BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcio sta con Martinelli: “Brava persona, ha fatto ciò che molti vorrebbero fare” fotogallery video

I suoi concittadini non condannano il gesto del sequestratore di Romano: "Non ha combinato nulla di grave. Si alzava alle 5 per andare a lavorare, era un esempio. Tutta colpa della crisi e dei politici". Il sindaco: "Ci sono altri modi per farsi sentire".

Il 4 maggio a Calcio si festeggia il patrono, San Gottardo. Una ricorrenza, quest’anno, vissuta con un tono diverso dagli abitanti del paese della Bassa. Un loro concittadino, Luigi Martinelli, meno di 24 ore fa si è reso protagonista di un gesto sconsiderato in un paese poco distante: all’ Agenzia delle entrate di Romano ha sequestrato dapprima una quindicina di persone, poi ne ha tenuta in ostaggio una per oltre sei ore. Fortunatamente, tutto si è risolto nel migliore dei modi.

Resta l’eco di quanto accaduto, provocato da un signore che in paese tutti conoscono e che ora sono pronti a difendere: “E’ una brava persona e un gran lavoratore, uno abituato ad alzarsi alle cinque di mattina –le parole di un gruppo di signori riunita in piazza- per certi versi era un esempio da seguire, per la dedizione al lavoro che aveva. Mai avremmo pensato che si potesse rendere protagonista di un’azione simile. Evidentemente aveva le sue buone ragioni”.

I calcensi non condannano pienamente il gesto estremo di Martinelli. Anzi, in parte lo comprendono e ne analizzano le possibili cause: “E’ stato un po’ sopra le righe, questo indubbiamente. Ma bisogna dire che ha avuto il coraggio di fare quello che tutti desideriamo fare. La situazione economica sta diventando davvero insostenibile. I politici ci stanno mettendo in ginocchio, invece di darci il buon esempio. E poi alla fine, in concreto, non ha combinato nulla di grave. Ha creato solo un po’ di casino agli pseudo-controllori di questo Stato”.

Solo il sindaco, Pietro Quartini, in veste istituzionale prende le distanze da quanto accaduto: “Se dal punto di vista umano la situazione è comprensibile, bisogna dire che il gesto è grave perché ha coinvolto anche altre persone che non centrano nulla con questa problematica. Ci sono altre forme per farsi sentire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lamagraz

    Dopo la perquisizione a casa sua ritrovato un vero e proprio arsenale ! solo la Lega poteva difendere a spada tratta uno solo da compatire e condannare a priori.
    Chissà cosa direbbe l’onorevole Calderoli, se il signor Martinelli invece di andare all’agenzia delle entrate fosse andato a casa sua, armi in pugno ?

  2. Scritto da La roba

    L’etica maggioritaria delle nostre opulente e semianalfabete contrade e’ quella della roba. Conta in primis la roba, ed al suo ottenimento, conservazione e crescita tutto e’ subordinato.

  3. Scritto da Anna

    Il gesto di Martinelli è di assoluta gravità. Lui dice che non voleva fare del male e altri dicono che comunque non è successo nulla e se non fosse stato così? Se uno degli impiegati o uno dei residenti nel palazzo avesse avuto un infarto? E’ vero che la pressione fiscale è alta ma la situazione economica di oggi è il frutto di anni di male gestione politica. Capisco che le tasse non piacciano ma vanno pagate e da tutti. Non si può ammettere che vengano minacciate delle persone che fanno solo il loro lavoro, e solo perchè un tributo non ci piace! Le tasse non le intascano certo i dipendenti dell’Agenzia delle Entrate nè scrivono le leggi, che senso ha prendersela con loro?

  4. Scritto da alberto

    martinelli un eroe………

  5. Scritto da il gipeto

    certo che se tutti quelli che hanno dei debiti devono essere spronati a fare così che bel futuro ci aspetta…se poi li sommiamo a quelli che ineggiano all’evasione stiamo andando alla deriva tribale…

  6. Scritto da vergognatevi

    auguro a tutte queste persone di trovarsi nella stessa situazione degli ostaggi di questo personaggio poi mi diranno se sono ancora convinti che sia un eroe e se sono pronti a perdonarlo. Non c’è più limite all’idiozia

    1. Scritto da andrea

      E se invece fossi tu nella situazione di Martinelli?
      Hai mai provato ad andare in questi uffici con impiegati che quando ci sono, fanno gli arroganti e ti fan sentire una merda!!!
      Pensaci se ci riesci!

      1. Scritto da Alfredo

        Qual’è la situazione di Martinelli ? Perchè doveva pagare 2000 euro ? Di che parli se non sai un tubo ? Se capita a me ed ho sbagliato qualcosa indovina cosa faccio ? PAGO . Non esco di casa con un fucile a pompa e 2 pistole , anche perchè IO in casa non le ho. Non vado a minacciare 2 padri di famiglia che stanno facendo il loro lavoro e dovere, non prendo 15 ostaggi. Cose da pazzi , dove porta la faziosità e l’ignoranza.

  7. Scritto da ExLeghista

    Cittadini di Calcio, Calderoli e Stucchi Vergognaaaaaaaa

    1. Scritto da gabry

      io sono di calcio e nn mi vergogno!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Scritto da giuan

    E questo sarebbe un Sindaco….. Bell’esempio per i suoi concittadini. Si vede che a Calcio le brave persone girano con pistole e fucili.

  9. Scritto da brava persona

    ritengo che non pagare le tasse equivalga a rubare.
    quindi, anche io voglio essere considerato una brava persona = stanotte vado a calcio e faccio un furto in un appartamento (tanto il fucile ce c’ho..)

  10. Scritto da claudio

    Calcio sta a Martinelli come Sorrento sta a Schettino

    1. Scritto da aldo

      il paragone tra Martinelli e Schettino ci potrebbe anche stare, ma tra Calcio e Sorrento ……….

      1. Scritto da brava persona

        beh, molto meglio sorrento!!

  11. Scritto da L.

    Allora io che ho venduto la casa ed ho pagato dopo essermi autodenunciato l’iva al 10% pari a diecimila … €. cosa avrei dovuto fare ….???? Ho pagato! perchè se si deve pagare si paga! e basta!
    Ma come si fa a fare cose simili e poveretto l’ostaggio!
    Che tempi!!!!

  12. Scritto da Mah!

    Anch’io penso di essere una brava persona , certo mi manca un pò di corredo , tipo un fucile a pompa e un paio di pistole.

  13. Scritto da MadonaMadonaSignùr

    Se i calcesi la pensano così sono tentato di disdire le mie secolari origini bergamasche ed emigrare in Tanzania , così, tanto per tenersi in contatto, ma da lontano, molto lontano.

  14. Scritto da lamagraz

    Tutte le brave persone hanno in casa due o più pistole e un fucile a pompa, è la normalità, ogni cittadino che prende il treno tutte le mattine alle 6 per andare a lavorare a Milano, ha due pistole e un fucile a pompa nello zaino o sotto i sedili dell’auto, non si sa mai, che strada facendo se dovesse salire il controllore o un vigile fermarti perchè sei passato con il rosso, tutto quello potrebbe servire !

    1. Scritto da Silvia

      Ahahaha e pensare che ho fatto la spola per anni fino a Milano senza armi! Scherzi a parte, e grazie per le risate, tenere delle armi in casa presuppone assumersi anche la responsabilità di come e quando usarle.

    2. Scritto da Ovvio

      Chi non regala un fucile a pompa al figlio in occasione della prima comunione ?