BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nembro, il programma della Lega Nord

Ecco il programma della Lega Nord che presenta Luca Morotti come candidato sindaco

Più informazioni su

Ecco il programma della Lega Nord che presenta Luca Morotti come candidato sindaco:

PREMESSA

Il programma politico/amministrativo della Lega Nord per la gestione del Comune di Nembro è improntato sulla chiarezza degli obiettivi, sulla trasparenza dell’operato dei propri responsabili e sul sempre maggior coinvolgimento attivo della comunità. Una gestione responsabile di una comunità non si fonda sulla distruzione di tutto ciò che è stato fatto dalle amministrazioni precedenti ma dal recepimento e nel completamento di quanto di buono è stato realizzato ed anche e soprattutto nell’apportare, attraverso la definizione di un programma e di un chiaro disegno politico, nuove soluzioni, nuove idee e nuove energie, nell’interesse della collettività. Il presente documento non è una sterile "enunciazione di principi" ma un impegno per un’effettiva realizzazione degli obiettivi previsti dal nostro progetto politico per i prossimi cinque anni.

PRINCIPI FONDAMENTALI

Noi ci ispiriamo ai principi della democrazia partecipativa che ha la finalità di ristabilire quella fiducia che deve contraddistinguere il rapporto tra amministratori e cittadinanza. Il nostro scopo è soprattutto quello di avere con i cittadini un rapporto improntato sul criterio della massima "collaborazione e trasparenza" per raggiungere e soddisfare le esigenze e le aspettative della Comunità. Il principio fondamentale che ispirerà la nostra attività sarà il seguente: "Un’Amministrazione limpida al servizio dei cittadini con il solo fine di garantire il loro benessere e la loro sicurezza".

IL PROGETTO POLITICO SERVIZI SOCIALI

La politica sociale deve fornire buoni servizi col fine di garantire che i bisogni e le necessità dei cittadini abbiano risposte certe e chiare aiutandoli a migliorare la qualità della loro vita.

1. Gli anziani hanno il ruolo di custodire e trasmettere il nostro patrimonio di tradizioni, di cultura e di valori. Dobbiamo quindi porre attenzione alle esigenze della cittadinanza anziana in termini di assistenza e di supporto specifico: sostegno economico per i pensionati al minimo, per l’acquisto di medicinali e per i servizi ospedalieri; organizzazione attività ricreative e motorie con corsi gratuiti. Trasporti gratuiti per il “servizio mercato”.

2. Impegno primario per le necessità della Casa di riposo: ampliamento della struttura esistente. Realizzazione di centro diurno e servizi, per favorire un reale supporto a situazioni precarie, in alternativa al ricovero a tempo pieno, affinché il paziente possa rimanere il più possibile all’interno del nucleo familiare e nella comunità.

3. Il Centro Anziani necessita di una sede adeguata a tutte le attività associative: sarà quindi cura ed onere dell’amministrazione comunale di operarsi fattivamente per realizzare una nuova struttura. Collaborare e sostenere il Centro: nella realizzazione di attività culturali, ricreative e di sostegno e nella soluzione delle problematiche della terz’età, coinvolgendo gli anziani nella vita attiva del paese e nella gestione dei servizi socialmente utili.

4. Nello stesso tempo serve anche un’iniziativa sociale per coinvolgere gli anziani e farli partecipi delle attività del comune, far incontrare le giovanissime generazioni per non perdere la nostra identità storica, e rivitalizzare in modo positivo il nostro paese.

5. Sportello per urgenze con numero telefonico dedicato per i servizi per i veri bisognosi; attivazione della “spesa amica” e domiciliazione della stessa da parte di volontari; verifica delle persone attualmente assistite e che percepiscono sostegno dal comune, con individuazione di quelle che possono essere aiutate a rimanere attive con svolgimento di lavori socialmente utili.

