BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Obiezione Imu Sindaci leghisti pronti Masper: ma solo se è legale

“Lanceremo l’obiezione fiscale contro il pagamento dell’Imu”. Non ha usato mezze misure o giri di parole Roberto Maroni, la cui dura presa di posizione contro quella che lui stesso ha definito “una tassa-rapina” ha già acceso il dibattito. Sulla questione Bergamonews ha interrogato alcuni sindaci leghisti della nostra provincia per sapere cosa ne pensano.

Più informazioni su

“Lanceremo l’obiezione fiscale contro il pagamento dell’Imu”. Non ha usato mezze misure o giri di parole Roberto Maroni, la cui dura presa di posizione contro quella che lui stesso ha definito “una tassa-rapina” ha già acceso il dibattito. Sulla questione Bergamonews ha interrogato alcuni sindaci leghisti della nostra provincia per sapere cosa ne pensano.

Molto ragionata la posizione del sindaco di Treviolo Gianfranco Masper: “Se mi danno indicazione operative praticabili non mi tiro di certo indietro. Condivido l’obiettivo ma bisogna vedere se c’è un metodo legale che non comporti poi pesanti ripercussioni. Certo è che l’Imu è una stangata davvero pesante”.

Decisa invece la presa di posizione del sindaco di Caravaggio, Giuseppe Prevedini: “E’ una tassa rapina a tutti gli effetti. La casa è il rifugio della famiglia, gli italiani sono stati invogliati a investire sul mattone e ora vengono penalizzati. Ma siamo fuori di testa? Ci vuole maggiore equità nei trattamenti, la gente dovrebbe poter vivere tranquilla e invece qui c’è una presa in giro dietro l’altra che sta portando all’esasperazione. I cittadini fanno sacrifici diminuendo le spese e poi si vedono incrementare le spese fisse: si sta distruggendo la dignità delle persone. Sarò sicuramente presente all’intervento di Maroni a Zanica e ascolterò con interesse quali saranno i metodi e le motivazioni che proporrà”.

D’accordo con Maroni anche Daisy Pirovano, sindaco di Misano Gera d’Adda: “Innanzitutto non dovrebbe chiamarsi Imu perché non è veramente un’imposta municipale. Concordo con Maroni ma ora aspetto di capire cosa dirà a Zanica e quali saranno le proposte concrete. Ad oggi noi abbiamo fissato delle aliquote provvisorie ipotizzando i tagli. Quando avremo la certezza, sperando che siano più bassi delle previsioni, faremo anche una revisione delle aliquote”.

Il sindaco di Stezzano Elena Poma va dritta al punto: “Noi siamo costretti ad applicarla e l’abbiamo già deliberata a dicembre ma non ne condividiamo di certo i presupposti: è una tassa che va a colpire e a penalizzare ancora le fasce più deboli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Boss

    Ma cosa sta dicendo Daisy Pirovano, sindaco di Misano?
    Ha fissato l’aliquota sulla prima casa al 5,5 per mille e sulla seconda all’8,5 per mille. Una batosta!!! Altro che abolizione della tassa.
    Almeno abbia il pudore di tacere.

  2. Scritto da bob

    .. come mai stavolta non c’è la dichiarazione del sindaco Saita? Ma qualcuno mi dice invece a che punto sta il federalismo (fiscale e demaniale) che con orgoglio padano veniva spiattellato sui cartelloni a Bergamo con la scritta “fatto”.. ?!?!?

  3. Scritto da cua de paja

    La verità fa male … specialmente per chi è vissuto di illusioni fino a ieri…la crisi non c’era…i ristoranti e pizzerie erano sempre piene…non si trovava un posto sui voli e in hotel…gli Italiani stavano bene perchè tutti avevano la casa di proprità…avevano tolto l’ici e abbassato le tasse (ai redditi + alti)…giusto per far vedere all’Europa che eravamo affidabili e sicuri di pareggiare i conti avremmo messo l’imu per il 2104 … si sarebbe parlato di riduzione dei parlamentari e delle spese dopo la prossima legislatura…e per le pensioni la riforma sarebbe andata a regime intorno al 2020… e avanti con nani, ballerine, illusionisti, cerchi magici e barbari dormienti !!!!

