BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Di Pietro va all’attacco ‘La parole di Napolitano contro persone disperate’

Il leader dell'Italia dei Valori attacca il presidente della Repubblica per il suo discorso contro l'anti-politica: "Io difendo l'uomo qualunque, cioè il cittadino normale. Napolitano è come Ponzio Pilato"

Più informazioni su

Parole pesanti per il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano finito nel mirino di Antonio Di Pietro, leader dell’Italia dei Valori.

“L’anti-politica è l’effetto non la causa di questa situazione. Il problema non sono il dipietrismo o il grillismo” ma “questa politica squallida, incapace di prendere decisioni”.

Per Di Pietro, dunque, il 25 Aprile, “il capo dello Stato ha indicato il dito, come al solito. Non la luna”. In un’intervista a “Il Fatto Quotidiano” il leader dell’Italia dei Valori replica alle parole del presidente della Repubblica contro “l’anti-politica” montante nel Paese.

“Io difendo l’uomo qualunque – afferma l’ex pubblico ministero – cioè il cittadino normale. Le parole di Napolitano sono contro di lui, contro le persone disperate e che protestano. Ci manca davvero poco perché la rivolta sociale diventi violenta”. L’inquilino del Quirinale per l’ex magistrato è come “Ponzio Pilato perchè – attacca di Pietro – non ha parlato nel periodo in cui ha governato il centro-destra? Berlusconi ha piegato le istituzioni ai suoi interessi, con le leggi ad personam. Questa è la vera anti-politica, non io o Grillo”.

Di Pietro si dice, tra l’altro convinto, che “l’attacco di Napolitano alimenti il disegno di far disertare le urne e avere solo un voto costretto, ricattato, imposto per far eleggere questi politici”. Per il leader dell’Idv “purtroppo e ripeto si voterà nel 2013 e al posto del Porcellum ci sarà una legge elettorale che consentirà ai partiti di tenersi le mani libere prima delle elezioni. Questo è il tavolo che ci stanno apparecchiando. Una nuova forma di prostituzione politica, eppure Napolitano se la prende con l’anti-politica”. Nell’intervista Di Pietro dice anche la differenza tra lui è Grillo è che “io critico ma voglio costruire un’alternativa, lanciare un modello riformista e legalitario. Lui invece mira a sfasciare tutto e basta”.

E, infine, replicando a una domanda sulle presidenziali in Francia, sottolinea: “Io avrei votato il socialista Hollande e non Le Pen. A me interessa rilanciare la foto di Vasto con Bersani e Vendola e costruire un’alternativa. Questa è anti-politica?”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da andrea

    ma il sig. napolitano ha la coscienza pulita oppure anche lui ha degli scheletri nell armadio?
    visto la mia ignoranza qualcuno mi puo illumnare?

  2. Scritto da gigi

    napolitano rappresenta solo la casta, è il garante della casta, lavora per la casta

  3. Scritto da vacario

    Carrara, De Gregorio, Razzi e Scilipoti. Cosa hanno in comune costoro? Semplice: tutti eletti nell’idv e tutti passati nello schieramento avversario (Carrara pochi giorni dopo l’elezione..).
    Credo che chi ha avuto la resposabilià politica di vagliare tali candidature (e tralasciamo figli e cognati) dovrebbe fare un buon uso della prudenza.

  4. Scritto da Pietro

    Gli Italiani non sono contro la politica, ma contro i politici corrotti e malavitosi (e purtroppo in Italia sono la maggioranza). Caro Napolitano esci dal Viminale e cammina tra la gente normale, parla con la persone semplici e capirai la verità…basta paroloni formali, ma azioni concrete per il bene del popolo.

  5. Scritto da Davide

    Di Pietro, PDL, PD, UDC, Vendola, etc etc etc etc etc etc etc etc … tante facce della stessa medaglia

    1 % della gente detiene la ricchezza pari al restante 99 %

    Dividi (il 99%) ed impera.

    E intanto l’1 % è sempre più ricco.

    Basta litigare tra Grillini, Di Pietrini, PDLini, PDini, etcini, etcini … a meno che fai parte dell’ 1% …

    I Francesi lo stanno capendo (del resto loro hanno fatto una Rivoluzione); e noi ?

  6. Scritto da mario59

    A parole Di Pietro, quando si schiera dalla parte dei più deboli è sicuramente da elogiare…ribadisco…a pa ro le…alla fine come sempre sono i fatti che contano.. pertanto da tenere sotto stretta osservazione se e quando dovrà esporsi a prendere delle decisioni in merito a quanto dice. Per quanto riguarda Grillo, non mi pare che stia agendo per tornaconto personale,secondo me sta vivendo un’esperienza in cui si sente importante, sono d’acccordo con lui, sul fatto che i politici se la fanno sotto al pensiero che il movimento 5 stelle possa diventare uno dei partiti più votati.
    Trovo molto positivo che dei giovani coraggiosi del movimento, vogliano provare a migliorare il nostro paese.

