BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il “Cina”, Stromberg, Bellini Bandiere nerazzurre sulle Mura di Città alta fotogallery

Sorpresa tutta nerazzurra per i bergamaschi che sono passati in centro sabato mattina. Sulle Mura di Città alta sono comparse le “bandiere” atalantine esposte allo stadio domenica scorsa contro la Lazio. Non sono bandiere qualsiasi.

Più informazioni su

Sorpresa tutta nerazzurra per i bergamaschi che sono passati in centro sabato mattina. Sulle Mura di Città alta sono comparse le “bandiere” atalantine esposte allo stadio domenica scorsa contro la Lazio. Non sono bandiere qualsiasi, ma Angeleri, Gardoni Bertuzzo, Stromberg, Magrin, Bonacina, Bellini, giocatori che hanno fatto la storia dell’Atalanta. Il tutto a pochi giorni dalle polemiche scatenate da alcuni esponenti del centrosinistra che hanno criticato l’esposizione di colori nerazzurri in tutta la città. Nicola Eynard, segretario cittadino del Partito Democratico, condividendo e riportando le parole del figlio scrive: “Bergamo. Certo, da sempre cerco di apprezzarne la bellezza , di valorizzarne i pregi, di viverla al meglio. E mi piace, nonostante a volte vorrei fosse migliore: più aperta, più viva, più dinamica. Non m’interesso di calcio, ma penso sia ridicola ed eccessiva l’importanza attribuita ad un evento come la presentazione delle nuove divise dell’Atalanta. Bergamo è davvero misera se la associa così ad una squadra di calcio. Per molti è l’orgoglio della città, ma davvero non abbiamo niente di meglio di cui essere orgogliosi? E’ patetico che in un punto nevralgico del centro qualcuno abbia concesso di esporre uno striscione che recita "A guardia di una fede". In coscienza: quale fede?".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angela

    ma non vi va bene mai niente! snobismo puro|! avessero rovinato qualcosa potrei anche ascoltarVi ma x la miseria un po’ di tolleranza!
    e poi da che pulpito! a me dà più fastidio vedere che c’è ancora qualcuno che mette manifesti di propaganda politica nonostante le piacevoli cose che sono emerse in questi ultimi mesi. o forse Vi piacerebbe di più vedere le Vs. belle facce appese alle mura? Naturalmente parlo di foto…….

  2. Scritto da pm

    I ragazzini normali si accontentano di tappezzarsi la cameretta con i loro idoli.
    Questi se non si allargano non sono contenti.
    Se poi c’è chi gli da corda per tirar su due voti il risultato è questo…

    1. Scritto da Simone

      C’è chi che per due voti tira su palazzi di otto piani.

  3. Scritto da incompreso

    ma è solo a me che sembra che sull’atalanta, la fede, il nerazzurro, sia cominciata una campagna di marketing quando si è cominciato a parlare dello stadio nuovo nell’area del parco agricolo, e che la campagna si stia intensificando via via?

  4. Scritto da 1907bg

    rosiconi contronaturaaaa ahhh come godooo

  5. Scritto da uno qualunque

    A questa citta’ non va mai bene niente… Ogni iniziativa scatena reazioni isteriche e polemica. Gli alpini non vanno bene, le “soap box” non vanno bene, le bancarelle non vanno bene, gli striscioni non vanno bene, i locali sulle mura peggio che peggio… Non c’e’ spreco di denaro pubblico, non ci sono danni alle strutture, non ci sono danni alle persone: qual’e’ il problema? Sembra che ognuno veda i propri interessi come i soli unici e santi. Un minimo di tolleranza non guasterebbe. Altrimenti chiudiamoci nei nostri loculi e tanti saluti…

  6. Scritto da Luca Lazzaretti

    Una volta a Bergamo c’era la ..”FEDE” vera.. oggi c’è solo la …fede in una squadra di calcio con al suo interno degli esempi non troppo edificanti…ma questo è quello che vuole il popolino..e chi siamo noi per criticare? ognuno ha le sue di fedi..o meglio..ognuno ha la fede che si merita!

    1. Scritto da L76BG

      Invece la fede a cui tu ti riferisci è colma di esempi edificanti vero? La parola pedofilia on ti dice nulla..oppure vogliamo parlare della Banca Vaticana.. ma no dai, parliamo della prima casta d’Italia, ovvero i Vescovi, Monsignori, e via via.. è solo una festa, non si chiede nulla a nessuno ma pultroppo voi VIVETE MALE già di vostro..se nn ci fosse questa festa brontolereste per il tempo, o per le bancarelle o per il cane del vicino…

  7. Scritto da residente

    la sfilata degli alpini ci ha rovinato,
    ha aperto la porta a qualsiasi carnevalata ed con una giunta allo sbando che autorizza tutto, il centro e’ ormai invivibile. nei week-end noi residenti non sappiamo cosa ci possa capitare! non sappiamo quale manifestazione ci tocca! speriamo nelle prox elezioni

    1. Scritto da Simone

      Bravo. Speriamo nelle prox elezioni così avremo anche la sfilata del gay pride con in testa la Vladimir Luxuria.

