BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sovere, il programma della lista civica “Vivere in Sovere”

Ecco il programma della lista civica "Vivere in Sovere" che presenta Carlo Benaglio come candidato sindaco

Più informazioni su

Ecco il programma della lista civica "Vivere in Sovere" che presenta Carlo Benaglio come candidato sindaco

PROGRAMMA ELETTORALE PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE DEL 6-7 MAGGIO 2012 LISTA CIVICA “VIVERE IN SOVERE”

URBANISTICA – LAVORI PUBBLICI – EDILIZIA PRIVATA

– Predisposizione di una Variante al Piano di Governo del Territorio (P.G.T.). Si ritiene infatti necessario adeguare lo strumento urbanistico in base ad una pianificazione efficace e soprattutto legata al buon senso. L’assetto urbano negli ultimi decenni è stato notevolmente trascurato, a causa di una cattiva programmazione, dando conseguentemente il via ad una serie di criticità, che dovranno necessariamente essere affrontate. I Palazzi storici sono in un notevole stato di degrado; i Servizi sono sparsi sul territorio in modo non razionale, basti pensare alle strutture sportive ed alle scuole. Altra notevole problematica è stata quella di svuotare i Centri storici a tutto vantaggio di nuove strutture decentrate, riteniamo che debbano essere trovate delle formule (anche di incentivazione di carattere economico) per poter ridare vita a questi Centri, che sono poi la culla della nostra Comunità.

– Recupero del Palazzo Bottaini, in sinergia anche con i privati iniziando da uno Studio di Fattibilità serio e sostenibile.

– Valorizzazione di una zona centrale e strategica per il Paese, che si ritiene sia quella compresa tra Piazza della Repubblica, Parco Silvestri e la Filanda. L’obbiettivo è quello di creare una vera e propria piazza in prossimità del parco ingrandendola, abbattendo il muro presente al fine di renderla più gradevole e vivibile; all’interno del Parco dove ora vi sono campo da tennis, tribune e bagni pubblici, ricavare un’area ad hoc dedicata ad una serie di iniziative. Quest’area sarà munita di una struttura in legno lamellare dedicata, cucina attrezzata con annesso magazzino e nuovi bagni di servizio. In ultimo il recupero della Filanda dove verranno ricavati una serie di spazi: nuovo auditorium, biblioteca, spazi per le associazioni e nuove aule per potenziare la Scuola Media annessa a questo stabile. Al fine di ottemperare a questo progetto sarà necessario ridefinire alcune convenzioni già in essere con Soggetti privati.

– Riqualificazione della zona sportiva di località Cannetto, con il recupero del campo da atletica ed inserimento nello stesso di un campo da tennis ed un campetto polifunzionale, al fine di rendere più agevole e razionale l’accesso a questa zona sarà invertito il senso unico, che dalla rotonda porta a quella che si ritiene possa essere la principale realtà sportiva e ricreativa comunale.

– Recupero delle aree industriali dismesse, con attuazione dei P.I.I. ( Piani Integrati di Intervento) previsti con l’applicazione delle norme vigenti (L.R. 1/2007).

– Potenziamento della pedonalizzazione con nuovi marciapiedi di collegamento tra le Frazioni ed il Capoluogo (con la massima attenzione al collegamento tra Capoluogo e la nuova Scuola Materna), e nelle strade a traffico sostenuto.

– Allargamento dell’ultimo tratto di via San Rocco in prossimità del comune di Pianico; adeguamento del collegamento tra via Lombardia e la zona industriale (via Carducci).

– Ottimizzazione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie di concerto con l’adeguamento dei sottoservizi (specie nel cento storico e in via Banchettina della frazione di Sellere).

– Abbattimento delle barriere architettoniche, con particolare attenzione ai cimiteri ed all’edificio municipale, in quest’ultimo dovrà essere collocato un ascensore.

– Studio del grado di conservazione della rete fognaria, al fine di poter intervenire alla sistemazione dei tratti maggiormente usurati.

– E’ nostra intenzione ristrutturare l’ex Scuola Elementare sita nella frazione di Piazza di Sovere, in considerazione del fatto che è l’unica struttura comunale nella frazione.

– Adeguamento della rete illuminotecnica pubblica con allineamento all’inquinamento Lux secondo quanto richiesto dalla normativa europea EN 13201; ad oggi esiste un progetto con studio di fattibilità, si tratta ora di reperire le risorse per rendere il progetto operativo cercando di accedere anche a contributi ad hoc.

– Realizzazione piano d’intervento per consolidamento e messa in sicurezza del muro che parte dal ponte e arriva a piazza Risorgimento e prosegue per via Bottaini, detto muro ha una grande importanza in quanto sostiene parte dell’abitato di Borgo San Gregorio.

– Verifica degli interventi eseguiti sulla rupe di San Martino, completamento degli stessi ove necessario ed eventuali opere di integrazione di consolidamento.

ISTRUZIONE E CULTURA

– Sostegno finanziario alla Scuola materna Comunale, alla Scuola Materna Ente Morale ed alle Scuole dell’obbligo presenti sul territorio comunale, con particolare ottimizzazione dei costi di gestione, pur mantenendo tutti gli standard qualitativi a livelli ottimali. 