  7. Scritto da Michele Scotti

    Tutto molto condivisibile fino a quando dice di stare con Bersani !!!
    Bersani che adora il suo Napolitano… mentre nel resto dell’articolo Di Pietro giustamente lo critica !!! Di Pietro stai solo o stai con Grillo che è meglio per te e forse per l’Italia se riuscite a governare

  8. Scritto da nino cortesi

    Già la veneranda età di Napolitano, con lavoro permanente, è una cosa che stride. Poi il discorso sui nominati è sacrosanto ma sa benissimo anche lui che, con questi politici, è solo aria fritta. Non hanno nessuna intenzione di cambiare e di sloggiare. Ci penseremo noi con tutti i mezzi, buoni o cattivi.
    Di Pietro è onesto, una mosca bianca in questo immondezzaio.

    1. Scritto da Embè

      Di Pietro è a caccia di voti gratis . Dovessi citare le ingiustizie io farei impallidire Di pietro, solo che dopo bisogna conciliare due anime di un governo tecnico necessario per il disastro in cui ci siamo trovati, con la UE , col debito, con lo spread, con la merkel e con la mancanza di soldi. Auguri Nino

  9. Scritto da fabrizio vitali

    Anche Di Pietro con il suo atteggiamento, populista ed interessato, alimenta l’anti politica. Lo credevo più attento al paese, non solo al suo consenso. Mi ha deluso.

    1. Scritto da Marco

      di pietro attento al paese? eheheheheh…. eehehehehhe… suvvia siamo seri.

    2. Scritto da edoardo

      ‘alimenta l’anti politica’ ??? continua a guardare la TV…sogni d’oro!

      1. Scritto da verita'

        Mi sa’ che i sogni d’oro li fa’ lei.Grillo tolto criticare,che proposte ha?????????Aspetto la lista.Poi daccordissimo che la politica fa’ schifo,ma se aspettiamo Grillo e Dipietro,di male in peggio.

        1. Scritto da edoardo

          già che scrivi che ‘ti aspetti la lista’ dai l’idea di quanto sei teledipendente…in 5 secondi su google scrivendo ‘programma beppe grillo’ (ovvero M5S) avresti potuto trovare questo http://www.beppegrillo.it/2012/04/programma_a_5_stelle.html
          ma, hai ragione…è troppo faticoso, meglio accendere su raiuno e farmi dire cosa devo pensare da Ferrara, che è uno esperto lui…mica Grillo!

          1. Scritto da verita'

            Ho dato una guardata al programma di Grillo,e devo ammettere che ci sono tante cose che condivido.Il problema e’, alcune,come fa’ a farle
            se non ci sono i soldi?Comunque ben venga anche Grillo,se serve dare una SVEGLIA ai nostri politici.Bossi e Dipietro che dovevano rappresentare il nuovo hanno fallito,per i loro interessi.Vedremo Grillo.

  10. Scritto da Rizzetta

    Concordo totalmente con Di Pietro e sottoscrivo il commento di Edoardo. Le parole dell’On. Di Pietro sono rincuoranti e vicine al sentimento della gente comune: finora è l’unico, insieme a Grillo, che ha capito qual è l’umore degli italiani. Sicuramente avrà il mio voto e spero che come me saranno in tanti a voler voltare pagina e dare fiducia ad un uomo che si è sempre battuto per l’onestà, soprattutto nella classe politica, dove regna la maggiore corruzione.

  11. Scritto da Simone

    Grillo è antipolitica, il Movimento a 5 stelle è politica. Ho molto rispetto per i grillini, molto meno per Grillo, che sfrutta ogni occasione per attaccare gli altri e non accetta di essere contraddetto! Una cosa è il movimento e una cosa è Grillo…e il movimento farebbe bene ad abbandonarlo!

  12. Scritto da Stefano

    Il “solito” Di Pietro, finge di essere contro quello che gli starebbero “apparecchiando”(come dice lui), Alfano Bersani e Casini ,fa (lui si) il Ponzio Pilato, e si tiene le mani libere per sottrarre potenziali elettori al Pd.
    Chiaramente di Dx (altro che Holland e Le Pen), altro che alternativa, ora sente il vento proGrillo e pone la sua vela con il vento a favore, per concludere il solito Di Pietro un po’ di qua e un po’ di la

  13. Scritto da edoardo

    Grillo è antipolitica? Raccogliere firme per proposte di legge e referendum (con un parlamento che le lascia in cantina 4 anni senza mai discuterle) è antipolitica? Rinunciare ai rimborsi elettorali (quando i partiti tradfizionali ci compran case, titoli e DIAMANTI) è antipolitica? Cittadini lontani da caste e gruppi di potere che si candidano per governare le loro città (quando oggi ci sono solo figli di, amici di, amanti di) è antipolitica? Beh allora VIVA L’ANTIPOLITICA!

    1. Scritto da maccabeo

      concordo

    2. Scritto da nino cortesi

      Grillo rappresenta solo l’urlato, ma serve l’intervento più nodoso e deciso da parte della gente.