    1. Scritto da il polemico

      mah,a pasqua più di un locale ha fatto il tutto esaurito,tra liguria e toscana,8,5 milioni di passeggeri all’aeroporto di bergamo,ed è solo il quarto in italia bergamo,locali da svago nella bergamasca,da almeno 20 euro in su,praticamente sempre pieni,se ci mettiamo i milioni di veicoli in movimento nei fine settimana,con questa crisi che ci costringe ad andare a rovistare tra i cassoni c’è qualcosa che non torna,oppure tutte questa gente è in verità manager mentre la classe operaia vive di pane ed acqua.però è vero che se governo ha praticamente esentato le banche dal pagamento dell’imu,forse non siamo messi cosi male?a chi giova tutto ciò?…misteri della fede?

      1. Scritto da cua de paja

        Beato lei che vive nel paese dei balocchi … sicuramente non vive nello stesso paese di tanti operai, dipendenti, imprenditori, professionisti e commercianti che hanno visto il loro lavoro (e per molti la loro vita) perdere di valore e sgretolarsi … è forse tutta gente abituata solo a lamentarsi e prendersela polemicamente con “lo Stato”? Può darsi … c’è chi vede il bicchiere mezzo pieno e chi mezzo vuoto …. e chi realisticamente lo vede “solo a metà”

    2. Scritto da Luciano Avogadri

      Lei ha perfettamente ragione.
      Ma in Italia siamo bravissimi a dimenticare, soprattutto quando si tratta di responsabilità nostre.
      Non mi risulta che i Dirigenti Politici che ci hanno governato negli ultimi dieci anni siano stati mandati qui da noi da qualche Stato straniero che voleva distruggerci.
      E non mi ricordo che le pagliaccciate sui Ministeri di Monza o altre amenità analoghe ci fossero richieste dalla Merkel o da Sarkozy.

      1. Scritto da dilemma

        e quelli che cerano prima di 10 anni fa?però effettivamente l’ultimo arrivato non può negare che ci è stato mandato da oltre alpe.a proposito,giusto una chicca.un giornalista chiede a monti di cosa ne pensa dei suicidi di che è allo stremo,la sua risposta è stata.in grecia sono arrivati a 1700 suicidi….che voleva dire?che non è colpa sua,oppure aspetta che si superi quota 1701 per considerarsi responsabile?

  4. Scritto da La verità fa male

    Mi limito a precisare che l’IMU era stata votata dal governo Berlusconi ma poi Monti l’ha “leggermente” modificata. L’IMU del precedente governo infatti prevedeva esenzione della prima casa, tutto il ricavato ai Comuni e la soppressione di una serie di tributi che dovevano essere integralmente rimpiazzati dall’IMU. Inoltre la precedente IMU doveva entrare in vigore nel 2014. Questa è l’IMU di Monti cioè una stangata. Detto questo, proporre scioperi fiscali è inutile e demagogico perchè alla fine si dovrà pagare (sempre che qualcuno dei super cervelloni governanti si affretti a dare istruzioni precise e definitive sulle modalità di calcolo e pagamento della tassa)

    1. Scritto da Roger

      Sa , “la verità fa male”, nel frattempo è intervenuto qualche piccolo problemuccio sempre causato dal governo berlusconi-bossi : il debito è andato al 120% del Pil e stavamo andando in fallimento (e non è finita). Sono quei dettaglietti che sarebbe bene non perdere di vista.

    2. Scritto da leggermente fuori

      “leggermente modificata” e meno male che l’hai messo virgolettato sennò…..
      L’imu doveva entrare in vigore nel 2014, andava interamente ai Comuni non riguardava la prima casa e non aveva la rvalutazione del +60% questi sostanzialmente sono le leggere modifiche

      1. Scritto da La verità fa male

        Il virgolettato era da intendersi in senso ironico …. che volponi questi tecnici (per me sono peggio dei politicanti, il che è tutto dire) hanno lasciato il nome “IMU” in modo da poter dire “è stata approvata da Berlusconi e Bossi” e poi, lasciato invariato il nome, hanno cambiato tutto il resto. Veramente scandalosi. Me ne farei una ragione se almeno le istruzioni per il calcolo dell’imposta fossero chiare e precise, invece hanno creato un meccanismo assurdo e contorto quindi uno che non è addetto ai lavori non solo paga più di prima, ma deve anche tirarsi matto tra detrazioni, codici tributi, aliquote, rivalutazione delle rendite ecc…

