BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Francesca Piccinini torna azzurra Anche lei a Londra 2012

Il ct Massimo Barbolini chiama il capitano della Norda Foppapedretti dopo il "no" della World Cup di novembre imposto dai problemi di salute. Tra le novità spicca il nome della "nostra" Valentina Diouf, che salterà il Grand Prix per la maturità.

Più informazioni su

Francesca Piccinini torna in azzurro. La schiacciatrice della Norda Foppapedretti, che ha perso l’ultima World Cup per un problema alla tiroide, l’aveva detto: “Alle Olimpiadi di Londra voglio esserci”. E Massimo Barbolini, il ct dell’Italia, l’ha accontentata, convocandola per il Grand Prix che precede la grande manifestazione di agosto, quella in cui le azzurre inseguiranno una medaglia.

Quello della “Picci” è un ritorno che tutti si aspettavano: la rossoblù, infatti, dopo i problemi fisici riscontrati ad inizio stagione si è ripresa alla grande, chiudendo l’annata sempre da titolare nello scacchiere di Davide Mazzanti.

Nell’elenco delle convocate si vedono anche le “bergamasche” Valentina Arrighetti, Noemi Signorile e le ex rossoblù Eleonora Lo Bianco, Serena Ortolani, Jenny Barazza, Paola Croce, Lucia Bosetti e Antonella Del Core. Tra le novità ecco spuntare quella Valentina Diouf che, soprattutto nel finale di stagione, ha letteralmente incantato il popolo bergamasco con prestazioni maiuscole che, non a caso, l’hanno vista Mvp nelle prime due semifinali playoff disputate contro Villa Cortese.

Il lungo opposto di Bergamo, però, non potrà essere utilizzato da Barbolini per il Grand Prix: prima, infatti, dovrà pensare a superare gli esami di maturità.

Queste le parole del ct Barbolini, che ha spiegato così le sue scelte in vista dei prossimi mesi di lavoro: "Ho diviso le giocatrici in due gruppi, uno composto dalle "più esperte", come Gioli, Lo Bianco, Costagrande e Del Core, che rimarranno con me in Italia e lavoreranno dal punto di vista tecnico e fisico; un altro formato da ragazze che hanno bisogno di continuare il proprio percorso in campo e quindi disputeranno in parte o interamente il World Grand Prix, sotto la guida di Marco Bracci. Proprio riguardo il Grand Prix ho in mente un programma di massima su chi far giocare e dove, ma logicamente bisognerà adeguarsi alle situazioni. In luglio poi riuniremo i due gruppi e penseremo all’ulteriore selezione da effettuare per l’Olimpiade".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.