BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al Festival della Cultura i “Guglielmi Brothers” e Vittorino Andreoli

Sabato 21 aprile la musica sarà protagonista del Festival Internazionale della Cultura Bergamo e al Centro Congressi Giovanni XXIII, ore 18 incontro con lo psichiatra Vittorino Andreoli

Più informazioni su

Sabato 21 aprile la musica sarà protagonista del Festival Internazionale della Cultura Bergamo. Tre gli appuntamenti in programma nel corso della giornata:

Esibizione dei Cori Giovanili degli istituti superiori di Bergamo, con la partecipazione dei maestri Bernardino Zappa e Donato Giupponi, responsabili dei laboratori musicali dell’Accademia del Festival Internazionale della Cultura (Fiera di Bergamo, via Lunga -ore 15).

"Senza musica la scuola è un errore" – incontro-dibattito con lo psichiatra Vittorino Andreoli organizzato da Gioventù Musicale Italiana, sezione di Bergamo, in collaborazione con L’Istituto Suardo e con la partecipazione del Festival della Cultura e dell’Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Donizetti" di Bergamo. Partecipa il Maestro Gianni Tangucci, modera Bernardino Zappa (Centro Congressi Giovanni XXIII – ore 18).

"Guglielmi Brothers" – Ad esibirsi saranno due fratelli di 8 e 10 anni, considerati tra i più bravi musicisti di fisarmonica diatonica della loro età. (Piazza della Libertà – ore 20.30. Evento organizzato nell’ambito dello special event enogastronomico "Cuochi in Scena")

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tina

    Vergognatevi organizzatori. Date un palco serio se invitate musicisti bambini o no!! Provate a suonare voi in mezzo alle salamelle, piatti rivestiti di qualita ma sempre dozzinali. E sulle brochure del vostro festival evitate di mettere il prezziario di vino biscotti casoncelli e prosciutto cotto. Fate le cose con dignitá. Non siamo dei caproni affamati!!!!! Ma dove sono finite le Esclusive e le esibizioni memorabili di questo festival? Ancora ricordo le platee tutte easurite dello scorso anno per gustare tanti angoli mondo a bergamo. Vergogna vergogna. Di sagre ce ne sono fin troppe!!!

  2. Scritto da Giulio rota

    Qualcuno mi sa dire se ha trovato un evento internazionale o un nome straniero nel calendario di questo pseudo festival autocelebrativo? Giornalista Tg1 della val Seriana, club ferrari di Caprino Bergamasco, chef bergamaschi, ragazzi di scuole bergamasche, il vecchio Bergamelli con i suoi re-re-make, il bergamasco Trovesi, la mostra di carlo Ceresa di San Giovanni Bianco realizzata dalla curia.
    Vi prego: fatemi un nome straniero!!!
    Ma quanto e’ costato il festival? E tutti i soldi che da il credito bergamasco e gli altri sponsor dove vanno a finire? Forse nelle location degli “spettacoli” ( centro congressi Giovanni XIII, sede del festival). Quanto sarebbe bello avere quei soldi! Vergogna

  3. Scritto da Gian

    Livelli altissimi per un festival INTERNAZIONALE della CULTURA. Sagra del salame con fisarmoniche e grandi cori studenteschi testimoni di internazionalita’. Il belli e’ che discutono anche traloro! Complimenti alle scelte del direttore artistico. C’era proprio bisogno di lui per portare a bergamo il salame, il brasato e il magistrale secco suardo di Bergamo a Bergamo. Bravo anche il presidente del festival che ben si trovera in mezzo alla sagra , aggiunge loghi e toglie cultura.
    Cambiate nome al festival e togliete INTERNAZIONALE e CULTURA!!! Buon appetito.