        1. Scritto da Eccola

          Per Sua conoscenza .Parta dall’art. 14 terdecies – componente relativa ai servizi indivisibili (l’altra componente è quella relativa ai rifiuti urbani) , tanto per intortare un po’ la cosa ma l’ex ICI è immediatamente riconoscibile!
          http://www.marcostradiotto.org/http://www.marcostradiotto.org/wp-content/uploads/2011/12/Dlgs-correttivo-federalismo-25.10.2011.pdf

    3. Scritto da gigi

      Quindi mi faccia capire entrava in vigore nel 2014. Quindi nel 2013 ci sono le elezioni politiche e nel 2014 quelle amministrative, quindi mi sta dicendo che ci stavano per fare su un’altra volta a salamini? Cioè sullo stile passata la festa gabbato lo santo?
      Be da ex elettore leghista (da questo momento) ne prendo atto…..

      1. Scritto da Marino B.

        Ma scusi…..????…vuol dire che lei ,sig. Giggi , non sapeva che l’imu era stata votata dalla lega col precedente governo Berlusconi e sarebbe entrata in vigore nel 2014..???… Le chiedo scusa non voglio offenderla ma:votavate una forza di governo senza sapere ciò che essi facevano..???…Adesso mi spiego il perchè di tanti disastri fatti da questi governati negli ultimi 20 anni..!!…Erano votati da gente che non sapeva e votava solo sulla base di barzellette raccontate dai loro capi l…i.! vedi federalismo..??..

        1. Scritto da Enterprice

          Visto e considerato che il Sig. Marino, pone molta enfasi sull’importanza di conoscere l’argomento prima di parlare, SA, o dovrebbe sapere, che l’IMU del governo Berlusconi non è la stessa IMU che siamo costretti a pagare oggi. La vigliaccata è stata quella di chiamarla con lo stesso nome ma nella prima versione non erano presenti molti elementi (rivalutazione catastale, trasferimento del 50% delle seconde case allo stato etc. ) scaricando parallelamente l’onere della riscossione (comunale e statale) sulla figura del Sindaco. Quindi, tutte le critiche rivolte a terzi, le faccia prima a se stesso..

          1. Scritto da MarinoB.

            Enterprice.!…Imu diversa da quella votata da B. e lega…ma lei che è informato la sa che la lega ha votato x eliminare l’unica tassa federale che avevamo, ed erano a Roma, STRAPAGATI DA NOI CONTRIBUENTI, PER imporre IL FEDERALISMO.?
            Sapete ciò che fate e dite ,o , pensate che tutti siano fessi.?..Ca niscun ‘è fesso..!!

      2. Scritto da La verità fa male

        La vecchia IMU andava in vigore nel 2014 proprio perchè in teoria c’erano due anni di tempo per risolvere tutte le problematiche connesse alla sua introduzione (quali tributi eliminare per fare posto all’IMU, esenzioni, rivalutazioni delle rendite ecc…). Con la nuova IMU si è voluto fare in fretta. Risultato: siamo a un mese e mezzo dalla scadenza della prima rata e nessuno è in grado di sapere con esattezza quanto pagherà alla fine del 2012, visto che “sulla base del gettito della prima rata il governo può intervenire per garantire il gettito previsto nel decreto salva Italia”. Cioè io a giugno pago una somma, poi a dicembre può ancora esserci qualche sorpresa

  5. Scritto da FuniculìFuniculà

    Ah ah, fantastica Daisy Pirovano che al suo paese ha già proposto tariffe nettamente più alte di quelle d’obbligo !!!
    Quello della lega è il paese dei balocchi c’è di buono che alle prossime elezioni il numero dei voti sarà esattamente pari alle cadreghe che occupano, non uno in più.

