BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Raduno dei fuoristrada nel Plis delle valli d’Argon Scoppia la polemica

La lista civica "L'Alternativa - San Paolo d'Argon" si oppone al raduno, previsto per il primo maggio, organizzato dal Fuoristrada Club Le Jene 4x4 sui territori del Plis.

Il Fuoristrada Club Bergamo Le Jene 4×4 ha annunciato per il 1° maggio il primo “Raduno delle Valli d’Argon”, una gara non competitiva per fuoristrada che toccherebbe i territori del Plis, il Parco Locale di Interesse SovraComunale, nei comuni di Albano Sant’Alessandro e Torre de’ Roveri. Stupore e ferma opposizione da parte della lista civica “L’Alternativa – San Paolo d’Argon” di cui pubblichiamo di seguito il comunicato.

 

Il Fuoristrada Club Bergamo Le Jene 4X4 annuncia per il 1° maggio “un raduno enogastronomico con un percorso, di circa 20 km, che si sviluppa su strade normalmente chiuse al traffico veicolare, toccando gli ambienti che contraddistinguono il territorio del Plis (Parco Locale di Interesse SovraComunale) delle Valli d’Argon”, limitatamente ai comuni di Albano Sant’Alessandro e Torre de’ Roveri, oltre che Pedrengo, che però non è interessato dal Plis.

Si tratta cioè di una gara non competitiva per fuoristrada “attraverso campi coltivati e colline ricoperte di fitta boscaglia e le vigne che producono il famoso vino Valcalepio Doc”, tanto che gli organizzatori non prevedono “un Road Book, visto il particolare pregio delle zone attraversate e le difficoltà ad ottenere permessi di transito” (la scheda della manifestazione de le Jene 4X4, cfr. qui). “Al villaggio di partenza – si precisa – due piste preparate sazieranno anche gli “appetiti” più estremi” (qui).

Le copiose piogge di questi ultimi giorni hanno reso le stradine del percorso particolarmente fangose, forse per questo più gradite a chi ama questo tipo di manifestazioni, ma tali da accentuare vistosamente le devastazioni (cfr. le foto dei preparativi diffuse in Facebook: qui).

Stupisce che i percorsi del Plis, diversi dei quali sono stati oggetto negli ultimi anni di costose opere di sistemazione, siano destinati a gare – sia pure non competitive – per fuoristrada. Alcuni mesi fa, quando il comune di Albano Sant’Alessandro doveva deliberare in merito al regolamento del Plis, si registrarono resistenze da parte del consigliere di minoranza G. Zanga, già sindaco del paese per due mandati; resistenze, che convinsero l’assessore Gagliardi a sospendere la decisione in merito al divieto di motocross (cfr. qui), che invece era già stato deliberato dai comuni di San Paolo d’Argon e di Cenate Sotto.

Le colline ora inserite nel Plis furono devastate in passato – per decenni – da motocross e fuori strada. A che cosa è servito istituire il Plis, se ora si lascia posto a cross e fuori strada per attività ludiche, o addirittura gare e raduni?

San Paolo d’Argon, 30.04.12

L’Alternativa – San Paolo d’Argon

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 16

    Visto che gli altri paesi sono così bene attrezzati e civili… emigrate, ci farete un piacere!

  2. Scritto da Andrea

    Dovete capire che NON POTETE E NON AVETE IL DIRITTO di negare a noi fuoristradisti la pratica fuoristrada in altri paesi molto più seri della nostra merdosa Italia ci sono delle zone appositamente destinate a questo scopo, ma qui NO perchè gli ecologisti e le masse che li seguono si lamentantano tutti poverini…..mentre se solo le vostre rotelline del cervello girassero, ci fareste fare senza opporvi ste benedette aree e andremmo li senza dare fastidio a nessuno.
    Detto questo nessuno deve imporsi sugli altri insomma FATEVENE UNA RAGIONE io quando vedo una cosa che nn capisco e nn mi piace (ad esempio la caccia) stò comunque zitto e accetto DOVETE FARE LO STESSO PUNTO E BASTA.

