BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Suor Angelica, puccini per sole voci femminili

Venerdì 20 aprile al teatro San Giovanni Bosco di Bergamo (quartiere di Colognola) ultimo appuntamento della rassegna musicale del Circolo Mayr-Donizetti con la messa in scena di Suor Angelica.

Più informazioni su

Venerdì 20 aprile alle 21 al teatro San Giovanni Bosco di Bergamo in via San Sisto, 9 (quartiere di Colognola) ultimo appuntamento della rassegna musicale del Circolo Mayr-Donizetti con la messa in scena di Suor Angelica, in un atto, musica di Giacomo Puccini, regia Valerio Lopane.

Opera in un atto, su libretto di Giovacchino Forzano, Suor Angelica è il secondo dei tre pannelli che costituiscono, con Il tabarro e Gianni Schicchi, il Trittico pucciniano.

Discendente da una lunga dinastia di organisti, Puccini aveva praticato fin da bambino l’ambiente ecclesiastico, cantando nei cori e accompagnando la Messa. Sua sorella Iginia aveva preso il velo come suora agostiniana e, tra i suoi più cari amici, annoverava due preti.

Un soggetto mistico dunque non era un’idea così remota per la sua immaginazione d’operista. I primi accenni d’interesse risalgono all’inizio del secolo, ma solo nel 1916 Puccini trovò, su suggerimento di Forzano, la giusta ispirazione nel personaggio di Suor Angelica. .

La trama del libretto trae spunto dalla Genoveffa di Brabante di Friedrich Hebbel, nella quale la protagonista, simbolo di santità indifesa, mette al mondo un figlio creduto adulterino, e contemporaneamente si assiste a un evento miracoloso.

Una curiosità: Suor Angelica è una tra le poche opere a includere solo personaggi femminili. Contributo ingresso 15 €.

Per info e prenotazioni: www.mayrdonizetti.altervista.org tutti i giorni, dalle ore 13 alle ore 16, tel. 035 315854

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.