BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ intesa: un anno di cassa alla centrale Simav

Per gli 11 dipendenti dell'ex Pigna: un anno di cassa straordinaria per “cessata attività” e un parallelo periodo di “mobilità” incentivata.

Più informazioni su

Martedì nella sede della Regione Lombardia è stato trovato l’accordo sul contenzioso aperto da oltre due mesi riguardante la Centrale elettrica Simav di Alzano Lombardo (ex Pigna).

La gestione della centrale elettrica era diventata critica da quasi un anno, quando la ridotta richiesta di riscaldamento da parte dei principali clienti della zona aveva fatto diventare diseconomica la produzione di energia elettrica. Inizialmente la crisi è stata gestita attraverso l’utilizzo di Cassa Integrazione Ordinaria, ma al protrarsi delle difficoltà Simav ha risposto con la cessazione dell’attività e la conseguente messa in mobilità degli 11 lavoratori.

L’accordo di martedì, giunto anche grazie alla mediazione dei funzionari regionali, prevede un anno di Cassa Straordinaria per “cessata attività” e un parallelo periodo di “mobilità” incentivata. Verranno inoltre verificate le richieste di ricollocazione che potrebbero verificarsi nei siti operativi nazionali di Simav. “Pur nell’amarezza per l’ennesima crisi aziendale che termina con un altro pezzo della valle che chiude i battenti – commenta amaramente Giancarlo Carminati della FIM CISL – resta la consolazione per il positivo accordo trovato in extremis presso la Regione. Le tutele concordate sono quelle alle quali potevamo aspirare e che abbiamo ottenuto. Mai avrei ipotizzato che una centrale elettrica a gas metano diventasse diseconomica in un momento in cui sembra che tutti stiano inseguendo fonti di energia a basso impatto ecologico e a costi contenuti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.