  3. Scritto da sergio 4x4

    Cari perbenisti e/o benpensanti, voi rappresentate degnamente l’italiano tipo, amate solo guardare le partite di calcio seduti comodamente in poltrona bevendo birra e praticare il rutto libero. Come Fantozzi, solo che lui fa ridere invece voi fate pena si pena. Lasciate che anche chi non è come voi ( per sua fortuna ) si possa divertire e smettetela di dire che distruggiamo la natura, tutte balle. Noi la natura la amiamo e rispettiamo più di voi falsi moralisti. Viva i fuoristrada i fuoristradisti e tutti gli appassionati di questo bellissimo sport.

  4. Scritto da Ambientalista deluso

    mah insomma c’è sempre il pro e il contro in tutto! ghe semper ergù che la ga à mia be! io ricordo che anni fa quando si organizzavano manifestazioni motoristiche fuoristrada autorizzate si lasciavano fior di fideiussioni (soldini sonanti) per il ripristino dei luoghi attraversati e se l’organizzazione non rimetteva apposto questi venivano trattenuti dalle Amministrazioni che li usavano per lo scopo e polemiche non ce n’erano!!! oggi c’è sempre qualcuno insofferente che si lamenta poi magari questo parteciperà a qualche granfondo ciclistica con 4/5000 ciclisti che oltre al caos sulle strade di solito lascia tanta di quell’immondizia che non immaginate e allora? vorrò vedere chi si lamenterà!

  5. Scritto da white

    penso sia sbagliato e poco corretto prendersela con gli appassionati e praticanti del fuoristrada che,volenti o no,hanno una passione ed è giusto che abbiano il diritto di praticarla come TUTTI. se proprio bisogna lamentarsi con i politici locali che potrebbero tranquillamente trovare delle valide alternative.

  6. Scritto da 4x4

    riferito alla persona che ha pubblicato questa notizia se cosi si puo’ definire,la foto non riguarda il percorso di ieri.inventati qualcosa d’altro e non pubblicare cose non vere

  7. Scritto da Pinco Pallino

    Mabbasta con questo ecologismo!!!
    W lo smog!
    W l’inquinamento acustico!
    W la devastazione ambientale!
    E che cavolo

  8. Scritto da piangine!

    che popolo di piangine che siamo diventati. di colpo diventate tutti ambientalisti?ridicoli. le cose che rovinano la nostra natura sono ben altre.. allora tutte le associazioni motociclistiche e automobilistiche dovrebbero chiudere baracca e burattini per i capricci di qualche ridicolo perbenista? contro i 4X4 ma magari siete i primi che zozzate tutto in altri modi…

    1. Scritto da Hamar

      E’ proprio così ridicolo e perbenista chiedere che almeno il Plis (Parco Locale di Interesse sovracomunale), che è costato non poco alle comunità, venga lasciato in pace da manifestazioni … del cazzo (scusaci il termine) come quella di ieri?
      Certo che ci sono anche altre cose che rovinano la natura (e lo sappiamo bene, perché più di una volta abbiamo cercato di contrastarle)… ma allora ce ne inventiamo altre solo perché qualcuno vuole “divertirsi”?
      Ma facci il piacere…!!!!

      1. Scritto da piangina

        non sono manifestazioni inventate,il mondo del 4X4 esiste da molti anni(come il motocross/enduro) con la sola differenza che prima non esisteva il vizio di lamentarsi sempre. se avessero organizzato una gara di MTB o a piedi nessuno si sarebbe lamentato ma il giorno dopo vi sareste trovati una montagna di immondizia lungo tutto il percorso.

      2. Scritto da 4x4

        tu avrai le tue ragioni x esprimere cosi il tuo pensiero ma sappi una cosa, il tuo amato parco comprende proprieta’ private quali abitazioni e terreni dove nemmeno a piedi entri perche’ recintati.e noi ieri siamo passati proprio in quelli.strade di uso esclusivo agricolo dei proprietari,con consenso proprio da loro quindi non vedo dove il problema ti possa toccare ne a te ne a altri come te!salire a san giorgio a portare anziani disabili e famiglie invece siete stati zitti perche’quello e’un servizio x tutti! basta criticare tutto e tutti pur non conoscendo le cose siete proprio bravi! complimenti! bravi bravi!