6. Famiglie: per tutelarle in tutti quei servizi in cui spesso si trovano prevaricate, se non addirittura escluse, a causa di un’ondata migratoria 4 che si riversa sul sistema dei servizi sociali, intendiamo modificare i regolamenti attuativi dell’assegnazione dei servizi, anche riguardo le tariffe e le eventuali esenzioni, privilegiando le famiglie e i cittadini Nembresi. Istituzione di contributo economico per i nuovi nati, figli di cittadini italiani residenti nel comune.

7. Supportare i diversamente abili. Collaborare per il futuro dei cittadini diversamente abili mediante inserimento lavorativo, sostegno economico, psicologico e di integrazione nel territorio, nonché fornire o realizzare, in caso di necessità, abitazioni di sostegno adeguate.

8. Occupazione. Purtroppo sarebbe solo demagogico proclamare di voler risolvere tale problema a livello locale; il problema occupazionale è un tema di natura macroeconomica e richiede quindi di essere affrontato con un approccio sistematico e di lungo periodo da parte dello Stato. Tuttavia nel proprio piccolo anche le Amministrazioni locali possono tentare di dare un contributo. In tal senso vorremmo che il Comune si ponesse come interlocutore tra i soggetti interessati mettendo in relazione la domanda proveniente dalle realtà economiche (commerciali, artigianali e industriali) presenti sul nostro territorio e nei Comuni limitrofi, con l’offerta proveniente da coloro in cerca di occupazione; a tal fine potrebbe essere creata una banca dati specifica e costantemente aggiornata. Questione Honegger: per il rispetto degli impegni presi nei confronti dei dipendenti e quindi delle loro famiglie, e per evitare ulteriori problemi occupazionali e sociali, dovremo garantire il buon esito di questa o di altre operazioni che potrebbero subentrare a questa. Disoccupazione: incentivazione alle ditte locali per assunzioni di nostri concittadini; sostegno economico per le famiglie in difficoltà dovuta alla perdita del posto di lavoro.

9. Integrazione. Pur restando ferma l’opposizione al fenomeno dell’immigrazione irregolare, vogliamo promuovere la diffusione di una cultura dell’integrazione degli stranieri regolari realmente interessati a partecipare alla vita economica e sociale del nostro Paese. Intendiamo così procedere con attività attraverso le quali si creino momenti di conoscenza e scambio culturale tra i cittadini italiani e gli stranieri presenti nel nostro territorio. Si renderà sistematico inoltre un doposcuola per i bambini e ragazzi stranieri per permettere loro di superare eventuali difficoltà linguistiche. Sarà richiesta alle nostre strutture scolastiche la realizzazione di una sempre maggiore sensibilizzazione degli studenti ai temi dell’integrazione e della legalità. Per accelerare il processo integrativo, si cercherà inoltre, per quanto sarà in potere dell’Amministrazione Comunale, di promuovere l’alternanza di abitazione tra italiani e immigrati, anche al fine di non creare zone-ghetto, invitando i privati a porre attenzione in tal senso nei casi di affitto o vendita di alloggi.

10. Potenziare/creare collegamenti (trasporti pubblici) delle località San Vito, Lonno, Gavarno, con il capoluogo.

COMMERCIO E ATTIVITA’ ECONOMICHE

1. Commercio e centro storico: con le associazioni di riferimento verifica di fattibilità e ripristino di manifestazioni ultimamente abbandonate (ad esempio in via Cavour) ed eventi anche di nuova introduzione (festa patronale di san Martino); da valutarsi anche soluzioni a frequenza costante.

2. In vista del World-Expo 2015 di Milano: predisposizione di percorsi guidati per far scoprire il nostro territorio (centro storico, santuario Zuccarello, Lonno, Salmezza, Piazzo, ecc.) creando quindi un’occasione per tutte le attività commerciali.

