BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Riuniti rispondono a Micromega: “Appalti, tutto nella norma”

I Riuniti rispondono a Micromega Bergamo in merito a un appalto di 3,5 milioni per opere di completamento del nuovo ospedale cittadino. “Tutto nella norma”.

Più informazioni su

I Riuniti rispondono a Micromega Bergamo in merito a un appalto di 3,5 milioni per opere di completamento del nuovo ospedale cittadino. “Tutto nella norma”.

L’azienda ospedaliera ha sempre dato conto nelle sedi istituzionali dell’impiego dei finanziamenti ricevuti e ritiene utile ribadirlo oggi in risposta alle “numerose domande” di MicroMega che la stampa riporta. I 3,5 milioni della gara indetta da Infrastrutture Lombarde SpA (Ilspa) come stazione appaltante per conto dell’azienda ospedaliera sono compresi negli 8,5 milioni assegnati il 01 giugno 2011, a loro volta parte degli 85 milioni richiesti dai Riuniti a Regione Lombardia nel 2011 e la cui destinazione è stata illustrata pubblicamente nel corso del sopralluogo degli assessori regionali bergamaschi alla Trucca a settembre e dell’audizione della Terza commissione regionale a ottobre. L’affidamento a Infrastrutture Lombarde rientra nella prassi prevista dalle leggi regionali 27/2003 e 30/2006, che vede Regione Lombardia e gli enti appartenenti al sistema regionale, come i Riuniti, avvalersi delle competenze di una società pubblica interamente partecipata dalla Regione. L’incarico a Ilspa è stato autorizzato dallo Sportello Convenzioni di Regione Lombardia il 16 giugno 2011, ed è regolato da una convenzione stipulata pochi giorni dopo, il 22 giugno. Del resto Ilspa era già stazione appaltante nei lavori della concessione (centrale di sterilizzazione, ristorazione, centrale tecnologica…), in analogia a quanto avviene ed è avvenuto per tutti i nuovi ospedali realizzati in Lombardia dopo la costituzione di Ilspa nel 2003. L’azienda ospedaliera ha invece gestito direttamente la gara di progettazione e due appalti dei lavori (principali e aggiuntivi), il cui iter è partito quando Ilspa non era ancora nata. L’incarico a cui si riferisce MicroMega prevede, tra gli altri, proprio interventi risolutivi delle interferenze createsi fra i diversi appalti. Future interferenze saranno scongiurate grazie alle riunioni di coordinamento e alla massima collaborazione in atto fra Azienda ospedaliera e Ilspa. Infine, sul finanziamento del nuovo ospedale, nulla si aggiunge ai 498 milioni riferiti alla Terza commissione regionale, così suddivisi: 340 milioni previsti nel quadro tecnico economico del 2003, 73 milioni richiesti a Regione Lombardia sino al 2010 ed 85 richiesti nel 2011.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da MAURIZIO

    Nel 2003 l’ospedale costava 340 milioni e nel 2011 498? Il 46% in più? Davvero divertente. Sentite bene: ve ne dovete andare, ma prima, ovviamente, risponderete dei soldi pubblici spesi, uno per uno.

  2. Scritto da giuseppe

    pienamente in sintonia con Maurizio io sono un cliente fra virgolette dei riuniti per un tumore quindi l,unico aggettivo appropriato e’ come diceva spero la buonanima di silvio vergogna vergogna vergogna.

  3. Scritto da MAURIZIO

    Tutto nella norma?? ah ah ah Siamo a 12 (dodici) anni dal progetto esecutivo. Sprechi di soldi pubblici. Appalti al ribasso. Fallimenti. Inchieste della magistratura. Sub appalti di ogni genere. Aumenti in corso d’opera. Porogetti poco chiari. Norme poco chiare. E questo signore viene a diorci….TUTTO IN REGOLA? Ma volete davvero che veniamo a prenderevi nei vostri uffici di pelle pagati con i soldi pubblici?? Non siamo violenti. Non costringeteci.