BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lo sfogo di Andreoletti “Cambierò tutto ma resterò al Comunale”

Il numero uno dell'AlbinoLeffe racconta a Bergamonews i progetti del futuro a pochi giorni dall'amara retrocessione in Lega Pro: "Pala? E' presto per dire se resterà. Nella squadra vedo pochi elementi che faranno al caso nostro per l'anno prossimo".

Più informazioni su

“Dobbiamo essere realisti, accettare il verdetto del campo e rimboccarci le maniche per ricominciare a lavorare”. Sono eloquenti le parole di Gianfranco Andreoletti, il patron dell’AlbinoLeffe appena retrocesso in Lega Pro dopo nove anni da sogno in cadetteria. Niente drammi: i tifosi seriani che temevano la scomparsa della storica unione dei due paesini della valle bergamasca possono stare tranquilli. Ma in riva al Serio sono banditi anche i voli pindalici, come conferma Andreoletti: “Nessuno si aspetti dichiarazioni ad effetto su un nostro imminente ritorno in Serie B – spiega il presidente della Celeste a Bergamonews.it -. Tutti dobbiamo prepararci a ritrovare quella che era la realtà di nove anni fa quando la C1 era già considerata in lusso per noi”.

Quindi, presidente, che Albinoleffe ci dobbiamo aspettare per la prossima stagione? “Aspettatevi una squadra che avrà le caratteristiche dell’AlbinoLeffe, una squadra che lotterà contro tutto e contro tutti, una squadra che cercherà di sorprendere sempre”.

La storia della Celeste, dunque, continuerà? “Assolutamente sì. Ma ora sarà importante operare una riduzione pesante dei costi: pensate che negli ultimi anni è fallito il 90% delle società come la nostra che sono retrocesse in Lega Pro. Noi non vogliamo incrementare quella percentuale, per questo stiamo lavorando per ripartire in tutta sicurezza”.

In sostanza, quali saranno gli ingredienti dell’AlbinoLeffe del futuro? “Serietà e organizzazione, solo così potremo toglierci altre importanti soddisfazioni”.

E ai suoi tifosi non dirà che proverà a lottare per risalire subito in cadetteria? “Fare queste dichiarazioni, come ho detto, sarebbe un grave errore sia per la nostra società che per i nostri tifosi”.

Pare di capire che sono in arrivo moltissimi cambiamenti. “Esatto, molte cose cambieranno”.

Partiamo da Pala: ci sono possibilità che resti? “E’ ancora presto per dirlo. Prima finiamo il campionato, poi la società farà le sue valutazioni, il mister le sue richieste e solo allora potremo decidere se continuare insieme o meno. Con questo, non sto dicendo che Pala non sta facendo un buonissimo lavoro, anzi”.

E dell’attuale squadra quanti sono i giocatori che faranno parte del progetto del prossimo anno? “Se devo essere sincero vedo pochissimi elementi che potranno fare al caso nostro per la prossima stagione. Ma tutto è ancora de decidere: chi resta deve essere disposto ad accettare un futuro fatto di lacrime e sangue”.

Si può spiegare meglio? “Dico solo che l’AlbinoLeffe di domani non sarà più l’AlbinoLeffe di ieri. E ribadisco che cambieranno moltissime cose”.

E su cosa si punterà in maniera decisa? “Su quelli che in questi ultimi anni sono stati i nostri investimenti forti: il settore giovanile e il quartier generale di Zanica. I nostri progetti vanno avanti, non si fermano di certo per questa retrocessione”.

Continuerete a giocare al Comunale? “Sì, resteremo al Comunale. Con l’Amministrazione ho firmato un contratto fino al 2015 e ho tutte le intenzioni di rispettare gli accordi”.

In questi giorni, con i deferimenti di Palazzi è tornato alla ribalta il calcioscommesse: ha paura? “No, non ho paura. Io sono pulito, non ho mai fatto nulla di illegale e non vedo perché dovrei averne”.

Le accuse di Gervasoni per quel Reggina-AlbinoLeffe del 2010, quindi, le respinge? “Esatto. E ripeto: io non ho fatto niente e non ho proprio nulla da temere. Se poi ci succederà qualcosa per via di errori fatti da altri questo non lo so dire ora, lasciamo lavorare chi di dovere”.

Vuole chiudere con un messaggio ai suoi tifosi? “Ai tifosi ora posso assicurare che affronteremo il futuro con serietà e professionalità; continuate a starci vicini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca

    Il calcio a Bergamo per me è sempre e solo Albinoleffe

  2. Scritto da gaaren

    il problema e’ che per fare la c1 l’unico stadio a norma e’ il Comunale di Bergamo…gli altri (Martinelli di Leffe, Carillo di Alzano,Kennedy di Albino) potrebbero al massimo fare una c2 con deroga..

