BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Due milioni in doti lavoro scomparsi in cinque minuti “Assegnati ai soliti noti?”

Due milioni di euro in doti lavoro che scompaiono in soli cinque minuti di bando a causa di problemi tecnici. Con gli istituti bergamaschi che si ritrovano in mano un pugno di mosche. Il consigliere del Pd Matteo Rossi chiede chiarezza alla Provincia.

Più informazioni su

Due milioni di euro in doti lavoro che scompaiono in soli cinque minuti di bando a causa di problemi tecnici. Con gli istituti bergamaschi che si ritrovano in mano un pugno di mosche. Il consigliere del Pd Matteo Rossi chiede chiarezza alla Provincia.

Mercoledi 18 aprile si è aperta la procedura via internet per gli operatori accreditati da Regione Lombardia per i servizi all’istruzione e formazione professionale che volevano ottenere i finanziamenti per realizzare percorsi formativi per assistenti familiari di primo e secondo livello. Stiamo parlando di circa 2 milioni di euro per 800 doti lavoro a favore di persone che intendono svolgere servizi (come ad esempio quello di badante) e che aspettavano questa opportunità per seguire un corso che le qualificasse. Ci è stato segnalato da diversi centri di formazione della Bergamasca che dopo cinque minuti il bando on line è stato chiuso per problemi informatici e che una volta ripartito i fondi erano già stati tutti assegnati. Chiediamo che venga fatta immediata chiarezza su quanto accaduto, nel rispetto degli operatori del settore e di tante persone dei ceti più deboli che vedevano in questo bando una occasione per rafforzare le loro competenze e poter trovare un’opportunità di lavoro. Abbiamo presentato una interrogazione urgente all’assessore provinciale Zucchi affinché si muova velocemente sulla Giunta regionale per capire cosa è successo e come si possa porvi rimedio, visto che anche Abf, azienda della Provincia, è stata penalizzata da quanto è successo, insieme a numerosi altri enti che hanno visto riconoscersi nemmeno una dote. Ci auguriamo che possa essere smentita la logica per cui ad essere premiati sono sempre i soliti enti e chiediamo che le procedure siano riviste affinché tutti possano concorrere in modo trasparente all’assegnazione dei fondi disponibili.

Matteo Rossi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giulio

    Bene così Rossi, adesso vogliamo la lista pubblica e delle spiegazioni

  2. Scritto da Diego Parimbelli

    Bravo Matteo. Fare chiarezza e’ necessario! Chi ha ottenuto i finanziamenti?

  3. Scritto da apensarmale

    sarebbe davvero interessante sapere a quali enti siano finiti tutte queste doti (se problema tecnico c’e’ veramente stato allora nessuno avrebbe potuto prenotarli giusto?). Il mio euro su quelli area CL ce lo scommetterei…..