    2. Scritto da John Locke

      Rimetto il commento: vista ieri in diretta ad Albano qs cosa. La chiamo cosa perchè non c’era niente di piacevole o divertente da vedere o ammirare. Un tot di macchinotte inquinanti a spasso per le vie del paese accanto a gente che faceva due incauti passi a piedi….Ora, capisco un raduno di moto, auto d’epoca,… ma vedere quei suv uno dietro l’altro girare e far casino….. mi sfugge dove sia il bello…. Allora domani ha senso fare la giornata del fiorino, del ducato, delle monovolume,…. Ripeto: non c’era proprio niente di simpatico o artistico da vedere, proprio niente.

    3. Scritto da John Locke

      Sarà, ma io ho visto la cosa in diretta per le strade di Albano e non c’era veramente niente di piacevole o divertente da vedere. Un po’ di macchinoni che facevano chiasso e inquinavano accanto a persone a passeggio per il paese a piedi. Capisco un raduno di auto d’epoca, interessante da vedere, etc etc…. ma dei macchinotti fracassotti e pure poco armoniosi e belli da vedere….

  9. Scritto da Uno a favore

    Perchè dovete polemizzare un club che oltretutto ha chiesto i permessi a tutti (comune,privati ecc) per poter fare una manifestazione del genere?
    Oltretutto portando centinaia di persone a spendere soldi al centro sportivo o ai bar,ristoranti del posto.
    Senza contare l’opera di pulizia del bosco nei tratti competenti dal giro..se creare un pò di fango passando con il fuoristrada è un’opera di devastazione allora far defecare un cane sul marciapiedi dove passa la gente a piedi cos’è?
    Se considerate i fuoristradisti (veri,chi cioè chiedi i permessi per praticare tale sport) degli incivili io posso considerare chi ha una stufa a legna un killer dell’ambiente
    Meno politicici e piu manifestazioni

    1. Scritto da sotto cultura

      1) il bosco non si pulisce. altrimenti diventa un giardino pubblico e non un bosco. hai mai visto nessuno pulire la foresta tropicale? la savana? tipica argomentazione retrogada del bergamscotto medio
      2) magari ci fossero più rovi e biocaglie nella nostra povera pianura dove regano solo cemento e campi di mais con chimica a gogo
      3) è vero che ciò che fa più danno al nostro ambiente sono urbanizzazione selvaggia, ecc ecc, ma questo non giustifica un parere positvo ad un iniziativa come questa, è un modo sbagliato alla base di ragionare

      1. Scritto da asmaven

        presuntuoso.

  10. Scritto da Nicola G

    a differenza di tanti ( e forse troppi ) , io dico SI alle manifestazioni di questo genere, non sono queste le cose che rovinano il mondo e Voi con la vostra idea di salvaguardia… andate a lamentarvi con la gente che disbosca, che asfalta o che vuole rendere questo mondo uno schifo, non semplici persone che si vogliono divertire nei limiti della legge….questo idealismo bacato non vi porterà a nulla.Spero che organizzino altri raduni, perchè a parer mio chi si lamenta sono solo persone che non hanno hobby e vera passione in qualcosa…

  11. Scritto da Raffaele

    A cosa serve delimitare i confini di un parco se poi si deroga a qualsiasi assurda richiesta?

  12. Scritto da mylu

    perchè non organiziamo un bel raduno di real carmageddon? sarà pure mio diritto divertirmi un pò! no?…. Noiosoni

  13. Scritto da maria

    ben vengano le manifestazioni,son tutte degne di rispetto ..se rispettano l ambiente e tutto il resto!!! in questo caso l ambiente ideale è il deserto delll africa non è colpa nostra se 4 esibizionisti, per farsi vedere piu belli degli altri, comprano le 4×4 e poi non sanno dove fare le loro esibizioni… gia rompono in citta ..riescono pure a investire i loro bambini.perche non li vedono…ritorniamo un po alle origini che magari non guasta.sopratutto in tempo di crisi. dimenticavo ….è diminuito il prezzo della benzina? no .perche, per andare al lavoro è cara per far covolate no? andate andate l africa vi attende sempre rispettando l ambiente!!!!

