all’interfaccia personalizzata da HTC che si chiama “Sense”. Non tutti la amano, ma rappresenta un modo per semplificare drasticamente molte azioni che abitualmente si fanno con il telefono come il trasferimento di immagini verso twitter o facebook, piuttosto che la condivisione attraverso servers "cloud", ovvero sistemi di memoria che sono allocati lontani da voi e condivisi con altri utenti.

Scattate una foto e potete scegliere di condividerla in automatico con le persone con cui siete collegati. Più facile a farsi che a spiegarsi.

Il One V è la riedizione di un design molto fortunato e molto apprezzato in due precedenti modelli di HTC: segna una sorta di linea di continuità con "hero" e "legend" che ebbero un grande successo.

E’ costruito con materiali molto pregiati e con un assemblaggio davvero perfetto: un bellissimo prodotto, non c’è davvero niente da dire.

L’unica perplessità, per essere pignoli fino in fondo, è legata alla potenza del processore: 1 ghz per far funzionare android 4.0 potrebbe essere una potenza troppo ridotta, ma non resta altro che provare.

Luca Viscardi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giorgio

    HTC ha tempistiche di assistenza assurde. La gestione dei ricambi è ridicola, per sostituire un display è necessaria riparazione presso casa madre perché in autonomia è quasi impossibile ed il costo è non meno di 250 euro. iPhone e Samsung sono molto più semplici, sia in garanzia che in riparazione. I costi certo sono il doppio, ma inevitabilmente la qualità e le prestazioni sono palpabili. Per portare un esempio lampante ai non addetti: che differenza c’è tra un’auto Tata e una Volvo, all’atto pratico entrambe vanno dal punto A al punto B, ma quale scegliereste voi?

  2. Scritto da Andrea

    Attenzione che HTC ha una assistenza scandalosa; per qualunque guasto in garanzia (e con HTC capita molto spesso) si inventano scuse incredibili per rifiutare la riparazione gratuita, facendo pagare cifre spropositate

    1. Scritto da CHRISTIAN

      MA NON DICIAMO STUPIDATE!!!! IO SONO “HTC ADDICTED” DA ANNI,NE HO AVUTI DIVERSI, MAI NESSUNO CON UN PROBLEMA E NON SONO CERTO LA PERSONA CHE TRATTA BENE IL TELEFONO! FACCIAMO UNA STATISTICA…..VEDIAMO QUANTI NOKIA E QUANTI IPHONE CI SONO IN ASSISTENZA E VEDIAMO QUANTI HTC…..POI PARLIAMO!

      1. Scritto da Giovanni 61

        Braooo