3. Rivalutazione turistica della frazione Lonno.

4. Verifica fattibilità di sportello bancario a Gavarno; Sportelli farmaceutici a Viana ed a Gavarno.

5. Il teatro Modernissimo è senz’altro un’opportunità per eventi e manifestazioni di cui dovremo usufruire; si è rilevata essere un’opera economicamente impegnativa in tutti i sensi per la comunità nembrese, quindi ora questa può e deve diventare opportunità da sfruttare al massimo per alleggerire, alla comunità stessa, tale peso economico. Si procederà quindi alla verifica delle programmazioni in essere ed eventuale affidamento a società competenti del settore per rilancio effettivo della struttura; certezza ed adeguatezza di eventi e manifestazioni, con garanzia apertura delle attività interne a servizio della cittadinanza.

URBANISTICA, TERRITORIO E VIABILITÀ

La Lega Nord ha sempre ritenuto centrale il tema del rispetto del nostro territorio e della nostra terra. Il principio su cui si fondano le proposte della Lega Nord è che anche l’urbanistica è parte dell’impegno che deve contribuire a garantire una migliore qualità della vita.

1. Controllo del PGT (Piano di Governo del Territorio) : verifica che il PGT sia veramente confacente alle esigenze della comunità. Con una revisione generale si intendono diminuire gli obblighi che frenano anzi impediscono l’attività edilizia; con il territorio collinare comunque da salvaguardare.

2. Commissionare uno studio di fattibilità per una nuova viabilità, che comprenda il riesame delle situazioni esistenti, ed impegnarsi al miglioramento dell’arredo urbano: sicurezza dei percorsi per i pedoni e per i diversamente abili, per i ciclisti; revisione dei paletti, alleggerimento dei dossi stradali, riposizionamento dei parcheggi spariti, coinvolgendo in tale processo le associazioni e le categorie presenti sul territorio, oltre che i comitati di quartiere. Uniformare l’arredo urbano sistemandolo con materiali durevoli. Un nuovo studio dovrà riguardare la soluzione del traffico da e per il centro sportivo Saletti (e quindi da e per il “Crespi basso”), e per il traffico pesante e “turistico” su via Tasso da e per Selvino.

3. Adeguare il palazzo comunale: occorre un insieme sistematico di opere in modo da renderlo sicuro e fruibile a tutti gli utenti e ai dipendenti.

4. Opere pubbliche: solo dopo attenta analisi ed effettivo controllo dei conti pubblici comunali si potranno valutare le priorità da mettere in cantiere; a titolo esemplificativo: realizzazione centro diurno e servizi ed ampliamento della struttura della Casa di riposo; razionalizzazioni dei Cimiteri, e realizzazione di un’area destinata al giardino dei ricordi ed alla sepoltura dei bambini mai nati; necessità varie per le frazioni ed i quartieri. Impegno all’attuazione in concerto con la provincia dell’allargamento della strada per Lonno (zona chiesa san Pietro). Realizzazione di nuovi parcheggi su tutto il territorio comunale; sistemazione area parcheggio del cimitero. Soluzione per il verde di via Roma a lato del supermercato Pellicano previo confronto con cittadini e Comitato di quartiere, e messa in sicurezza attraversamento pedonale di accesso al Parco Viana. Gavarno: revisione generale dei percorsi pedonali, nuovi marciapiedi e messa in sicurezza attraversamenti stradali ad esempio in zona cimitero; sistemazione della palestra; analisi situazione parcheggi; soluzione viabilità rondò al bivio di Gavarno/Villa di Serio e fermata bus con pensilina. Lonno: messa in sicurezza delle strade e marciapiedi; risoluzione problema piazza principale ed edificio ex scuola confrontandosi con cittadini e Comitato; rivalutazione turistica della frazione. Manutenzione della strada che porta ad Alzano.

5. Natura, ambiente ed ecologia: verifiche con Comunità montana per pulizia e manutenzione dei torrenti; e con Uniacque per pulizia e revisione delle fognature comunali; introduzione delle colonnine carica veicoli elettrici (auto, biciclette, motorini). Sistemazione ed adeguamento parchi giochi pubblici. Valorizzazione dei percorsi collinari.

