BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Termometro sopra i 30 Ma da sabato giù di 15 gradi previsioni

Gli esperti di 3bmeteo.com lanciano l'allarme: dopo l'anticipo d'estate che porterà la colonnina di mercurio fino a 32°C le temperature andranno in picchiata, accompagnate da nubifragi e grandinate.

Più informazioni su

Chi pensa che la primavera abbia finalmente prevalso sul maltempo si dovrà presto ricredere. Gli esperti di 3bmeteo.com, infatti, lanciano l’allarme: a partire da sabato 12 maggio il tempo tornerà ad essere imprevedibile, con le temperature che potranno diminuire anche di 15°C nel giro di ventiquattro ore. Apice del caldo previsto per venerdì, con la colonnina di mercurio che arriverà molto vicina ai 32°C, poi occhio a nubifragi, grandinate e anche alla neve che tornerà sulle Alpi sopra i 1200 metri.

Ecco il comunicato di 3bmeteo.com:

“FINO A 32° AL CENTRO NORD. SABATO I NUBIFRAGI DEI “SANTI DI GHIACCIO”

Francesco Nucera di 3bmeteo.com spiega: “Sarà un fuoco di paglia in attesa di grandinate e nubifragi. Le temperature scenderanno anche di 15° in 24 ore”.

“Apprestiamoci a vivere un secondo anticipo d’estate; dopo la fiammata di fine Aprile che ha portato temperature da record, l’anticiclone afro mediterraneo riconquista l’Italia regalandoci una fase stabile e soleggiata con temperature tipiche di un estate a pieno regime. Lo spiega Francesco Nucera di 3bmeteo.com.

Apice del caldo tra venerdì e sabato. Le zone più interessate saranno Sardegna, Pianura Padana e regioni centrali tirreniche con temperature sino a 28-30 gradi, oltre i 6-8 gradi sopra le medie. Si prevedono 31-32 gradi a Trento e Bolzano, 30 a Mantova, 29 a Milano, Torino, Bologna e Firenze.

Secondo 3bmeteo.com questa ondata di caldo sarà un fuoco di paglia. “Già da sabato, continua l’esperto, è atteso un repentino e sensibile peggioramento del tempo al Nord. Dalla Scandinavia arriverà una massa d’aria relativamente fredda che, scontrandosi con quella più calda ed umida preesistente darà luogo a forti precipitazioni. “Si formerà una ‘Squall Line’, dice Nucera, un intenso fronte temporalesco, che darà luogo a violenti fenomeni, veri e propri nubifragi, su Triveneto e Lombardia, associati a grandine intensa e forti raffiche di vento. Domenica i temporali coinvolgeranno le regioni Centrali e l’ Emilia Romagna. Lunedì toccherà al Meridione, mentre migliorerà altrove.

Crollo delle temperature anche di 10-15 gradi. Torna la neve in montagna. I forti venti di Bora e Tramontana causeranno un vertiginoso crollo delle temperature, anche di 10-15 gradi. La singolarità dell’evento è il repentino calo in termico in meno di 24 ore, situazione molto rara per l’Italia e vicina a quanto succede negli Stati Uniti. Tornerà la neve sulle Alpi oltre i 1000-1200m, sopra i 1300-1500m sulla dorsale centro settentrionale.

Rispettata la tradizione dei Santi di Ghiaccio. Il repentino cambiamento del tempo del fine settimana coincide con i giorni dei “Santi di Ghiaccio” (San Pancrazio, San Servazio e San Bonifacio di Tarso, 12-13-14 Maggio), una tradizione popolare del centro Nord Europa che fa riferimento ad un brusco abbassamento delle temperature e al ritorno di una fase anche perturbata, prima del definitivo arrivo della bella stagione. Ma per l’estate quella vera bisognerà ancora attendere. “Secondo 3bmeteo.com dovremmo fare i conti con un Maggio caratterizzato da continui sbalzi di umore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.