BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Poste, computer in tilt Disagi e tanta rabbia

Il sistema operativo informatico di Poste Italiane è andato in tilt nella mattinata di lunedì 16 aprile, da Levate a Clusone, da Treviglio a Sarnico molte le segnalazioni degli utenti per il disagio subito.

Più informazioni su

La coda si allunga, il disagio dei dipendenti e alla fine la comunicazione: siamo spiacenti, il sistema operativo informatico ha subito un blocco. Per l’ennesima volta per ritirare la pensione, mandare un vaglia o pagare una bolletta è diventato impossibile negli uffici postali d’Italia. In bergamasca sono molti i lettori che hanno segnalato il disagio di essersi trovati di fronte a un servizio a singhiozzo, qualche minuto, poche operazioni e poi di nuovo il sistema informatico che è andato in tilt.

Mario Petitto, Segretario Generale Cisl-Poste denuncia: "Oggi gli uffici postali sono pieni di pensionati Inpdap che non riescono a riscuotere la pensione e di cittadini che non riescono ad effettuare alcuna operazione finanziaria agli sportelli. Come sempre in queste occasioni la tensione negli uffici postali è alta ed a farne le spese sono gli incolpevoli lavoratori che non riescono a far fronte alle proteste dei cittadini. Ormai le nostre denunce si sprecano ed il silenzio perdurante del management di Poste diventa sospetto".

"Ci appelliamo pubblicamente al Ministro Vigilante – continua Petitto – se non ritiene di fare luce sui perenni disservizi di una Azienda pubblica che eroga servizi pubblici e ci chiediamo come mai la magistratura non sia ancora intervenuta a cercare di capire dove siano le eventuali responsabilità della continua interruzione di pubblico servizio», prosegue. «Chiediamo inoltre ai Rappresentanti dei Consumatori- conclude Petitto- di tutelare i diritti degli utenti postali così come noi ci sforziamo di tutelare i diritti dei lavoratori che in queste circostanze sono il parafulmine di responsabilità altrui".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da me de la àl

    Puhìbol il brunetta aveva detto che aveva risolto l’assenteismo e tutti i problemi,e adesso con le faccine rosse gialle e verdi come la mettiamo? Per me il brunettino andava preso per un’orecchia e fatto fare il giro di piazza tien ammen (perché è la più grande al mondo) a pedate nel popò preventivamente e inibirlo per sempre da qualunque incarico pubblico (con tutti i ciciareta come lui).Con le tecnologie attuali la sa anche la mama del gat che l’affidabilità del sistema informatico viene prima di tutto per una buona qualità del servizio,poi ci vuole una buona informazione su tutti i servizi erogati,una buona facilità di utilizzo (anche per gli anziani) e poi si può parlare di assenteismo.

  2. Scritto da oscar

    cialtroni