BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Temi che quello di Romano non sia episodio isolato? Raccontaci le tue paure fotogallery

Una cosa è certa, cresce il numero di chi è disperato, di chi pensa di essere un fallito perché i soldi vengono a mancare, perché non può pagare chi lavora per lui, perché non può mantenere la famiglia, perché non riesce a sbarcare il lunario…. E allora cosa potrà ancora accadere? Dicci come la pensi con un commento o un'email.

Più informazioni su

C’è chi dice: l’avevo previsto, c’è chi invita a non acuire tensioni, c’è chi sottolinea come siamo in bilico tra disperazione rassegnazione.

Fa paura e fa pensare l’episodio successo nella (ex?) opulenta provincia di Bergamo, a Romano di Lombardia nel pomeriggio di giovedì quando Luigi Martinelli 54enne di Calcio, piccolo imprenditore in difficoltà si è presentato all’agenzia delle entrate e, invece di pagare la sua cartella esattoriale, si è barricato con un ostaggio, dopo aver in un primo tempo tenuto in scacco ben quindici persone tra clienti e dipendenti, e l’ha tenuto prigioniero per sei ore sotto la minaccia di fucile e pistole.

Mentre l’Italia intera seguiva in diretta l’evolversi della situazione col fiato sospeso nel timore che il dramma finisse in tragedia, mentre un carabiniere e un mediatore di professione trattavano con il sequestratore, mentre l’ostaggio, Carmine Mormandi di Covo, cercava di rasserenare la sua compagna via sms, in tanti, psichiatri, politici, economisti, sociologi, giornalisti, provavano a capire cosa sta succedendo in questo Paese decisamente in difficoltà.

Una cosa è certa, cresce il numero di chi è disperato, di chi pensa di essere un fallito perché i soldi vengono a mancare, perché non può pagare chi lavora per lui, perché non può mantenere la famiglia, perché non riesce a sbarcare il lunario….

E allora cosa potrà ancora accadere? Stavolta la conclusione della vicenda è stata rosa, ma domani?

Raccontaci i tuoi timori per il prossimo futuro, per te, i tuoi figli, i genitori, i tuoi cari insomma.

Temi che quello avvenuto a Romano non sia un episodio isolato?

Mandaci un commento o un’email a bergamonews@gmail.com.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Tutto questo succede per un fatto semplicissimo. Fra la politica e la vita reale è stato creato dai politici un fossato DEL TUTTO INSUPERABILE. E questo fa venire ai cittadini il sangue agli occhi.

    1. Scritto da Oreste

      Perchè non voleva pagare il canone rai ? Stai sul pezzo Nino . Se qualcuno continua a soffiare sul fuoco qui vien fuori il finimondo, sai benissimo che bastano poche persone e dopo ci sono solo i mlitari, il fallimento della nazione e la miseria. Questo è un film già visto, la politica di pdl e lega degli ultimi 10 anni ci ha precipitati nella m….. è un dato di fatto, bisogna venirne fuori col cervello.

  2. Scritto da Corrado

    Nessuna paura, ma questi episodi isolati potrebbero essere la premessa di qualcosa di peggio, l’esasperazione, quando da la percezione che non vi sia più nulla da perdere, potrebbe portare a qualcosa di peggio……rivolta o rivoluzione di popolo? Assalto al palazzo d’inverno, o alla Bastiglia? I politici non devono scherzarci sopra, ma meditare e finalmente fare le cose con serietà.

    1. Scritto da Ernst

      E’ evidente che c’è qualcuno che soffia sul fuoco , che per tornaconto personale non vuole che l’italia ce la faccia, gente irresponsabile e incapace. Tanto che dalle ultime notizie di stampa, il grande problema di questa persona con pistole e fucili a pompa e un arsenale in casa era il canone rai non pagato deliberatamente per anni . In una zona dove OGGI la disoccupazione è inferiore a quella della germania ! A me sembra evidente che c’è un pensiero criminale che si sta dando da fare , di questo c’è da avere paura, ne bastano pochi per metterci tutti alla fame.