6.Protezione civile: questo importante servizio è una ricchezza per il nostro Comune. Dovrà pertanto continuare la collaborazione con l’amministrazione locale, anche con adeguamenti e perfezionamenti.

CULTURA, ISTRUZIONE E POLITICHE GIOVANILI

La Lega Nord ha sempre ritenuto centrale il tema della cultura tutta ed in particolare quella riguardante la rivalutazione dei valori, dell’identità e dell’appartenenza al territorio, riteniamo quindi di rilevanza primaria ricostituire la personalità storica e culturale della realtà nembrese, ricordando che: “ si può parlare anche del mondo intero cominciando dal proprio villaggio”.

1. Massima collaborazione con i responsabili dell’attività didattica ordinaria al fine di istituire servizi integrati tra famiglia, scuola e amministrazione comunale atti all’aiuto di scolari che presentino difficoltà sia nell’ambito didattico sia in quello sociale.

2. Garantire l’insegnamento di quelle materie che per mancanza di spazio e tempo nella didattica ordinaria non possono trovare adeguato spazio; si aprirebbe quindi lo spazio per corsi di educazione stradale, ambientale, alimentare, civica.

3. Orientamento scolastico e lavorativo. Favorire attraverso incontri mirati con personale qualificato l’orientamento dei giovani su argomenti e scelte complesse riguardanti il proprio futuro sia scolastico che lavorativo.

4. Libri di testo. Dato il peso che tale voce può avere sull’economia famigliare dei propri concittadini, riteniamo sia opportuno che i libri di testo, almeno quelli della scuola dell’obbligo, fino al termine delle scuole medie inferiori, siano a carico dell’Amministrazione Comunale.

5. Punteremo a sostenere comunque tutte le esigenze dell’età scolare: introduzione di buoni scuola per l’acquisto dei testi scolastici anche per gli alunni oltre le medie inferiori, per i trasporti pubblici e per la mensa.

6. Associazioni culturali. Sostenere le associazioni culturali radicate ed organizzate a livello locale ed incentivare le iniziative di tali associazioni, che siano realizzate sul nostro territorio in senso lato e che puntino al coinvolgimento della popolazione.

7. Sede adeguata e più spaziosa per la Banda musicale di Nembro: sala musica/prove, locali per deposito strumenti e servizi necessari.

SPORT E TEMPO LIBERO

1.Verifica degli impianti sportivi esistenti, con manutenzioni e ampliamenti (ad esempio palestra scuole medie Talpino); studio fattibilità di struttura primaria al centro sportivo Saletti e campo di calcio sintetico.

2.Gavarno: ricerca e realizzazione area parco giochi; risoluzione impianto sportivo.

3.Lonno: manutenzione del parco e degli spazi verdi attrezzandoli con giochi; spogliatoi campo di calcio da sistemare.

4.Un’attenzione particolare sarà riservata alle nuove generazioni con la realizzazione e lo sviluppo di progetti annuali che comprendano tutte le fasce d’età.

5.Dialoghi con tutte le associazioni sportive del territorio, per le loro singole esigenze e necessità (strutture, impianti, spazi aperti) e sostenere i loro eventi.

6.Individuazione di un sito per area feste e realizzazione di una struttura fissa per eventi all’aperto.

VIGILI, RONDE E SICUREZZA

Vigili urbani: uscita dal consorzio, garanzia di maggiore presenza del personale di polizia al fine di assicurare più controlli e più servizi. Il drammatico aumento della criminalità e dei fenomeni delinquenziali (di qualsiasi tipo dai furti – rapine, al vandalismo, all’immigrazione clandestina, al bullismo) è uno dei problemi che come amministratori non possiamo esimerci dall’affrontare e contrastare con ogni strumento a nostra disposizione, per questo dobbiamo programmare una serie di interventi coordinati fra loro:

1. Servizio di vigilanza. Creazione di un servizio di vigilanza (che non sostituisce la polizia locale ma la affianca, senza poteri repressivi) che 24 ore su 24 sia presente e controlli il territorio, in concerto con le forze di pubblica sicurezza per i casi di microcriminalità, vandalismo, abbandono di rifiuti, disturbo della quiete pubblica. Il servizio servirà a prevenire episodi di delinquenza, a rassicurare la popolazione, e a dare immediata segnalazione – alle forze dell’ordine preposte – di comportamenti sospetti o situazioni che potrebbero degenerare.

