BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cade dal tetto e muore operaio di Sovere alla Tenacta di Azzano fotogallery

Tragico infortunio sul lavoro venerdì mattina alle 8.30 alla Tenacta (gruppo Imetec) di Azzano San Paolo. Roberto Ezio Boarato, 48 anni è precipitato dal tetto da un'altezza di 12 metri.

Più informazioni su

“Non doveva stare lì” si ripetono tra le lacrime i muratori della Tecnostrutture di Vertova, l’impresa incaricata di rifare la copertura del magazzino alla Tenacta Spa di Azzano San Paolo.

Non doveva essere sul tetto di quel capannone in via Piemonte 5, Roberto Ezio Boarato, 48 anni di Sovere, ma accidentalmente ha calpestato una lastra di plexiglass del lucernario che si è infranta sotto i suoi piedi facendolo precipitare nel vuoto. Il corpo, stretto in una tuta bianca sporca di sangue, era steso a terra in una poszione innaturale, quasi fetale. Ha fatto un volo di circa dodici metri, ha urtato contro gli scaffali di acciaio del magazzino di piccoli elettrodomestici e, infine, si è schiantato al suolo. Boarato lascia la convivente ed un figlio nella casa di via Belvedere 42 a Sovere.

A dare l’allarme al 118, alle 8.26 di venerdì 4 maggio, è stato il magazziniere della Tenacta. Alle 8.34 sul posto era già atterrato l’elisoccorso, presenti anche i carabinieri di Stezzano, la polizia locale di Azzano e l’Asl. I compagni di lavoro di Boarato sul tetto avevo imbragature ed erano agganciati al filo di sicurezza e hanno assistito impotenti alla tragica fine del collega.

Ad indagare sulla dinamica dell’incidente è il magistrato Fabrizio Gaverini.

“Siamo addolorati, frastornati ed increduli – afferma Renato Morgandi, presidente di Tenacta Group Spa –. Per i lavori di rifacimento del tetto del magazzino ci eravamo affidati a questa società proprio perché aveva certificazioni in materia di sicurezza ed una vasta esperienza. Tutti gli operai sul tetti erano con le imbragature, tranne il muratore che è morto”.

La salma di Boarato è stata ricomposta nella camera mortuaria del cimitero di Azzano San Paolo anche se il magistrato ha già disposto che venga consegnata ai familiari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.