  3. Scritto da MAURIZIO

    4. Durante i SETTE ANNI della vicenda c’è stato molto stress. Molto. iniquitalia è stata citata per danni biologici. Non si otterrà nulla 5. In un caso , iniquitalia ha proceduto alla cancellazione di un’ipoteca su una singola proprietà in 48 ore, spedendo un funzionario sudatissimo nell’apposito ufficio. Tra le nostre risa amare. Sapete perchè? Avendo acceso un’ipoteca su un bene che era oggetto di compravendita e avendo iniququitalia già perso in Appello (forse eravamo alla 7a o 8a sentenza, non ricordo) l’avvovato fece presente al funzionarietto che, in quel caso, “i danni erano esposti”, cioè c’era una misura certa di cui avrebbero dovuto rispondere. Corsero e cancellarono.

  4. Scritto da MAURIZIO

    Aggiungo qualche cosa sull mia allucinante esperienza prima descritta. 1. Iniquitalia ha scritto le ipoteche non sulle proprietà di tutti e cinque le famiglie intestatarie delle due cartelle pazze. Lo ha fatto a caso. In tempi diversi. A qualcuno di noi non è stata nemmeno accesa l’ipoteca ahahah 2. L’ammontare delle ipoteche, cosi come l’ammontare delle cartelle (undici volte la somma pretesa), era anch’esso del tutto sproporzionato. Iniquitalia mica si è messa a fare i conti su i valori ipotecati. Troppo difficile. Meglio ipotecare a spanne 3. Per togliere l’ipotecuccia ci sono voluti MESI e ulteriori esborsi per l’avviocato.

  5. Scritto da MAURIZIO

    La norma che ci obbliga a pagare la cartella esattoriale di Iniquitalia anche in presenza di un nostro ricorso esisteva anche prima, con la ex Esatri. Per sospendere il pagamento bisogna fare un secondo al magistrato (secondo esborso di denaro). La sospensione dipende dal magistrato e, sopratutto, dalla bravura dell’avvocato. Dalla mia esperienza ho capito che la maggior parte degli avvocati in circolazione dalle nostre parti non sono all’altezza in queste materie. Spesso, in Italia, l’avvocato veramente capace è molto più importante dei documenti che dimostrano la tua totale ragione.

    1. Scritto da Ugo

      legge PDL-Lega Tremonti del 30 luglio 2010, la n° 122 sull’esecutività immediata . Diamo a Cesare ciò che è di Cesare.

      1. Scritto da MAURIZIO

        Ho saputo che anche prima di quella legge era necessario fare un ricorso per vedersi approvata la sospensione del pagamento in quanto non era automatica.

  6. Scritto da leggetecapre

    Inoltre vi ricordo che se siete artigiani è facile che ti arrivi una cartella di svariati mille euro. Se oggi ti arriva una cartella da dieci mila euro sei fottuto, se vuoi fare ricorso prima paghi e poi fai ricorso, nessuno di lor signori ti ascolta, e non ce ragioe, anzi se vai in ufficio a chiarire, le procedure avanznao in fretta, e ti distrigguno… questo e l’Italia, a chi lavora dipendente sappia che questo succede a chi vi da lavoro e che spesso disequitalia si presenta in tribunale con richieste di fallimento per le vostre aziende che vi danno lo stipendio e vi pagano i contributi… continuate a difendere questo sporco gioco e presto il lavoro non ci sarà piu

    1. Scritto da Troton De Trotonis

      Toglimi una curiosità intelligentone, TU dov’eri quando tremonti faceva la norma su equitalia che prima paghi ecc. ? Tu dov’eri quando in questi quasi 10 anni Lega e Pdl hanno messo l’economia in ginocchio per il debito ed hanno chiuso con la ciliegina di 90 miliardi (che non avevano) da dare a chi aveva fatto lavori per enti pubblici ? Dov’eri pecorone ?

  7. Scritto da leggetecapre

    il soggetto era un cacciatore, quindi in possesso di fucili e pistole legalmente. Quando una societa puo entrare nei tuoi conti chiuderli per pagamenti di cartelle mai verificate, dove per anni si sono verificati eventi di cartelle pazze e ti blocca casa, conti bancari sei fottuto. Lo stato con monti ti impedisce di vivere con i contanti e le banche con problemi con equitalia non apre conti non ti da carte di credito e assegni, uno come cazzo vive? ovviamente si apre la porta per vivere in nero tutta la vita…fino a che non sbrocchi, se hai le palle ti porti qualcuno con te, a differenza di chi si impicca in solitudine, se sei povero paghi se sei ricco tratti VERGOGNA

