BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Carovana Antimafie fa tappa alla scuola edile

Mercoledì 2 maggio la Carovana Antimafie Lombardia 2012 fa tappa a Bergamo e si ferma a Seriate per una tavola rotonda sul tema “Per una nuova economia legale”.

Più informazioni su

La Carovana Antimafie Lombardia fa tappa alla scuola edile di Seriate (Bergamo)in via Locatelli 15, per una tavola rotonda dedicata al tema “Per una nuova economia legale” mercoledì 2 maggio, alle 9.30.

L’iniziativa, promossa da diversi enti sindacali della Lombardia, vuole contrastare i fenomeni di illegalità.

"Mai così alta è la capacità delle organizzazioni mafiose e criminali di condizionare la politica, le istituzioni e lo stesso pensare di tante persone”. “Molti fenomeni”, si legge nel volantino della manifestazione, “ci fanno dire che alla infiltrazione mafiosa nella società si sta sostituendo l’accettazione, in vasti settori sociali, imprenditoriali, politici di comportamenti irregolari, al limite dell’illegalità, se non addirittura di comportamenti criminali. La Lombardia è percorsa, perfino nelle sue istituzioni, da corruzione, clientele, tangenti, reati vari”.

Intervengono al dibattito Massimo Cortesi presidente ARCI Bergamo, Sabino Del Balzo direttore Consorzio BBM (BRE.BE.MI.), Angelo Chiari Segretario Generale Fillea Cgil Bergamo, Alessio Saltarelli Sssessore ai lavori pubblici, Servizi a rete Comune di Bergamo, Federico Cono rappresentante di Italcementi e Calcestruzzi, Camillo Andreana Prefetto di Bergamo.

Commentare, illustrare e discutere le varie esperienze realizzate aiuta a cogliere le eventuali differenze tra quello convenuto nei protocolli di legalità sottoscritti e ciò che è avvenuto nell’esecuzione dei lavori.

La legalità costituisce una delle condizioni per esercitare una corretta concorrenza tra soggetti imprenditoriali nello svolgere la loro azione.

La discussione per una nuova economia legale, deve partire da ciò che nel territorio provinciale è stato fatto per contrastare un fenomeno complesso che non ha né confini territoriali né confini sociali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.