BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Blocco totale a Monterosso, in chiesa solo con pass Curia fotogallery video

Sono attese migliaia di persone, secondo le stime più di 15 mila, ai funerali di Piermario Morosini, scomparso sabato pomeriggio durante la partita Pescara-Livorno a causa di un arresto cardiaco. La cerimonia funebre inizierà alle 11.

Sono attese migliaia di persone, secondo le stime più di 15 mila, ai funerali di Piermario Morosini, scomparso sabato pomeriggio durante la partita Pescara-Livorno a causa di un arresto cardiaco. La cerimonia funebre inizierà alle 11 e i cittadini potranno seguirla su tre maxischermi posizionati in via Tremana e allo stadio di Bergamo (saranno aperte le due tribune e la curva Nord), che ospiterà anche le rappresentative di tutte le squadre. Polizia locale, carabinieri e polizia hanno organizzato un vertice per gestire la cerimonia. Sarà blocco totale in tutto il Monterosso. Dalle 8 della mattina fino alle 15 nessuna auto potrà circolare. Chi vorrà raggiungere la rotonda di fronte alla chiesa potrà farlo solo a piedi parcheggiando nelle zone adibite al posteggio in occasione delle partite interne dell’Atalanta come il parco Goisis o il parcheggio della Reggiani. In chiesa potranno accedere solo parenti, cittadini di Monterosso e poche autorità civili, su indicazione della Curia di Bergamo che rilascerà pass specifici e accrediti. Anche i rappresentanti dei media seguiranno i funerali solo dall’esterno della chiesa, eccezion fatta per giornalisti e fotografi de L’Eco di Bergamo e operatori di BergamoTv.

Palafrizzoni ha emanato un’ordinanza che ordine il divieto di sosta con rimozione forzara in viale Giulio Cesare dall’intersezione con via Mozzoni a via Edison. Divieto di sosta con rimozione forzata in via Leonardo Da Vinci nel tratto compreso tra viale Giulio Cesare e via San Giovanni Bianco. Il divieto di circolazione in viale Giulio Cesare tra la rotonda di Monterosso e via Edison, via Leonardo Da Vinci tra viale Giulio Cesare e via Torricelli, via Tremana tra viale Giulio Cesare e via Bossi. Divieto di sosta con rimozione forzata a piazzale Olimpiadi, piazzale Goisi, via Lazzaretto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fotografo

    Io cero, e confermo che la supremazia del giornale della curia prevale come sempre… ma confermo anche che è una prassi, esiste un fotografo assunto da un giornale nazionale che ad ogni evento della lega lui sale sul palco, mentre tutti gli altri che si guadagnano il pane sono giù! I famosi santi in paradiso, stamane tutta la stampa doveva affidarsi al fotografo de L’Eco e a BGTV per avere materiale interno alla chiesa, che in teoria doveva girare immagini ai colleghi da dare ai giornali(testae, peccato che lo abbi afatto ieri e stamattina finita la cerimonia sia sparito e troppi sono rimasti senza materiale per servire la propria testata! alla faccia della morale cattolica e del vil denaro

    1. Scritto da mela

      Fortunatamente in chiesa c’erano solo BgTv e l’Eco! conoscevo bene Mario e abito accanto a casa sua e,dato lo SCIACALLAGGIO da parte dei giornalisti in qsti giorni,chissà in cosa si sarebbe tramutato il funerale.. gli altri giornalisti avevano a disposizione la diretta TV e centinaia di interviste fuori dalla chiesa.Che volevate di piu? la povera Anna non poteva nemmeno uscire a cena con i genitori senza essere assalita da tutti.. Mario di sicuro non avrebbe voluto tutto questo circo.

  2. Scritto da mario59

    Io non c’ero e mi posso solo affidare a quanto leggo o sento, ma se è vero che è stato consentito l’accesso solo ai fotografi dell’ eco di bergamo e agli operatori di bergamo tv, vuol dire che ancora una volta, sopra una tragedia, un grave lutto, quelli che si definiscono rappresentanti di dio, sono riusciti ancora una volta a farsi riconoscere per quello che veramente sono.
    Mi rimane solo una cosa da aggiungere, meno male che lui, non ha potuto vedere la strumentalizzazione che ne è stata fatta della sua morte.

  3. Scritto da stefanorossi

    Mi pare che sia passato il limite mi spiace per il giocatore ma tutti questi media tutti i telegiornali oggi addirittura prima notizia al TG1 e’ morto povero ma nello stesso giorno e’ morta anche una pallavolista di seria a sono morte altre persone ma non mi sembra si sia aparlato di loro !!!! come normale che sia si da’ la notizia per carita’ ma addirittura il comune che installa maxi schermi mi sembra eccessivo!!!

  4. Scritto da gino

    da domenica il pass non servira’ piu’ come al solito, anzi ci vorra’ un buttadentro all’ esterno della chiesa.
    Abbraccio (laico) a Moro , fidanzata e familiari

  5. Scritto da Marcus

    Hanno fatto bene !
    Era importante tutelare il senso della cerimonia, evitando la spettacolarizzazione.
    Io, semplice cittadino, neppure di Monterosso, sono entrato in chiesa senza alcun impedimento.

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      E’ proprio sicuro? Noi c’eravamo e abbiamo verificato che era tutto presidiato, non si poteva nemmeno salire sulla scalinata. Se così non fosse stato, perché la scalinata era vuota e la gente era assemblata sotto?

      1. Scritto da mela

        una volta aperto il cancello poco dopo le 9 chiunque(spazio permettendo) ha avuto la possibilità di entrare in chiesa. all’interno i posti a sedere erano divisi in zone (calciatori,parenti,amici stretti,ragazzi dell’oratorio) negli spazi non assegnati ho visto tanta gente che non è di Monterosso ne parente di Mario.

  6. Scritto da Seriano

    < >
    MITICI !!! ECCO CHE UNA MOSSA INTELLIGENTE (fuori i media e i curiosi) VIENE SVILITA DA QUESTA “speciale permissione, de li Superiori”.
    L’Eco sì, invece BGnews o BGsera no??? Perché? Chi l’ha deciso? …magari il padrone de L’Eco???
    Come direbbe Emilio Fede: “Che figura di !”

  7. Scritto da 081

    questo atteggiamento della curia conferma chi “comanda” a bergamo

    1. Scritto da gianni

      non mi sembra il caso di fare polemiche secondo me’. e ‘ una cosa giusta dare spazio alle persone piu’ vicino a lui e a noi la possibilita’ di partecipare in qualunque modo alla cerimonia non conta essere vicino conta sentirlo dentro

  8. Scritto da Sonia

    E se fosse stato un desiderio dei suoi cari per non spettacolarizzare il funerale?

  9. Scritto da carlo

    Non era meglio fare la cerimo a funebre allo stadio? non avrebbe tolto niente alla sacralità del rito.

    1. Scritto da mela

      il funerale è stato celebrato a Monterosso come deciso dai famigliari,dagli amici e di sicuro come avrebbe voluto Mario che era molto legato al suo(e mio) oratorio che per lui era come una famiglia date le disgrazie che hanno caratterizzato la sua vita

  10. Scritto da nino cortesi

    Prima volevano negare l’ingresso alle telecamere e poi, ancora più strana, la decisione del pass. Non sarebbe più semplice e meglio spostare la cerimonia in luogo molto più ampio? Con il pass, chi entra e chi decide chi entra? Che la Chiesa inventi i pass, proprio……