    1. Scritto da CaprasaraiTU

      Con un fucile a pompa di cosa vai a caccia? Io ho sempre pagato le tasse, so che adesso devo pagarne di più perchè per quasi 10 anni mi hanno malisssimo governato, con il voto di tantissimi tra quelli che adesso si lamentano. Tanti sono rimasti senza lavoro e han fatto la loro trafila e le loro sofferenze per cercarne un’altro, sono con loro. Cara capra analfabeta, io non sono mai andato a minacciare le persone per bene e con famiglia con un fucile a pompa e due pistole. Faccio la mia parte per uscire da questa crisi che non ho voluto io e nemmeno ho mai votato per quelli che ce l’hanno procurata !

      1. Scritto da cittadino bergamasco

        ma perchè non apri il cervello e provi a ragionare un pochino con la tua testa ? PDL e LN hanno governato per scelta dell’elettorato quando la sinistra non fù capace di stare al governo per i 5 anni previsti.
        Dov’era l’opposizione quando gli eletti governavano cosi male ?
        Il presidente della repubblica non è un compagno di sinistra ?
        Oggi non c’è più ne destra ne sinistra e si deve usare il cervello proprio.

        1. Scritto da De Che ?

          Ops, scusa se non ragiono con la tua di testa. PDL e Lega hanno certamente governato per scelta dell’elettorato, anche quando Prodi è caduto è stata scelta dell’elettorato, la maggioranza non era evidentemente sufficiente. Questo sta nel gioco democratico e nelle scelte degli italiani, probabilmente molto simili alle tue che adesso cerchi alibi ridicoli.Quando la maggioranza governa male è colpa della minoranza : è questo l’uso del cervello a cui mi inviti ? Cioè quando la maggioranza governa male la minoranza non può essere eletta al suo posto perchè “colpevole” !! Sicuro di non avere qualche blackout nel tuo ?

  8. Scritto da Enrico

    Dal “Corriere” sembra che il debito col fisco fosse di 1000 (mille euro) , molto meno del valore del fucile a pompa e delle 2 pistole. Ricordo a tutti che la disoccupazione in provincia di bergamo è al 4,5 % , ci sono per queste persone dei problemi gravi da affrontare in una situazione dove tutti dobbiamo fare la nostra parte per uscirne .Ma c’è qualcuno che soffia sul fuoco , che soffia più di tutti è spesso CHI HA CONTRIBUITO A METTERCI IN QUESTA SITUAZIONE

  9. Scritto da Aldo

    Ma davvero aveva un fucile a pompa ? Quanti di voi hanno un fucile a pompa in casa ? Se non mi sbaglio sono quelli che nei film sbalzano il corpo colpito all’indietro come se fosse investito da un tram.

  10. Scritto da Pierluigi Toccagni

    Difficile esprimere un parere, ma indispensabile avere un’opinione. LA CRISI FA SALTARE GLI ANELLI DEBOLI DELLA CATENA. Crisi finanziaria (trucchi e mancati pagamenti, non solo pubblici; le banche non fanno più credito né risparmio), ma anche di modello di sviluppo: individualismo, sprechi e consumi usa e getta; disimpegno, abbuffate e giochi d’azzardo e passatempo; intermediazioni, rendite e importazioni invece di lavoro; mancanza di rispetto, idee e responsabilità, soprattutto verso persone, convivenza, ambiente, lavoro e futuro; verso il bene comune e chi è debole di immagine, forza, furbizia, reddito e patrimoni. Imprese inventate dai commercialisti sul nulla e con assistenza pubblica.

  11. Scritto da proposte

    Perché i politici non modificano le micidiali procedure esattoriali ? Ben descritte da un commentatore.

    1. Scritto da Franz

      Quando equitalia va in causa e perde ci dovrebbe essere un solo grado di giudizio e dovrebbe per legge pagare le spese, senza arbitrarietà del giudice . Questo dovrebbe valere per tutte le cause amministrative degli organismi pubblici perchè diversamente vanno avanti all’infinito , tanto non gliene importa nulla e loro personalmente non pagano MAI.

    2. Scritto da Gianni

      La cosa più indecente nel caso descritto è che le spese processuali siano state ripartite . Va cambiata la legge, è inaccettabile , soprattutto nelle situazioni eclatanti va introdotta la responsabilità del funzionario . In ogni caso sono soldi privati e pubblici buttati via.

