BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Riuniti premiati per l’innovazione nella sanità

Ci sono anche gli Ospedali Riuniti di Bergamo tra i vincitori del Premio Innovazione ICT in Sanità, promosso dall’Osservatorio dedicato a questo tema, attivo all’interno della School of Management del Politecnico di Milano.

Più informazioni su

Ci sono anche gli Ospedali Riuniti di Bergamo tra i vincitori del Premio Innovazione ICT in Sanità, promosso dall’Osservatorio dedicato a questo tema, attivo all’interno della School of Management del Politecnico di Milano. I Riuniti, unica realtà lombarda premiata, sono risultati vincitori nella categoria “Gestione informatizzata dei farmaci nei processi ospedalieri” con il progetto Farmasafe@, avendo la meglio su altre 60 candidature presentate. La cerimonia di premiazione si è tenuta ieri al Politecnico di Milano, nell’ambito della Sessione Plenaria del Convegno finale di presentazione dei risultati della Ricerca 2012 svolta dall’Osservatorio ICT, che ha coinvolto, attraverso survey e interviste dirette, oltre 200 attori chiave di strutture sanitarie italiane, 637 medici di medicina generale e un campione di mille cittadini, con l’obiettivo di comprendere il livello di sviluppo delle moderne tecnologie informatiche in sanità. Farmasafe@ è un sistema informatizzato di farmacoterapia, che consente al medico di prescrivere la terapia direttamente al letto del paziente grazie a un computer portatile collegato a una rete wireless. A prescrizione avvenuta, i farmacisti possono visionarle in laboratorio e gli infermieri in reparto visualizzare sul computer i farmaci da somministrare. Al momento della somministrazione gli infermieri verificano la corrispondenza tra il codice a barre assegnato al paziente e quello dei farmaci, garantendo inoltre la sicurezza nei passaggi di consegna al cambio di turno, la predisposizione dei documenti necessari alla dimissione del paziente, e il costante monitoraggio delle terapie in corso. Tra le motivazioni per l’attribuzione del premio, i responsabili scientifici dell’osservatorio hanno rimarcato l’accurata analisi dei processi e la successiva reingegnerizzazione dei processi, il coinvolgimento di tutti gli attori chiamati a svolgere un ruolo attivo nelle varie fasi del processo di gestione del farmaco e i notevoli benefici raggiunti in termini di riduzione del rischio clinico, velocizzazione del lavoro, miglioramento del supporto informativo e decisionale e recupero complessivo di efficienza. La prescrizione informatizzata è un’esperienza in atto anche in altre aziende ospedaliere italiane, ma quella di Bergamo, iniziata nel 2005 con un progetto pilota, non ha eguali per la percentuale di centri di costo coinvolti, il 98%, e per gli utilizzatori, oltre 2.000 operatori. “E’ stato un grande onore ricevere questo premio, che è un concreto riconoscimento per tutti gli operatori e i professionisti che quotidianamente da sette anni utilizzano Farmasafe@, e in particolare per coloro che hanno creduto fin dall’inizio in questo progetto – ha commentato Carlo Nicora, direttore generale degli Ospedali Riuniti -. Ci abbiamo creduto così tanto da essere diventati partner e non solo clienti della società che ci fornisce Farmasafe@, la Dedalus, con cui siamo entrati in società per contribuire agli ulteriori sviluppi di questo progetto.” La prescrizione informatizzata consente di raggiungere altissimi livelli di qualità e sicurezza nel lavoro quotidiano degli operatori ospedalieri, portando concreti vantaggi in termini di efficienza (riducendo gli sprechi), efficacia (abbattendo il rischio di errore con percentuali che vanno dal 16 al 46%) e soddisfazione di professionisti e pazienti. Significativo anche il risparmio di tempo per la preparazione e la somministrazione dei farmaci (ridotto del 59%), l’impatto positivo sul carico di lavoro (diminuito del 71%) e i riflessi sulla gestione del paziente, ottimizzata fino all’88%. “Questi risultati sono un esempio dei traguardi che si possono raggiungere quando un progetto è impostato sulla collaborazione tra la direzione aziendale, i tecnici informatici e gli operatori ospedalieri – ha commentato Giancarlo Taddei, direttore del dipartimento di Farmacologia clinica degli Ospedali Riuniti di Bergamo – A questi ultimi va il merito di essere stati capaci di mettersi in discussione, abbandonando la carta per accogliere in maniera positiva e propositiva un software informatico decisamente orientato alla clinica, capace di ridurre drasticamente gli errori e semplificando il lavoro” Farmasafe@ è diventato il tassello di un circolo virtuoso che si completerà nel nuovo ospedale di Bergamo, dove le informazioni cliniche verranno gestite in tempo reale al letto del paziente, grazie ad un sistema integrato, composto dalla cartella clinica elettronica, tablet di ultima generazione, braccialetti elettronici per l’identificazione del paziente e armadi automatici per l’erogazione dei farmaci.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.