  8. Scritto da giorgio

    Se la sensibilità politica del segretario del PD è espressa con tanta supponenza e boriosità radical scic, mi chiedo se i tifosi dell’Atalanta siano considerati come tutti gli altri e quindi ascoltati oppure non esistano per il PD. E poi dite che volete ascoltare la città, in realtà siete solo di presuntuosi che snobbate chi ha delle passioni normali come andare allo stadio e tifare per l’Atalanta.

  9. Scritto da gigi

    …stiamo diventando semplicemtne ridicoli con sta pagliacciata. Atalanta in fondo alla classifica, con dei tesserati non proprio di “fede”, se vince qualcosa (difficile per fortuna) non voglio immaginare cosa faranno.

    1. Scritto da Vittorio

      Sono d’accordo,simpatizzo per la DEA ma vedo intorno troppa enfasi Percassi datti una calmata.

  10. Scritto da Bergamo è l'Atalanta

    Voi in comune a blaterare noi in cantiere a lavorare!! VERGOGNA!!!

  11. Scritto da nino cortesi

    E Maschio e Morfeo dove li lasciate?

  12. Scritto da Lorenz

    Anche io sono tifoso della Dea, ma francamente trovo eccessive le maglie sulle mura. Un conto è viale Papa Giovanni, un altro uno dei fiori all’occhiello della nostra città. E per quanto i giocatori ricordati siano ammirevoli esempi, li trovo stonati sulle mure venete.

  13. Scritto da Angelo

    . Solo l’adunata degli Alpini ha colorato la città di allegria. Per il resto tanta, ma tanta noia . Cissà perchè poi quando si vince salgono sul carro dei vincitori !
    Complimenti hai ragazzi della curva per l’idea

  14. Scritto da Ivan

    Sono perfettamente daccordo con Nicola Eynard
    “ma davvero non abbiamo niente di meglio di cui essere orgogliosi?”
    e poi
    “vorrei fosse migliore: più aperta, più viva, più dinamica”

    Purtroppo è una città di patetici bigotti

  15. Scritto da simone p

    qui chi spende (percassi per lo store e le altre iniziative) lo fa di tasca propria senza chiedere un cent alla cittadinanza ; le maglie sono dei ragazzi della curva che se le son pagate da soli … ma perchè tanta gente deve sempre trovare motivo di far polemica …. sulle parole dei 2 politici dei giorni scorsi meglio stendere un velo pietoso !

    1. Scritto da nino cortesi

      Bravo Simone. Parole sante.

  16. Scritto da andrea

    Sono daccordo, sono tifoso atalantino dalla nascita, ma tutto questo mi pare una pura e semplice esagerazione , per queste cose si è subito pronti a spendere e spandere, per problemi piu’ grossi e gravi fanno tutti orecchie da mercante… mettiamo invece le maglie di chi allo stadio o fuori ci ha lasciato la vita per colpa di questi “gurardiani della fede” ma quale fede, quella della violenza e dell’impunità?

    1. Scritto da andreabg1907

      chi avrebbe perso la colpa per mano di tifosi atalantini? attendo la lista. tra l’altro non sei nemmeno informato sulla beneficenza fatta sia da percassi che dalla curva

    2. Scritto da Matteo

      In effetti i soldi ce li ha messi in primis Percassi per lo store e poi i tifosi per la coreografia, tu? hai messo qualcosa? ti hanno chiesto qualcosa? sicuramente hanno fatto molto più loro per beneficienza che altri politici che parlano a vanvera!! Ma dico poi i politici di oggi hanno anche il coraggio di parlare, solo una cosa non ci possono togliere la nostra passione tutto il resto lo hanno già fatto. Dimostri di essere anche poco informato, raccontami bene chi avrebbe perso la vita per colpa dei tifosi atalantini????? E già che ci sei dimmi quanti la stanno perdendo a causa del pessimo lavoro fatto dai nostri politici?

  17. Scritto da Mattia

    sinceramente non sono un tifoso.. e spesso non tollero nemmeno chi lo è.. ma il pensiero di questi “pseudo” politicanti mi fa rabbrividire… ma ancora parlate?? ma ancora vi fate vedere e sentire?? ma rintanatevi nelle vostre case.. e se abbiamo voglia di gioire SOLO x la presentazione delle nuove divise dell’Atalanta nessuno ci vieta di farlo!! NESSUNO. è un modo come un altro per far festa.. x essere uniti. e magari per non pensare a tutto quello che ci gira intorno di veramente GROTTESCO