  12. Scritto da bepo

    lavoro in una ditta………..stanno facendo i turni di notte…….siamo in contratto di solidarietà………..questo mese al 30 non è arrivata la paga……….perchè dice la carta appesa….non abbiamo raggiunto il fatturato………chi non verrebe voglia di fare gesti estremi ???????

  13. Scritto da W V.E.R.D.I.

    Più che una paura è una speranza.E se succede non prendete questa affermazione come istigazione a delinquere ma come suggerimento per non far più delinquere (lo Stato)

  14. Scritto da dino

    Si, penso che queste situazioni disperate si allargheranno e il pericolo è che sempre più non avendo nulla da perdere coinvolgeranno altri in atti criminosi. Questi politici, banchieri, industriali, che hanno abbandonato l’Italia e che di ciò che ne è rimasto la vuol spremere senza sparare colpo, anzi vantandosi di aver fatto il meglio (per le loro tasche) e la resposabiltià è solo della Germania, spred, sistema globale, lavoratori e pensionati e di chi negli anni passati rimboccandosi le maniche ha costruito il benessere e che,ora è alla disperazione. Non certo loro, di qual siasi colore che, scambiandosi cattedre e catreghini son l’onnipotenza intoccabile e insindacabile di quest’ Italia.

  15. Scritto da Ernesto

    Qualcuno la deve piantare di soffiare sul fuoco . Soprattutto se quel qualcuno è stato protagonista indiscutibile del disastro che ci è stato rifilato. Come l’amico “libero” qui sotto.

    1. Scritto da libero

      non soffio ma è un tornado che presto ti prenderà anche tè
      e finiscila di fare lo spara…lesto nè ernesto ..

      1. Scritto da Ernesto

        “libero” , tu sei quello che scrivendo su questo blog sosteneva a spada tratta la LEGA ? Cioè quelli che ci hanno mandati alla malora , quelli dell’incremento del debito e della spesa pubblica, che non pagavano i debiti delle aziende che hanno lavorato per enti pubblici, sei quello ? Quel “libero” lì ? Quello delle Trote, della tanzania ecc ecc, Il tornado è già arrivato su di VOI nonostante le mosse da disperati irresponsabili . Vi toccherà andare a lavorare !! Ormai è finita , game over.

    2. Scritto da Piero

      Che dire? Democrazia?liberta?EQUITA?

  16. Scritto da MAURIZIO

    11. iniquitalia non ricorre in Cassazione…sapere perchè? Se perdi in Cassazione, le spese legali te le paghi tu… ah ah ah 12. i dirigenti iniquitalia che non conoscono il diritto vigente in italia non rischiano nulla. Anzi, nelle loro statistiche, la nostra vicenda era senz’altro scritta alla voce “recupero di evasione fiscale” sulla quale avranno anche preso un bel premietto. Fino alla nona sentenza del tribunale…. ah ah ah

  17. Scritto da MAURIZIO

    5. iniquitalia accende alcune ipoteche sulle proprietà delle cinque famiglie 6. non comunica a nessun proprietario l’accensione dell’ipoteca (la legge non la obbliga a farlo…ah ah ah) 7. ipotecano beni da anni non più di proprietà degli ipotecati …ah ah ah…8. un estraneo, che anni prima aveva acquistato un bene di un ipotecato, si trova un’ipoteca iscritta dopo aver firmato un atto preliminare di vendita 9. iniquitalia perde in tutti i gradi di giudizio. Nove sentenze : le richieste sono del tutto illegittime 10. la vicenda dura quasi sette anni 11. in appello il tribunale stabilisce la ripartizione delle spese legali : hai ragione? fa nulla, pagati l’avvocato. 70.000 euro.

