BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo e la Liberazione: corteo e celebrazioni

Le iniziative previste in città per la festa di Liberazione del 25 aprile. Alle 10 da Piazzale Marconi (antistante la stazione ferroviaria) partenza del Corteo diretto il Piazza Vittorio Veneto.

Più informazioni su

In occasione del 67° anniversario della Liberazione, il Comune sarà presente alle cerimonie che avranno luogo mercoledì 25 aprile a partire dalle 8.45 al Cimitero Civico con la celebrazione della Messa e deposizione delle corone d’alloro al Campo dei Caduti per la Libertà.

Alle 9.45 in Rocca deposizione di corone d’alloro alle lapidi che ricordano i Caduti per la Libertà e i Caduti nei Campi di Concentramento e al monumento ai Caduti della Divisione Legnano e dell’ Esercito di Liberazione Italiano 1943-1945.

Alle 10 in Piazzale Marconi (antistante la stazione ferroviaria) concentramento dei partecipanti al corteo lungo viale Papa Giovanni XXIII, e arrivo in Piazza Vittorio Veneto. Per ascoltare il discorso di introduzione dell’avvocato Carlo Salvioni, Presidente del Comitato Bergamasco Antifascista e gli interventi dei rappresentanti dell’A.N.P.I. provinciale della dottoressa Silvia Gadda e di Giovanni Pelliccioli, studente.

Omaggio delle Autorità e delle rappresentanze alla Torre dei Caduti e al Monumento al Partigiano,con deposizione di corone d’alloro.

Sono inoltre previste iniziative collaterali, tra le quali l’apertura di palazzo Frizzoni con visite guidate alle 15.30 e alle 17 accompagnate dal Presidente del consiglio Comunale Guglielmo Redondi e dal professor Giovanni Carullo.

Sempre mercoledì 25 aprile alle 21 all’Auditorium in Piazza della Libertà proiezione del film “Il Conformista” di Bernardo Bertolucci, in collaborazione con Lab80 e Isrec.

Alle porte della Seconda guerra mondiale, Marcello Clerici, spia della polizia politica fascista, si reca a Parigi in viaggio di nozze. La luna di miele è una copertura: all’insaputa della moglie Giulia, Marcello deve eliminare il suo ex professore ora dissidente politico antifascista. Il conformista – tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia – racchiude già tutte le peculiarità dei film che da lì a poco renderanno l’autore noto a livello mondiale. Una fattura sopraffina il cui merito va equamente ripartito con Vittorio Storaro (fotografia) e Franco Arcalli (montaggio).

In collaborazione con Lab 80 film e con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale di Roma. www.comune.bergamo.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Operaiaccio

    Unica nota stonata la presenza dei sindacati confederali alla testa del corteo; non e’ il 1 maggio, !!!
    Penso che la cosa sia stata concordata, ed e’ per questo che andava contestata !!!

  2. Scritto da nino cortesi

    Alle 10,30 corteo e magnifico discorso del Sindaco ad Arcene.
    Da sempre, tutti partigiani della prima ora.