  3. Scritto da Gianni da Leffe

    Andreolèt, cunteghela sò a u nòter dai…….

  4. Scritto da Liuk

    Forza celeste, ora ripartiamo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Scritto da serianodoc

    Atalantini, fate i tifosi per la vostra amata “Dea” e non rompete agli altri. A Bergamo, in Lombardia e in Italia (per fortuna) non ci siete solo voi.

  6. Scritto da Guido Valli

    Ma basta sputare su tutto quello che non è l’Atalanta o del suo mondo. Basta, avete stancato voi atalantini che fate i finti tifosi. Lasciate in pace gli altri, chi vuole festeggiare a Bergamo per la Juve per il Milan o per la Roma che lo faccia pure. Chi vuole giocare allo stadio di Bergamo (non dell’Atalanta!!) che ci giochi, l’Albino ci paga l’affitto così come lo paga Percasi, quindi basta.

    1. Scritto da l76bg

      veramente voi pagate molto..molto meno, e per di più se qualcuno sistema le cose (poltroncine, impianto, sale e spogliatoi) avete pure da dire ma intanto..non cacciate il grano!!
      Ma si..quasi quasi pago e vado a farci giocare la mia squadra dei dilettanti del sabato..

      1. Scritto da paolo

        Se volete giocare solo voi, fatevi lo stadio con i vostri soldi. Lo stadio è comunale, mi risulta, e ci gioca chi paga l’affitto!!

      2. Scritto da leo

        albinoleffe paga molto meno perchè non apre l’intero stadio ai tifosi ma usa solo la tribuna centrale e la curva ospiti, quindi è logico che paghi un canone ridotto..
        chi paga di più può decidere anche per gli altri?
        sistemare lo stadio comunale vuol dire fare cartelloni FISSI di UNA squadra, cambiare seggiolini con i colori di UNA squadra?
        niente da dire se altre squadre usassero lo stadio, sarebbe una dimostrazione di quanto il calcio possa essere uno sport condiviso!

        1. Scritto da poeret

          dovrei pagare io i cartelloni con su il nome di altri? Cmq è stato chiesto confronto e supporto ma qualcuno (il vostro simpatico presidente) se ne è infischiato. Appunto è comunale..del comune di Bergamo.. proposta, per quantio siete pagate ancora meno e chiedete solo i distinti.. Ma poi non volevate fare lo stadio nuovo, fatelo.. Noi ci proviamo, lo paghiamo noi ma..daltronde li c’è la politica di mezzo

  7. Scritto da leo

    non capisco perchè i tifosi atalantini devono sempre vedere di cattivo occhio le altre squadre..
    tifate per chi volete voi, guardate le partite di chi volete coi, lo stadio non è della società atalanta ma del comune di bergamo che riceve un canone d’affitto sia da atalanta che da altre squadre: se non volete vedere l’albinoleffe al comunale NON ANDATE A VEDERLO!
    e lasciate che anche i tifosi di altre squadre tifino chi vogliono e vadano allo stadio DI BERGAMO!
    l’albinoleffe non è l’atalanta, non ha mai voluto esserlo, sono squadre diverse con storie diverse, senza niente di male.
    è sport, non riesco a capire come mai ci debba sempre essere questa cattiveria..

    forza albinoleffe!

  8. Scritto da simone p.

    io non capisco questo continuare a voler farsi odiare da parte del pubblico bergamasco (quello di fede nerazzurra in particolare) continuando ad affermare che giocheranno ancora allo stadio. Ridimensiona un pò la tua realtà , torna a giocare a Leffe/ALbino dove magari avrai un seguito maggiore di tifosi perchè a Bg in Lega Pro li conterai sulle dita delle mani i tifosi che vi seguiranno . e la prossima volta prima di “sparare” sentenze sul calcio scommesse guardati in casa ….

    1. Scritto da nino cortesi

      Mi sa che ora, dopo la sentenza, si faranno due squadre, una di Albino, l’altra di Leffe e si giocherà nei rispettivi paesi; naturalmente partendo dalla terza categoria.

    2. Scritto da l76bg

      mi pare ci siano stati dove puoi giocare ad Albino o Leffe.. evita continue sovrapposizioni e partite spostate (vedi esempio con la partita recuperata x Morosini) e almeno il campo resta decente!!

  9. Scritto da LOPI

    solo la celeste, l`importatnte e vedere impegno e gioco del pallone.