BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La carica di Colantuono: “Proveremo a rovinare la festa della Juve”

L'Atalanta cerca il clamoroso colpo di coda, in casa dei campioni d'Italia: "Non sarà facile, hanno anche l'imbattibilità stagionale da mantenere. Il merito dello Scudetto è di Conte, con la sua grinta. Formazione fatta, con Cazzola al posto di Cigarini"

Più informazioni su

“Cercheremo di rovinare la festa alla Juve, anche se non sarà facile”. Stefano Colantuono prepara l’ultima gara della trionfale stagione nerazzurra, con il sogno di un clamoroso colpo di coda. A Torino l’Atalanta troverà uno stadio interamente bianconero, pronto a fare festa per lo Scudetto conquistato dalla squadra di Conte: “Prima di tutto sarà importante fare bella figura, e tornare a Bergamo con una bella prestazione –le parole del tecnico nerazzurro nella conferenza stampa della vigilia- poi logicamente proveremo anche a fare risultato, ma sarà molto difficile. La Juve vuole chiudere in bellezza, mantenendo l’imbattibilità stagionale. E poi hanno ancora la finale di Coppa Italia da giocarsi, quindi sfrutteranno la gara contro di noi per preparasi al meglio in vista di quella sfida”.

Un’annata straordinaria, oltre che per la squadra nerazzurra, anche per quella bianconera. Con un protagonista su tutti, secondo Colantuono: “ La Juve ha trovato un grande allenatore, che ha saputo dare la mentalità giusta a una formazione già grande. In questa crescita juventina è stato fondamentale Conte, con la grinta e la fame che ha saputo trasmettere ad un gruppo di giocatori di primo piano. Antonio è un amico, abbiamo avuto un percorso simile, poi lui quest’anno ha avuto il grande merito di vincere in una piazza importante”.

Pochi dubbi sulla formazione da mandare in campo, con un undici molto simile a quello che ha affrontato l’amichevole settimanale di Seriate: “Ci sarà solo Peluso al posto di Raimondi, rispetto a giovedì. Cigarini lo faccio recuperare, è in odore di matrimonio ed è giusto che si concentri di più sulla moglie. Scherzi a parte, abbiamo Cazzola da valutare attentamente anche in vista delle scelte future”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Mettiamo Polito in porta; a tre dietro Lucchini, Manfredini, Ferri. In 5 in mezzo e cioè Pinto (sì Pinto),Cazzola,Cigarini,Carmona,Gabbiadini; poi Moralez regista molto più avanzato e Dennis.
    Consideriamo già Peluso e Schelotto passati all’Inter.
    Bergamo atalantina dovrà essere una festa ancora più eclatante per tutti, con tutte le bande della provincia e tutti i complessi di liscio in circolazione.

  2. Scritto da gigi

    sarebbe già una vittoria non essere sempre condannati per illeciti