– Ci prefiggiamo l’obiettivo di migliorare le situazioni esistenti degli edifici scolastici comunali, coinvolgendo anche i Comitati Genitori dei vari Istituti per collaborare con le iniziative e le proposte che emergeranno dai programmi scolastici.

– Vorremmo rifornire la Biblioteca Civica di libri per non vedenti, è necessario fornire strumenti alle famiglie colpite da queste gravi problematiche.

– Ricerca di fondi europei per finanziare la realizzazione di un parco, con annesse strutture per la ricettività, per promuovere la recente scoperta del famoso Cervo Fossile rinvenuto a valle dell’abitato di Sovere.

SERVIZI SOCIALI E ASSOCIAZIONI

– Centrali sono i bisogni e le necessità della “Persona” intesa come parte fondamentale della popolazione soprattutto in un paese come il nostro dove è notevole la presenza di Anziani; vorremmo quindi incentivare i servizi rivolti proprio a questa fascia di età offrendo ad esempio un bus navetta per gli spostamenti da e per le frazioni durante i giorni di mercato, per recarsi in ospedale, per prelievi del sangue e/o prestazioni sanitarie in genere.

– Di rilevanza altrettanto significativa sono i casi di Famiglie con situazioni di Handicap al loro interno e che necessitano: di contributi, di servizi di trasporto e di essere aiutati a valorizzare la propria dignità di Persona.

– La nostra proposta è quella di allargare le fasce d’orario di ricevimento da parte dei servizi sociali, rivalutare casi già esistenti e dare la massima disponibilità per la valutazione di eventuali nuovi casi problematici, di Famiglie in difficoltà soprattutto durante questo periodo di crisi economica.

– Particolare attenzione verrà dedicata alle Associazioni territoriali ed alle iniziative che tendono al recupero della divulgazione del patrimonio storico, artistico e culturale del nostro paese. Si ritiene che le Associazioni, durante l’ultimo mandato amministrativo, non siano state sufficientemente supportate e tenute in debita considerazione; le Associazioni restituiscono in maniera esponenziale l’aiuto che ricevono, sotto forma anche di volontariato, è quindi compito di una buona amministrazione cercare di favorirle (valorizzando – incentivando – promuovendo – patrocinando) il più possibile.

– Per le molteplici micro-problematiche il gruppo esprime la volontà di creare una “Commissione Volontariato”, che possa dedicare tempo e forza lavoro laddove attualmente non esiste collaborazione da parte dell’Ente.

– Si vorrebbe istituire il “servizio di funerale comunale”, tramite un bando ad evidenza pubblico.

SERVIZI GENERALI

– Pieno sostegno ad iniziative che comprendano interessi di più Comuni, sia in termini di servizi che per la gestione del territorio.

– Per quanto concerne la nuova tassazione IMU intendiamo adottare gli indici di tariffazione minima.

– Ottimizzazione dei costi legati alla gestione ordinaria della macchina amministrativa, al fine di reperire risorse.

– Razionalizzazione della gestione burocratica all’interno degli Uffici Comunali, per garantire la massima efficienza dei servizi erogati, al fine di dare risposte immediate e puntuali ai cittadini.

– Valorizzazione delle risorse umane, attraverso un’adeguata gestione dei processi interni, con formazione e qualificazione del personale anche sul piano informatico.

– Riqualificazione e miglioramento dell’arredo urbano, soprattutto nei centri storici.

– Verifica dei contratti con le Società val Cavallina Servizi ed Uniacque, al fine di ottimizzare costi e servizi.

– Manutenzione e valorizzazione del piccolo parco giochi sito sopra il campo da calcio nella frazione di Sellere, con creazione di una zona d’ombra tramite piantumazione di alberi.

SPORT E TEMPO LIBERO

– Impegno per la creazione di nuove strutture ludico-ricreative all’interno del Polo sportivo sito in località Canneto.

– Sarà dedicata particolare attenzione alla riqualificazione delle strutture con adeguamento alle necessità degli utenti, con particolare riferimento al campo sportivo della frazione di piazza di Sovere.

– Incentivazione manifestazione sportive e di aggregazione giovanile.

ECOLOGIA ED AMBIENTE

– Ci impegneremo, sostenuti anche dall’appoggio degli enti preposti, a difendere il suolo e la natura che ci circonda, tutelando il paesaggio e migliorando la fruibilità dei sentieri all’interno del nostro territorio, vie importantissime per la riscoperta del rapporto uomonatura.

– Vorremmo creare una micro piazzola ecologica nel territorio comunale, soprattutto per posizionare dei raccoglitori per: i vetri prodotti dagli esercizi commerciali, gli sfalci d’erba e i rifiuti prodotti da persone che frequentano il paese durante il fine settimana e che quindi trovano difficoltà nello smaltimento.

– Particolare attenzione verrà dedicata all’inquinamento dei corsi d’acqua e dell’aria; vorremmo attivare un censimento attento degli stabili che, a tutt’oggi vedono le proprie coperture in cemento-amianto tipo eternit, al fine di poterne verificare il grado di conservazione, per sensibilizzare i proprietari alla rimozione delle stesse.

– Trasformazione degli edifici pubblici in modelli pilota di efficienza energetica e di risparmio, quale esempio per la collettività, favorendo lo sviluppo e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.