    1. Scritto da sergio 4x4

      cara Maria i fuoristrada consumano benzina e inquinano, presumo che tu vada in giro a piedi perché anche la tua auto inquinerebbe,non usare la bicicletta perché ha le ruote fatte col petrolio e consumandosi inquinano,hai le scarpe? sono fatte di pelle di poveri animali e non mi dire che non hai il cellulare che inquina con le antenne dei ripetitori ci fanno venire i tumori, non usare il microonde che è nocivo ed il metano produce co2 il forno elettrico usa corrente francese prodotta con le centrali nucleari. Cara Maria vai tu in un bel deserto e per favore vacci a piedi o a nuoto non usare l’aereo, sai come consuma?

    2. Scritto da 4x4

      tengo a precisare che nessuno ti ha chesto dei soldi per pagare benzina o altro.non siamo venuti a casa tua ma su proprieta’ private con cancelli e recinzioni.ci siamo spostati su strada comunale e le piste erano 4 buche in un prato privato.a e non si parla di suv ma veri e propri fuoristrada che in citta’ non girano quindi prima di parlare vai a vedere di cosa si tratta poi puoi parlare

  14. Scritto da Enzo

    La definirei la dittatura degli ecologisti; sempre a dire di no… Come al solito passiamo da un’egagerazione all’altra. Non a tutti piace andare a piedi o in bicicletta. Si potrebbe “perfino” consentire, con raziocinio e buonsenso, anche una manifestazione come questa.

  15. Scritto da gigi

    ma smettetela sembrate dei talebani, sempre contrari a tutto e tutti, siete prepotenti e null’altro

    1. Scritto da bortolo

      No, Gigi, non siamo contrarai a tutto, anzi! Ci infastidiscono e riteniamo assolutamente sciocche e dannose (ambientalmente) le propensioni ludiche tese a distruggere gratuitamente l’ambiente. Tutto qui, o caro talebano a cui non si può proibire nè sconsigliare nulla!

    2. Scritto da Talebano

      Già , perchè no un bel raduno di TIR nelle valli d’Argon, che male c’è ? Non ho capito perchè quello dei 4×4 non lo fanno in piazza del duomo o a quarto oggiaro, visto che è l’ambiente tipico in cui si usano.

      1. Scritto da andrea

        allora il raduno egiusto li. I fuoristrada devono viaggiare fuoristrada.

      2. Scritto da gigi

        anche quando fanno la cavalcata delle orobie in moto ci sono polemiche, qualsiasi cosa che si propone ci sono sempre dei pseudotalebani che dicono sempre e solo no. Faccio presente che bisogna isolare quei 4 gatti che pretendono di essere al centro del mondo e credono di possedere il dono del sapere.

      3. Scritto da andrea

        No io il raduno dei Tir lo farei nel giardino della casa del gigi qui sopra, finito quello un bel rave party nl suo appartamento!.
        Ma quali talebani se non avete ancora capito che dobbiamo salvaguardare l’ambiente in cui viviamo dobbiamo ancora farne tanta di strada.
        Peccato che quando saremo tutti conviti forse sarà troppo tardi.

        1. Scritto da gigi

          ok io ho 300 mt che li metto a disposizione per la manifestazione autorizzata , ma il rave party in cui tu e i tuoi amici vi drogate e ubriacate fatelo a casa tua e poi è illegale, siete cosi pressapochisti che non capite nulla di ciò che è legale ( e puoi non condividere ) da ciò che è illegale

  16. Scritto da Davide Z

    Siamo al ridicolo. Non posseggo un fuoristrada ma leggere sia il comunicato, sia i commenti, mi rende dubbioso sull’intelligenza di molti. Un fuoristrada su una strada poderale stà come il cacio sui maccheroni. Si fanno i PLIS per valorizzare l’uso del territorio in favore dei molti, anche per il cross e le jeep. A me danno fastidio i ciclisti della domenica in mezzo alle strade, manco fossero al Giro d’Italia. Eppure ci sono anche loro. Trecento anni fà erano molto meno rispettosi del territorio e quello era migliore di oggi. Oggi invece prati e campagne lombarde stanno scomparendo causa il mancato sfruttamento agricolo, con l’avanzare disordinato di rovi e boscaglie.

