BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Neverland festival al Bloom, si fa festa alla crisi

Dalle 15.00 del 28 di aprile fino all'alba del giorno dopo. Due giorni prima del Primo Maggio, per festeggiarlo in anticipo, per festeggiarlo di più. Quando c'è la crisi, è meglio fargli la festa. 12 ore di musica dal vivo su due palchi

NEVERLAB, NEVERLAND & BLOOM

presentano PRIMO MAGGIO NEVERLAND FESTIVAL

28 aprile 2012 ore 15.00 – Bloom di Mezzago (MI)

FACCIAMO LA FESTA ALLA CRISI. 2 palchi. 12 ore di musica dal vivo. Il meglio della scena musicale italiana. Readings. Ed una notte di Djset. Finché non ne avete abbastanza. BUGO – EDDA – IOSONOUNCANE – ETTORE GIURADEI – MARIA ANTONIETTA – MUSICA PER BAMBINI – ULTIMO ATTUALE CORPO SONORO – PAOLO SAPORITI – BOXEUR THE COEUR – POCKET CHESTNUT MINISTRI dj set

Grande tendone con griglieria, birreria, patatine. Ingresso 10 €.

Gratuito per lavoratori LICENZIATI o in CASSAINTEGRAZIONE con la Ghost Work Card (info sul rilascio www.bloomnet.org).

Dalle 15.00 del 28 di aprile fino all’alba del giorno dopo. Due giorni prima del Primo Maggio, per festeggiarlo in anticipo, per festeggiarlo di più. Quando c’è la crisi, è meglio fargli la festa. 12 ore di musica dal vivo su due palchi con il meglio della scena indipendente italiana. E poi readings e dj set fino a notte fonda. Al Bloom di Mezzago (MI), sotto un accogliente tendone, con un’ampia zona ristoro con griglieria, patatine, punti bar e banchetti l’evento musicale primaverile organizzato da Neverlab, Neverland e Bloom.

http://www.bloomnet.org/

http://www.neverlab.it/

http://www.myspace.com/progettoneverland ingresso 10,00 euro

BLOOM Via Curiel 39 Mezzago (MB) info: tartallegra@virgilio.it, info@bloomnet.org 339.2905495 e 039623853

Le band

Bugo L’ultimo grande outsider del pop italiano, passato dall’epica della pasta al burro all’inedia della crisi che, come avrete notato, è dappertutto. Poteva mancare?

Edda In mezzo a tanti songwriters a bassa intensità uno che canta la sua pelle e le sue costole come pochi altri. E che sì, ha il coraggio di dire che lui odia i vivi.

Iosonouncane Questo tempo è una pattumiera. E Jacopo Incani ne recupera le frattaglie e le ricompone. Il Giorgio Gaber degli Anni Zero è un cane che non mangia ma vomita.

Ettore Giuradei Bucolico e carnale, ma con una voce da libro di Queneau e un’indole da animale di palco. Se cercate l’angolo stralunato del nuovo cantautorato italiano ci troverete lui.

Maria Antonietta Fede e neofemminismo. Hype ed esperienze che segnano. Negli ultimi mesi ne hanno parlato tutti, ma al di là delle chiacchiere una delle poche nuove autrici dell’indie songwriting nostrano.

Musica per Bambini Un alchimista sonoro di generi e situazioni, tra follie elettroniche e illusioni lessicali. L’arte del taglia e cuci portata alla massima densità creativa.

Ultimo Attuale Corpo Sonoro La canzone d’impegno del nostro tempo è post-rock. Perché la storia è memoria e verità, ma anche evocazione.

Paolo Saporiti Le sue radici attraversano l’oceano. La sua voce sa di legno ed albe. E le sue canzoni sono la via più malinconica ed emozionale alla grande tradizione del folk americano.

Boxeur The Coeur Folk e synth-pop insieme per la terza vita di Paolo Iocca, dopo Blake/e/e/e e Franklin Delano. Un punto di arriva e ripartenza di un percorso di feconda inquietudine.

Pocket Chestnut Folk blues stradaiolo, importando al di qua delle Alpi il miglior alt-country americano. Quando la musica è soprattutto una questione di genuinità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.