  18. Scritto da MAURIZIO

    Tutti gli italiani sanno che Equitalia, ex Esatri, agisce secondo modalità barbare, ma a norma di legge. Oggi le leggi dello stato possono essere autoritarie, antidemocratiche, ma, in enere, sostenute dai partite che le hanno scritte. Esperienza vissuta : 1. Equitalia manda a cinque famiglie, considerate unico soggetto imponibile, due cartelle esattoriali che oggi noi definiamo “pazze” 2. l’importo che vogliono recuperare è undici volte l’imponibile iniziale, non due volte come dice la legge 3. la cartella è “pazza”, dunque la richiesta è del tutto errata giuridicamente 4. iniquitalia si rifiuta di ascoltare il nostro legale che gli spiega cosa dice il diritto

  19. Scritto da Gianpiero

    Il problema delle armi è reale e, in questo caso, secondario. Un arma in questo caso credo sia semplicemente lo strumento scelto da una persona disperata per cercare di sottrarsi, in qualche modo, a una situazione che penso tutti avvertirebbero come opprimente. E’ davvero così strano, contando tutto ciò che insegna la storia, che sotto l’opprimente pressione fiscale che c’è in italia alcuni comincino a ritenere le armi come il giusto e miglior strumento per far valere le sue ragioni? (Questo ovviamente a prescindere dal fatto che sia “giusto”, o no. Penso che in questo caso e in casi simili non possa esserlo)

  20. Scritto da PACIFISTA BERGAMASCO

    Domanda, se un titolare d’impresa di pulizie gira con un fucile a pompa,un titolare di una gioielleria cosa deve avere un bazooka?

  21. Scritto da Piero

    Non si deve armare la testa della gente piu che le mani.

  22. Scritto da libero

    questo è solo un miniaperitivo di cio che potrebbe essere se non cambiano le cose
    adesso l agenzia delle entrate poi ….i nostri governanti … devono riflettere parecchio: SARANNO I PROSSIMI ?

    1. Scritto da Esortazione

      Ma va a scuà ‘l mar co la furselina !

      1. Scritto da idiviani

        nerds ! ! non scrivere in dialetto !! e tanto di più la redazione che posta..

    2. Scritto da RENATO

      Certo che è sconcertante. Ci si domanda se possa essere un’episodio isolato mentre parecchie persone si sono già tolte la vita.
      Il problema è grave. La casta blatera e molta gente è disperata.
      Arriveremo con i forconi fuori dai palazzi? Ci sarà una 2° rivoluzione come quella avvenuta in Francia nel 700? I suicidi fanno del male a loro stessi mentre si comincia a prendere in ostaggio le persone che fanno parte degli uffici del tiranno.
      I governanti devono dare almeno l’esempio. Una veloce riduzione dei loro privilegi.
      Chi vivrà vedrà.

      1. Scritto da Marie Antoinette

        Mi dichiaro a favore della Rivoluzione, e al ripristino della ghigliottina per i politici corrotti che hanno rovinato il Paese.

  23. Scritto da Daniele

    Le armi si possono reperire né più né meno che con le stesse modalità di cinque anni fa. Solo che oggi fanno molta più paura. No, non sono le armi il problema, ma la mano che le impugna. Io personalmente ripudio l’offesa delle armi in quanto le reputo un metodo ingiusto e dispotico di risolvere le controversie. D’altra parte quando l’interlocutore è lo stato spesso quest’ultimo non lascia spazio a manovre e discussioni, e si presenta con tutta la forza schiacciante della propria monolitica autorità. Facile credere che un uomo in difficoltà reagisca alzando la voce ad extrema ratio. Se il rapporto stato/fisco/cittadino usasse toni più umani fatti come questo non avrebbero ragione di accadere.

  24. Scritto da greatguy

    non conosco il dettaglio del caso specifico ma distinguerei tra l’imprenditore onesto(ha sempre pagato le tasse) che non ce la fa + per la crisi e l’imprenditore disonesto (evasore fiscale) che viene beccato e non riesce a rientrare…x questa ultima categoria nessuna indulgenza,ricrdiamoci che milioni di italiani qunado prendono i loro 1000 euri al mese le tasse gleile hanno gia prese che ce la facciano o meno ed è cosi da sempre

  25. Scritto da Lamagraz

    Quello che più c’è da temere ai giorni nostri è la presenza e il possesso indiscriminato di armi sul territorio e la variegata tipologia di personaggi che le posseggono.
    Avete mai provato a tenere in pugno un’arma ? a seconda dell’età in cui lo fai ti avvicini sempre più a Dio e l’oonipotenza è un dono Divino, non certo una qualità che si compra con pochi euro.

    1. Scritto da bruna

      complimenti. Neanche un mio amico teologo avrebbe fatto questa riflessione.