BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atletica, ecco i “nostri” Milani: miglioro di 2″ e vado a Londra fotogallery

Gli atleti di punta della formazione giallorossa e quelli tesserati per i gruppi militari hanno presentato i loro programmi e le loro aspettative per la stagione 2012: obiettivo comune le Olimpiadi di Londra.

Più informazioni su

In fase di presentazione dell’Atletica Bergamo ’59, avvenuta venerdì 20 aprile presso la sala Traini del Creberg, erano presenti anche gli atleti di punta dei giallorossi e gli atleti tesserati per i gruppi militari che hanno esposto aspettative e programmi personali per la stagione 2012.

La prima a parlare è stata il vero fiore all’occhiello dell’Atletica Bergamo, Marta Milani: “Ho fatto una scelta coraggiosa in un anno importante come quello delle Olimpiadi passando dai 400 agli 800 metri. Per andare a Londra devo fare un minimo di 1’59”90, abbassando di due secondi il mio miglior tempo che comunque ho ottenuto senza una preparazione specifica. La preparazione prosegue bene, sono ottimista”.

E’ stato poi il turno dei ragazzi delle Fiamme Oro Marco Vistalli, specialista dei 400 e con la testa agli Europei di Helsinki, e Isalbet Juarez, anche lui specialista della corsa con l’obiettivo del 46”00 per puntare dritto ai Giochi Olimpici di Londra. Con Vistalli e Juarez spera nell’Olimpiade anche Domenico Fontana che si sta allenando a Bergamo per migliorare e provare ad andare ai Giochi: “Nella staffetta bisogna risultare tra i migliori 16, non è assolutamente facile ma spero di riuscire ad andarci con Marco e Isalbet”.

Possibile olimpionico con la staffetta senegalese è Mamadou Gueye: “Prima devo pensare ai campionati africani ma c’è tanto margine di miglioramento e Londra non è lontanissima”. Raffaella Lamera, saltatrice in alto e ora portacolori dell’Esercito, ha appena superato qualche problemino fisico ma ha grande fiducia nelle sue qualità: “Per Londra c’è un minimo di 1.95m. E’ una misura che ho già fatto in passato e spero di centrare l’obiettivo perché per me è una delle ultime occasioni per andare ai Giochi”. Salta in alto, ma con l’aiuto dell’asta, anche Tatiane Carne, delle Fiamme Azzurre: “Vengo da un’operazione fatta ad Agosto. Già da qualche anno punto a superare i 4 metri e l’obiettivo è sempre rimasto lì a vista: spero di riuscirci in questa stagione”.

Per Federica Curiazzi, marciatrice, questo sarà l’anno del passaggio nella categoria Assoluti. Con la maglia dell’Atletica Bergamo detiene un record invidiabile: è infatti l’atleta che in società ha vestito più volte le maglie azzurre giovanili nella storia. “Mi è rimasto un po’ l’amaro in bocca dopo la prova non buonissima agli Europei, ma dopo un anno in sordina questa stagione sembra già essere partita meglio. Voglio andare forte sin da subito, già a Misano, per raggiungere traguardi importanti”.

Un ultimo commento è affidato a Luigi Ferraris: “Sono venuto a Bergamo perché volevo nuovi stimoli e qui mi hanno dato la possibilità di allenarmi al meglio. Il gruppo è davvero fantastico e ci sono tanti ragazzi di belle speranze. Io cerco di trasmettere ai più giovani un concetto importante: per correre forte non bastano le gambe ma serve soprattutto la testa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alessandra

    Ecco il VERO SPORT ! Complimenti a tutti !!!