BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Anestesia totale” ovvero l’Italia di Marco Travaglio

Marco Travaglio ed Elena Radonicich (che sostituisce Isabella Ferrari) portano al Creberg Teatro di Bergamo il primo spettacolo del dopo-B, l'atteso “Anestesia totale”.

Più informazioni su

L’irriverente e attesissimo spettacolo di Marco Travaglio “Anestesia totale” prodotto da Promo Music di Marcello Corvino, approda a Bergamo il 21 aprile ore 21 al Creberg Teatro, con le musiche eseguite dal vivo di Valentino Corvino e la regia di Stefania De Santis.

In “Anestesia totale” il giornalista torinese getta uno sguardo sull’Italia ormai priva dell’ingombrante presenza del Cavaliere”.

Il tour, iniziato lo scorso 29 marzo a Bologna, ha portato in Italia uno spettacolo rivolto a un immaginario futuro, che nel frattempo è divenuto presente: l’uomo che, con la preziosa spalla del centro-sinistra, ha portato l’Italia verso il baratro, diviene passato, ma continua a riflettersi nel paese che ha per questi diciassette anni contribuito, mediaticamente, a forgiare.

Travaglio ritorna ad appassionare il suo numeroso e affezionatissimo pubblico attraverso lo stile di sempre: grande coerenza, ironia tagliente e un’infallibile memoria del nostro Paese. Palco spoglio, un’edicola, un violinista, una panchina e due microfoni, Marco Travaglio parla e gli altri ascoltano.

Racconta un futuro prossimo, ancora in bilico tra presente e passato. Al suo fianco l’attrice Elena Radonicich (che sostituisce Isabella Ferrari) impegnata, tra l’altro, a leggere riflessioni di Indro Montanelli. L’Italia del dopo-B. si presenta impregnata delle sue scorie radioattive, che hanno contaminato cittadini e plasmato l’informazione.

Una misteriosa epidemia che ha cloroformizzato e lobotomizzato un intero paese riducendolo all’anestesia totale. E proprio dall’analisi di queste macerie, dove è la lezione senza tempo di Indro Montanelli ad illuminare e ad ammonire, che si cerca di trovare la cura per un Paese in cui cittadini hanno perso logica, memoria, verità e solidarietà.

Il virus è un sistema che imbavaglia i cittadini, ma comodo al potere di ogni colore. Chi vince prende tutto. Non governa, comanda. Il controllato controlla tutto, anche i controllori. Perché mai chi viene dopo dovrebbe smantellarlo?

Travaglio ne ha per tutti, in uno spettacolo work in progress, anche per il bocconiano e sobrio Mario Monti, già consulente Goldman Sachs, che fa capolino, di tanto in tanto con le sue “riforme condivise”.

“Anestesia totale” fotografa il vizio degli italiani compiacenti con i potenti, cercando di scuoterli dal loro torpore, urla al Paese che non è più possibile essere complici e abituati allo scempio. Travaglio espone, analizza, sviscera come il più impietoso dei chirurghi alla ricerca dell’infezione e dei suoi sintomi, lasciando allo spettatore-paziente il compito risvegliare la propria coscienza e scoprire l’antidoto.

Marco Travaglio Vice direttore e cofondatore de Il Fatto Quotidiano. Ha scritto fra l’altro “Mani sporche” (con Barbacetto e Gomez), “Se li conosci li eviti” (con Gomez), “Italia Annozero” (con Vauro e B. Borromeo), “Bavaglio e Papi” (con Gomez e Lillo), tutti editi da Chiarelettere. Per Editori Riuniti ha pubblicato una nuova edizione de “L’odore dei soldi” (con E. Veltri). Nel 2007, su invito di Promo Music, ha deciso di portare in scena “Promemoria, 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà” dove ripercorre le vicende della seconda repubblica da Mani Pulite ad oggi.

I biglietti – I settore 30,25 € – II settore 24,20 € – III settore 18,15 € – si possono acquistare presso la biglietteria del teatro da martedì a sabato dalle 13 alle 19, oppure sul sito www.greenticket.it. Il giorno dello spettacolo la vendita inizia alle ore 20. Biglietteria CrebergTeatro: tel. 035.34.34.34

Aggiornamenti in tempo reale sulla pagina facebook, https://www.facebook.com/pages/CrebergTeatro-Bergamo/287052107990375 , e sul sito del teatro www.crebergteatrobergamo.it

Il prossimo spettacolo è con I legnanesi in “Sem nasü par patì …e patem”, da venerdì 27 a domenica 29 aprile 2012.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Ottimo questo articolo.

  2. Scritto da verita'

    Non andrei a vedere questo spettacolo,neanche se me li da’ lui i 30 euro.Persona faziosa all’inverosimile,solo in questo e’ sempre coerente.

    1. Scritto da Patrizio

      Ho già caqpito che quelli come Lei sono i creduloni ma incapaci di distinguere la verità. Se Marco Travaglio non raccontasse solo verità ora sarebbe a dormire sotto i ponti. Perchè raccontare le porcate che fanno i ricchi non puoi mai sbagliare perchè sono sempre in agguato i loro avvocati per querelarti. Potrei scommettere che i tuoi idoli sono berluskaz (come lo chiamava bossi) e bossi. Potrei scommettere che sta dando la colpa a Monti delle lacrime che ci stà facendo versare. Ha creduto che la prima repubblica ha fatto il debito pubblico? Non sai niente. Debito pubblico 1992 euro 750 milioni. Debito pubblico 2012 euro 2000 milioni. Chi ha fatto alzare di più il debito? berlusc.

    2. Scritto da in-verità

      Fazioso? nn mi pare. Altezzoso, direi, e un tantino saccente. Ma dotato di pungente ironia e soprattutto fonte ricchissima di informazioni. Comunque, visto che questa sera andiamo ad ascoltarlo, verificheremo ancora una volta in diretta e avremo di che riflettere

  3. Scritto da alberico

    è previsto un intervento dei nostri marchitravagli locali?
    Trussardi e Gargano non possono mancare dopo aver conquistato la ribalta nazionale grazie all’articolo sul Fatto Quotidiano sul bilancio del PD.
    Forza ragazzi fatevi sentire!!

  4. Scritto da manuel

    Grande coerenza,ironia tagliente,infallibile memoria,ecc….certo ma solo quando gli fa comodo.
    Perche’ non parla mai del tronchetti provera,Di Benedetti?
    Il bello che ci sara gente che paghera 3oeuro….vai a capirla.Arrivederci… :-)