2. Monitoraggio delle presenze e, in collaborazione con le forze dell’ordine, attuazione delle disposizioni di legge sul fenomeno dell’immigrazione clandestina e dell’accattonaggio.

3. Corsi di autodifesa. Organizzazione di corsi gratuiti di difesa personale organizzati dal comune con istruttori qualificati, con l’intenzione soprattutto di insegnare a donne e ragazzi come affrontare eventuali episodi di aggressione e di violenza.

4. Immigrazione irregolare. Sarà data ai cittadini maggiore informazione riguardo ai reati nei quali si incorre dando ospitalità od alloggi ad immigrati illegali; in vari momenti successivi all’ottenimento della residenza (dopo la variazione anagrafica o di iscrizione), l’Amministrazione verificherà che le condizioni igienico-sanitarie dell’immobile siano mantenute decorosamente ed al fine di evitare la creazione di appartamenti “dormitorio”.

TRIBUTI E “GABELLE”

Tributi L’intenzione della Lega Nord per ciò che attiene la politica tributaria è di cercare di contenere la pressione fiscale al fine di non gravare ulteriormente sui cittadini, già provati da un erario tra i più “esigenti e pesanti” in Europa, soprattutto se rapportato alla qualità dei servizi forniti di ritorno ai cittadini. Nell’attesa della reale attuazione del federalismo fiscale, la riduzione delle imposte potrà avvenire nel tempo agendo o direttamente sulle componenti tributarie di competenza dell’amministrazione locale oppure indirettamente restituendo servizi alla comunità. Tributi al minimo quindi, quadratura dei conti e niente nuovi debiti (essere più formiche e meno cicale).

1. Applicazione dell’aliquota minima della nuova IMU reinserita dal governo sulle prime case, in modo di ridurre il più possibile tale tassa.

2. Sacchi rifiuti: revisione della tassazione con consistente riduzione del costo dei sacchetti adibiti alla raccolta.

3. Eliminazione del pagamento per i parcheggi pubblici scoperti; quelli coperti (sotto il municipio e piazza della Libertà) saranno resi gratuiti nei giorni di mercato, nei giorni festivi e in occasione di eventi e manifestazioni particolari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da aurea

    Ma un programma che pensi all’Italia lo avete oppure l’unica cosa che volete e’ la secessione da Roma ladrona che vi ha mantenuto e continua a farlo,un programma quinquennale per risanare sto paese che voi avete contribuito con le vostre baggianate a sfasciare lo avete?Roma ladrona vi ha fatto ingrassare con i soldi degli Italiani,gia’ perche’ checche’ ne dica Bossi i soldi non sono della Lega ma degli italiani.Oro,Diamanti ci mancano solo i narcotrafficanti colombiano e poi abbiamo fatto il pieno.Vergognatevi fate parte dell’aristocrazia del potere e ancora avete dei poveracci che vi danno il voto.

  2. Scritto da aurea

    Bel programma accidenti peccato che non vi sia una parola per risanare il paese.Ma qualcuno di voi dell’aristocrazia partitica ha un programma quinquennale con delle proposte per risanare il debito pubblico o l’unica cosa che vi interessa e’ la secessione da Roma ladrona che vi ha ingrassato fino ad ora?Fate pena tutti voi aristocratici del potere avete impesteto Roma con la vostra rozzezza e non vi sietee tirati indietro

  3. Scritto da nembrese

    dai che è l’anno buono!