BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Meraviglia delle Meraviglie, a Zogno riaprono le grotte

Un input in più per il turismo brembano è la stagionale riapertura delle grotte di Zogno e San Pellegrino terme. Le grotte sono aperte il sabato la domenica e i giorni festivi dalle 13,30 alle 18.

Più informazioni su

A Zogno e San Pellegrino riaprono al pubblico le meravigliose grotte calcaree che per anni sono rimaste chiuse. Era il 1931 quando Ermenegildo Zanchi soprannominato “il nonno degli abissi” scoprì in località Vetta di San Pellegrino il complesso carsico sotterraneo, in una località già famosa per la villeggiatura circondata da ville liberty. Un anno dopo nel 1932 erano già aperte al pubblico e furono le prime attrezzate in Lombardia. Dopo 30 anni di chiusura lo scorso mese di Luglio hanno riaperto al pubblico e dal mese di maggio sono di nuovo visitabili grazie a un gruppo di giovani volontari dell’associazione “Km28 Antea”. Le grotte sono aperte il sabato la domenica e i giorni festivi dalle 13,30 alle 18. A Zogno il complesso “Grotte delle meraviglie” che si apre sotto il bancone calcareo di color grigio chiaro che sovrasta la provinciale per la Valle Brembana in prossimità dell’imbocco del paese venne scoperto dallo stesso “Nonno degli abissi” che trasformò questo complesso di notevole interesse sia per la comprensione delle vicende geologiche legate alla formazione della cavità, sia per i fenomeni carsici che vi sono riccamente rappresentati una delle prime grotte turistiche d’Italia nel 1939. Dopo anni di abbandono sono state negli ultimi anni rivalutate e ristrutturate con un nuovo accesso pedonale. Sono gestite dal gruppo speleologico “Grotte delle meraviglie”.Nello specifico le giornate d’apertura sono: domenica 27 Maggio. Domenica 10 giugno,domenica 8 e 22 Luglio e l’apertura speciale in notturna di Sabato 11 Agosto dalle 21 alle 23. Domenica 12 e 26. E domenica 8 e 23 settembre.

Nicolò Belloli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.