BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Confronto Di Pietro-Misiani A Curno si accende la campagna elettorale

Antonio Di Pietro con o contro Antonio Misiani. Il confronto in programma lunedì sera a Curno, nell’ambito degli incontri organizzati dalla lista “Vivere Curno” che vede candidata sindaco Perlita Serra, accende la campagna elettorale.

Antonio Di Pietro con o contro Antonio Misiani. Il confronto in programma lunedì sera a Curno, nell’ambito degli incontri organizzati dalla lista “Vivere Curno” che vede candidata sindaco Perlita Serra, accende la campagna elettorale. Attorno al tavolo della sala civica di via IV novembre, alle 20.50, si affronteranno due figure di spicco della politica nazionale. Il primo è leader dell’Italia dei Valori e residente appunto a Curno, il secondo è tesoriere del Partito democratico, salito alla ribalta delle cronache dopo gli sgarri dei suoi colleghi Lusi e Belsito. Un dibattito che partendo dalla piccola realtà bergamasca si sposterà inevitabilmente sulle problematiche nazionali. Il tema della serata è infatti “Come la politica nazionale può supportare le amministrazioni locali”. E se a Curno i due partiti corrono a braccetto a sostegno di Perlita Serra, a Roma le posizioni sono molto distanti. Di Pietro siede tra i banchi dell’opposizione, il Pd è tra i sostenitori del governo Monti. Il leader dell’Idv ha annunciato che il suo partito rinuncerà ai rimborsi elettorali, Misiani invece sostiene che per il Partito democratico sia impossibile fare a meno dei finanziamenti. Riusciranno i due a focalizzare l’attenzione sul sostegno a Perlita Serra evitando scontri politici? Non sarà facile in questo momento così difficile per la politica italiana, costretta a fare i conti con cittadini sempre più indignati dagli scandali che travolgono partiti di centrodestra e centrosinistra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alla alla

    a mè sembrano cip, e ciop, di pietro noto a curno x aver fabbricato casa sull”alvio del brembo, ma poi si sa si fa il condono e va tutto apposto, misiani be dira sempre le stesse cose, siamo senza soldi l”ultima tranc del finanziamento non possiamo farne a meno siamo in bolletta, cari curnesi vedete Milano Pisapia, da le case agli exstracomunitari x i MILANESI! CALCI NEL SEDERE, e questo sara quello che succedera a Curno con la lista mascherata, PD.aspettiamoci una bella nuova Moschea,come inizio mandato tag. LISTA PD. MEDITATE CURNESI MEDITATE….

    1. Scritto da Tarcisius

      Tarcisio.
      Ci mancavi tanto
      Rieccoti finalmente.
      Stai bene?
      Rilassati e goditi il pomeriggio, chè forse non piove.

  2. Scritto da Cip

    Ma quale confronto/dibattito/incontro???
    Misiani ha gia’ detto e ridetto come la pensa, da una vita dirigente pds/ds/pd ormai garantito a vita come tutti i tesorieri.

    Di Pietro che va dove tira il vento, nelle regioni dove e’ in maggioranza porta avanti cemento ed inceneritori, dove e’ all’opposizione si scaglia contro cementificatori e inceneritori, ma dove volete andare?
    da una parte han gia’ speso il finanziamento al partito , dall’altra non si capisce neache chi lo gestisce.
    da una parte appoggiano Monti e dall’altra lo accusano spingere al suicidio (senza considerare anche avere usato il carcere preventivo favorisce i suicidi).

    Alla larga da IDV e dagli alti dirigenti del pds/ds/pd

    1. Scritto da Ciop

      Bello invece il dibattito della presentazione dei candidati del Corti.
      Non hanno potuto nemmeno dire una frase di autopresentazione.
      Il Dibattito? una affermazione di Pedretti (3 minuti) e tutti a casa.
      Sembrava un discorso di Cernjenko (Breznev era troppo vivace per fare un paragone).
      Il caffè lo dovevate dare (ma in tazza e forte) quella sera lì, almeno serviva a qualcosa

    2. Scritto da Coccolone

      Mi raccomando : votate Pdl e Lega e che in questi 10 anni di governo hanno dato grande prova di se . Oppure 5 stelle , dal burlesque agli spettacoli comici : in italia non ci si annoia mai , Misiani è troppo serio e preparato , per noi non va bene.