    1. Scritto da Renato

      Eh ? E’ un intervento ironico o stai parlando sul serio ?

    2. Scritto da Gulp!

      tu dici :”prati e campagne lombarde stanno scomparendo causa il mancato sfruttamento agricolo con l’avanzare disordinato di rovi e boscaglie” . Sono rimasto interdetto, imbarazzato dal tuo intervento, ammetto d’essermi chiesto se ci fai o ci sei. Per caso le parole “cemento” , “urbanizzazioni selvagge” che stanno facendo scomparire la campagna per te suonano nuove ? Alzandoti al mattino ti sei mai guardato in giro ? Le superfici coltivate sono la metà di quelle di 10 anni fa , le altre occupate da infrastrutture e cemento. Esci di casa ogni tanto ?

  17. Scritto da Alberto

    La salvaguardia dei territori credo che sia un inpegno doveroso da parte di tutti i cittadini, ma ancora prima delle istituzioni che ne devono garantire la tutela per preservare ambienti naturali che circondano i nostri comuni gia’ troppo sfruttati e cementificati.

  18. Scritto da Gaetano Bresci

    come per le armi, se si costruiscono prima o poi bisogna usarli certi mezzi, anche a sproposito e dove non servono
    Attila era un buonuomo al confronto

  19. Scritto da Emma

    Questa manifestazione in una valle protetta è una cosa vergognosa, il totale disappunto all’amministrazione di Albano che la permette a discapito dei pacifici accordi con i con i comuni limitrofi, e ancor più disappunto a chi si fa propaganda elettorale dicendo di voler tutelare tale patrimonio e poi ne spalleggia lo svolgimento. Albano svegliati, è ora di far sentire la tua voce, questa gente va mandata a lavorare in fabbrica a 1000 euro al mese!!!

  20. Scritto da Carlo Pezzotta

    Stiamo proprio raggiungendo il massimo della schifezza. Ecco, un’altra buona occasione per farci notare come un popolo di trogloditi.

  21. Scritto da luc

    Torquemada abita più o meno in quelle zone, attenti. Dire che il motocross(?) rovina i sentieri appena sistemati è una bestialità tale che non è neppure leggibile.

  22. Scritto da Gulp!

    Un raduno di fuoristrada ? Ma che diavolo di senso ha ? Ormai basta andare nelle vie del mio paese per vederne quanti se ne vogliono. Ormai col 4×4 ci portano all’asilo i bambini e vanno a messa la domenica. Ma chi diavolo va a una cosa del genere ?

    1. Scritto da asmaven

      si parla di fuoristrada e non di SUV,sono due cose diverse. ognuno compra la macchina che gli pare e uno che compra il fuoristrada, per passione e non perchè ha i soldi e “fa figo”,è giusto che vada ad usarlo come fuoristrada cioè sullo sterrato nei campi. lo facessero tutti i giorni poi…

  23. Scritto da edoardo

    NO motocross, NO trial, NO jeep, NO sci, NO autostrade, NO aeroporto, NO centri commerciali, NO rumori, NO odori, NO milanesi!! : bergamo non vi vuole, andate a brescia che noi vogliamo solo l’atalanta in serie A

  24. Scritto da PIO

    se si organizza un evento non va bene se non si organizza non va bene alùra???

    1. Scritto da DD

      dipende dall’evento, no??

    2. Scritto da Bortolo

      Se un evento prevede la devastazione di ambienti naturali – per di più solo per puro divertimento – non lo si deve proprio organizzare. Alùra o mìa alura.

      1. Scritto da asmaven

        il tuo nickname la dice lunga…

  25. Scritto da Roberto

    A me invece danno enormemente fastidio le strade chiuse al traffico per le manifestazioni di biciclette.I diritti sono uguali per tutti i cittadini o siamo in una dittatura di stampo cinese in cui vanno bene solo le biciclette?