  6. Scritto da Ivan 1976

    Dispiace dirlo, ma per una volta mi trovo d’accordo con Monti.
    Se Lega e PdL non avessero tolto l’ICI (tra l’altro, l’unica tassa veramente federalista perchè restava sul territorio) non saremmo arrivati a pagare stangate del genere (come l’IMU)
    Anche su questo argomento, le responsabilità leghiste sono gravi ed è la dimostrazione del fallimento totale della Lega del ”Federalismo” (a parole)
    PS. sia ben chiaro che non sono un sostenitore del Governo Monti, ma si deve ammettere quando ha ragione

    1. Scritto da Dilla tutta

      L’ici tolta del tutto da Berlusconi riguardava la prima casa. se qualcuno di voi con la propria abitazione ci ricava qualche profitto è giusto che paghi, ma io credo che chi mette una tassa su un bene necessario cioè dove far crescere i propri figli sia un ladro.
      E come mettere una tassa sul consumo del latte già paghiamo l’Iva per l’acquisto come la casa e atro

    2. Scritto da arpaleni

      assolutamente d’accordo; l’unica (magra) consolazione è che legaioli e pidiellini pagheranno 3 volte (se va bene) e senza avere
      il diritto di incazzarsi quello che pagherebbero se i loro capoccia non avessero avuto l’idea (populista e stupida) di abolire l’ICI.
      Altro che disobbedienza fiscale, sindaci leghisti in prima fila e p. varie. Buffoni sempre, fino alla fine !!!!!!!!!!!!!!

    3. Scritto da cittadino libero

      l’errore non è stato l’aver tolto l’ICI che andava a roma e ci restava, ma il non aver tagliato i costi della politica.
      Se io anzichè risparmiare per costruirmi la casa andavo a puttane, ora non pagherei tasse e avrei una casa dal comune.
      Monti tagli i costi della politica e non solo aumenti di tasse e suicidi di italiani.

  7. Scritto da dubbio

    Una proposta per tutti i sindaci leghisti, visto che i soldi e tanti, il vostri partito li ha, utilizzateli per pagare l’IMU prima casa ai vostri concittadini

  8. Scritto da MarinoB.

    Questi onorevoli della lega sono DISDICVEVOLI si sono resi conto che sono arrivati alla fine del loro mandato ed in un modo molto DISonorevole e non sanno + cosa inventarsi x metterla in saccoccia a quei, loro, ex elettori nella speranza di rimanere a cavallo.
    Ma alla prossima fermata ………..SI SCENDE..!.!.!

  9. Scritto da Alberto

    Ma se era uno dei punti qualificanti del federalismo fiscale voluto dalla LEga, è vero che l’IMU in buona parte va allo stato e non ai comuni, ma per i cittadini cosa cambia pagare Roma (leggi Monti e le banche) o Treviolo (leggi la Lega), sempre pagare bisogna. Masper dice che fa l’obiezione fiscale ma solo se è legale, è come dire che farà rapine in banca se si può legalmente! Ma dove lo hanno trovato uno così? Ma è stato veramente votato da qualche cittadino, questo è peggio di Cetto la Qualunque……

    1. Scritto da MarinoB.

      Completamente d’accordo con lei .Purtroppo si , e’ stato votato democraticamente.Il dramma dell’Italia degli ultimi 20 nanni è questo , la gente che ci ha governato è stata eletta democraticamente.La riflessione è : forse abbiamo sbagliato qualcosa noi elettori.?.?.

      1. Scritto da Alberto

        Be a pensarci bene anche Mussolini andò al potere con il voto degli Italiani, si vede che non impariamo mai nulla dalla storia. Abbiamo sbagliato noi elettori, be io no!

  10. Scritto da cua de paja

    Dobbiamo ringraziare i politici che ottusamente e ciecamente hanno cavancato lo slogan “toglieremo l’ICI” . Dobbiamo ringraziare i signori/e citati nell’articolo che anche cavalvando l’annulamento dell’ici sono diventati sindaci e altrettanto ciecamente non hanno capito che in quel momento tanto acclamato e sbandierato federalismo fiscale era morto.
    E ora questi signori si stracciano le vesti davanti all’IMU, disquisiscono sul significato dell’acronimo e come loro solito solo con rumorosi proclami promettono azioni clamorose? solo se però è legale?!!! Ol poler l’è mia net ase, ghe ne a mo de spazza fò !!!!

  11. Scritto da nino cortesi

    Masper è uno che capiva qualcosa di titoli ma nella scelta del partito ha rovinato tutta la sua reputazione.