  3. Scritto da Gianni S.

    Non solo a livello nazionale, ma anche a Curno.
    dal 2002 al 2007 c’era una lista civica (diversa da Vivere Curno, anche se con alcuni tratti smili) allora appoggiata dai partiti (che erano 3, il PD non esisteva, DS, Margherita e IDV).
    Il consigliere di provenienza IDV ha sempre rispettato i patti.
    Stavolta mi sembra diverso, i partiti appoggiano la lista ma non ingeriscono.
    Ho partecipato ad alcune riunioni, ingerenze non se ne sono viste.
    Ma in fondo, nemmeno nel 2002.

  4. Scritto da Aria fresca

    Non è la prima volta che a Curno si programma un dibattito vero.
    in passato ho partecipato a due dibattidi del PD.
    E’ un paese in cui ancora si può discutere, a quanto pare, confrontare idee, anche qundo sono diverse.
    A volte in giro si spaccia per dibattiti o confronti la riproposizione di tesi precotte e senza che il pubblico possa intervenire.
    Una noia mortale e una presa in giro.
    Che, tra l’altro, non sposta neanche un voto, perchè intervengono sempre gli stessi.
    Bene queste serate, avanti così.

  5. Scritto da lupo

    Ma se fà fatica a occupare il tempo per rendersi serio in Parlamento, come fà ad avere tempo per devolvere la sua scienza in comune a Curno?

  6. Scritto da Massimo Conti

    Caro Tom
    Per prima cosa ti ricordo che circa un anno fa il Circolo di Curno del PD, a Curno, ha organizzato un dibattito sul Federalismo invitando oltre a Misiani anche Vanalli (Parlamentare della Lega).
    Quindi i dibattiti a Curno il PD li ha organizzati.
    Questo lo abbiamo organizzato congiuntamente. i circoli PD e IDV, Per la prima volta a Curno.
    Di Pietro e Misiani sono persone dirette, capaci di esprimere concetti in modo chiaro e dialogare in modo sempre aperto con il pubblico.
    Misiani lo abbiamo visto già diverse volte, è di casa.
    Siamo poi molto contenti anche della presenza di Antonio Di Pietro, se non sbaglio pur abitando qui, da diversi anni non partecipava a un dibattito
    A stasera

  7. Scritto da Tom Trombadil

    Se la cantano e se la suonano tra loro, ma che contradditorio è, fanno parte della stessa lista !!!!!!!!!!!!! vogliamo ogni tanto ad essere seri per cortesia ?

    1. Scritto da Tango

      DiPietro quaNdo ha governato col CSX nazionale non ha mai votato contro il governo mentre nel suo CDX e Lega vi siete scornati a raffica e per rovinare l’ Italia siete ricorsi e centinaia di voti di fiducia pur con una maggioranza bulgara ridottasi al lumicino nonostante la campagna acquisti del cavaliere. Dai. Dai.smettile di cacciar balle.

  8. Scritto da nino cortesi

    Bello quel “con o contro” esprime chiaramente quello che percepiscono gli iscritti PD. Da questa Direzione nazionale non solo non capiscono un tubo, ma sono annichili dal fatto che fanno il contrario di quello che vuole la massa degli iscritti. Scelti per essere uomini della sinistra e invece fanno i Casini. Ottimo Di Pietro e ve lo dice uno che è da una vita un Pd (ex Donat Cattin, ex Martinazzoli).

    1. Scritto da A Nino Cortesi

      Nino.
      Ho spesso letto i tuoi interventi.
      E’ la prima volta che ti leggo riguardo a Curno.
      Mi piace la passione che trasudano, ma da te ci si aspetta che passi anche alla fase propositiva.
      Non basta criticare sempre.
      Lo vedi? non so se conosci la situiazione, ma a Curno qualcosa di interessante si va costruendo, occorre pazienza e molto molto lavoro.
      Se hai delle idee, ponile nel dibattito.

      1. Scritto da nino cortesi

        Il discorso Curno vale per tutti. Proposte. Prima: in Italia vanno in Parlamento solo i primi due partiti classificati. Seconda: i candidati alla politica si scelgono nei Comuni, previo presentazione di dettagliato curriculum.Poi quelli scelti dai vari Comuni, si selezionano fra di loro a livello provinciale e così via a livello regionale e nazionale. Terzo: due soli mandati poi tutti a casa. Non serve molto lavoro, serve la mitragliatrice per spianare i mille impasse messi lì ad arte. La gente può scegliere i migliori, questa politica ha dimostrato che sceglie sicuramente i peggiori.