BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torna la Coppa Davis Laurynas Grigelis guiderà la Lituania

Il lituano ma bergamasco d'adozione (milita nel Future Talnet di Brusaporto) cercherà di ripetere la grande impresa che nel 2010 l'ha visto, assieme alla sua Nazionale, sfiorare la promozione nel Gruppo 1.

Più informazioni su

Non solo tornei individuali nella stagione sulla terra battuta di Laurynas Grigelis. Fino al 5 maggio il lituano della Future Talent di Brusaporto sarà infatti impegnato con la propria nazionale, che prenderà parte agli incontri del Gruppo 3 della Coppa Davis (zona europea), in scena a Sofia, in Bulgaria.

A differenza di World Group e di prima e seconda fascia, gli incontri della terza divisione si svolgono in sede unica, con le formazioni (tredici quest’anno), divise in quattro gironi. Le prime classificate dei raggruppamenti si sfideranno nei play-off, con in palio due posti promozione per militare il prossimo anno nel Gruppo 2. Forte di Grigelis e Berankis, la Lituania, che è inserita nel girone con Andorra e San Marino, appare (insieme ai padroni di casa, guidati da Grigor Dimitrov) la formazione con maggiori possibilità di promozione, anche alla luce dei buoni risultati ottenuti gli anni scorsi nelle categorie superiori. Non si può dimenticare infatti il successo del 2010 sulla Gran Bretagna, firmato da un Grigelis ancora diciottenne, che all’esordio in Davis sorprese il più quotato Daniel Evans nel singolare decisivo, dopo una durissima battaglia di nervi risolta solo di misura nel quinto set. E poi l’ancor più facile vittorie centrata al turno successivo in casa dell’Irlanda, che si inchinò ai lituani già dopo le prime due giornate, con ‘Grigio’ ancora protagonista grazie alla severa lezione inflitta al numero uno rivale Conor Niland, allora a un passo dai primi 150 della classifica mondiale. Quel successo portò la Lituania ai play-off per salire addirittura nel Gruppo 1 (lo stesso nel quale ha militato l’Italia sino al 2011), ma contro la Slovenia l’impresa sfumò per un soffio. Sia Grigelis che Berankis, a segno in coppia nel doppio che li portò sul 2-1, vennero sconfitti nell’ultima giornata, e dovettero così dire addio a una storica promozione. Poi un 2011 poco fortunato, con l’infortunio di Grigelis al primo turno e l’assenza dei due migliori agli spareggi, li ha visti retrocedere. Ma la risalita è già cominciata. Con due giocatori emergenti e di belle speranze quali Laurynas e Ricardas si può puntare in alto, e l’impressione è che i sogni di gloria siano stati solo rimandati.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.