BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campagna antievasione I vertici di Atb e Teb scelgono il Rugby Bergamo

“Noi giochiamo pulito. Senza biglietto sei tu che giochi sporco”. Con questo slogan Atb e Teb hanno voluto lanciare la nuova campagna antievasione a fianco della formazione di patron Bellini.

Più informazioni su

“Noi giochiamo pulito. Senza biglietto sei tu che giochi sporco”. Con questo slogan Atb e Teb hanno voluto lanciare la nuova campagna antievasione, creata per sensibilizzare i bergamaschi che ogni giorno, sempre molto numerosi, affollano i bus. Per farlo, la compagnia di trasporti ha scelto un partner di tutto rispetto, quel Rugby Bergamo che quest’anno sta facendo grandi cose nel campionato di Serie C Elite. “Abbiamo scelto questa partnership per due motivi semplici – ha spiegato il presidente di Atb Fabrizio Antonello alla presentazione di venerdì pomeriggio -. Prima di tutto perché questa squadra gioca e si allena a pochi passi dalla nostra sede, e poi perché il rugby è sempre stato uno degli sport più puliti. Con questa campagna vogliamo portare avanti una battaglia che combattiamo da tempo contro chi usufruisce dei nostri servizi senza pagare il biglietto”.

Una battaglia, quella di Atb e Teb, che lo scorso anno ha portato i suoi frutti: “Abbiamo raccolto più di 500mila euro con le contravvenzioni – ha continuato Antonello -, anche se possiamo fare ancora di più. Ci stiamo muovendo per far sì che chi paga regolarmente il biglietto sia tutelato e, soprattutto, per fa sì che si possano evitare rincari e mancati aggiornamenti per colpa dei contravventori”.

“Con questa campagna vogliamo dare un segnale forte a tutti – ha spiegato invece Nunziante Consiglio, presidente di Teb – perché nessuno, tantomeno chi rispetta le regole, venga penalizzato”.

Ad accompagnare gli atleti del Rugby Bergamo che hanno fatto da testimonial alla presentazione della campagna alla Fiera dei librai c’era il numero uno della società orobica, Sergio Bellini: “Il nostro è uno sport nobile che si contraddistingue per la sua ricchezza. Ricchezza che sta nella leale osservanza delle regole di gioco e, soprattutto, nell’adesione di alcune regole non scritte fondate sul rispetto: dell’arbitro, del proprio capitano, dei compagni di squadra e degli avversari. Ringraziamo Atb e Teb per averci scelto – ha concluso il presidente del Rugby Bergamo -, essere qui è un onore per noi che ogni giorno cerchiamo di insegnare a chi si avvicina al nostro sport la lealtà e il rispetto delle regole”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesca

    Io ho sempre fatto l’abbonamento, poichè uso i mezzi più volte al giorno per tutta la settimana. Adesso che non l’ho ancora fatto, poichè non ho ancora iniziato le lezioni all’università, mi rendo conto quante difficoltà ci siano per reperire un biglietto:
    -macchinette che non funzionano mai
    -bar chiusi
    -bar che li hanno finiti.

    Forse se si trovassero i biglietti in tempo utile per viaggiare, la gente li prenderebbe anche!
    E’ facile dire agli altri di essere onesti quando per primi noi non lo siamo!!
    QUESTI SONO I MEZZI PUBBLICI

  2. Scritto da mai più!

    ho smesso di pagare il biglietto del pullman da quando ci sono stati i primi aumenti sopra 1 euro.
    primo motivo perchè la spesa dell’eventuale multa, che se pagata al momento è di soli 30€ (senza verbale!) è ammortizzabile in meno di 15 giorni visto che uso il pullman almeno 3 volte al giorno.
    secondo motivo perché fintanto che nostra signora dell’ipocrisia ATB avrà 17’600€ da spendere al mese per 3 parcheggiatori regolari in via statuto, i miei soldi preferisco spenderli in qualcosa di più utile.

    1. Scritto da ogan

      sei un grande …. soprattutto come sai ammortizzare i non costi!
      Spero tu abbia figli perché di esempi così c’è veramente bisogno!!

  3. Scritto da Alberto

    Se sul tram si vedesse qualche controllore ogni tanto, magari…