BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Provincia si schiera: no alla terza linea dell’inceneritore di Dalmine

Un secco no alla terza linea dell’inceneritore di Dalmine. Netta presa di posizione della Provincia di Bergamo sull’autorizzazione chiesta alla Regione dalla Rea, società che gestisce l’impianto di Dalmine.

Un secco no alla terza linea dell’inceneritore di Dalmine. Netta presa di posizione della Provincia di Bergamo sull’autorizzazione chiesta alla Regione dalla Rea, società che gestisce l’impianto di Dalmine. L’iter è stato avviato circa quatto anni fa e la posizione delle istituzioni provinciali e regionali è stata sempre vaga. Sia il Pirellone che la Provincia hanno preferito aspettare prima di esprimersi in modo definitivo sull’opera fortemente contestata dai cittadini. Sarebbe infatti una terza linea di incenerimento rifiuti in un’area già fortemente condizionata da smog e inquinamento. Il presidente Ettore Pirovano, dopo aver portato avanti con forza il progetto del bacino provinciale dei rifiuti, ha deciso di schierarsi definitivamente per il no. “Abbiamo deciso di ritornare a quello che era il piano provinciale dei rifiuti per quanto riguarda la terza linea – spiega -. Era rimasta in itinere la richiesta alla Regione. Oggi alla luce di quello che ha fatto la provincia di Bergamo istituendo il bacino regionale credo che non abbia più senso parlare di terza linea. Qualora un Comune avesse più necessità di incenerire rifiuti basta che si rivolga a un altro inceneritore. Prima non si poteva fare perché in provincia c’era un monopolio. Rivedremo tutta questa situazione e ne riparleremo in modo più coerente in modo che il bacino regionale venga attuato in tutto e per tutto”. I cittadini di Dalmine, Levate, Osio Sopra e Osio Sotto possono tirare un sospiro di sollievo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Daniel

    Dalmine è una vera discarica a cielo aperto…superstrada,autostrada,tenaris,inceneritore e centinaia di aerei che passano in bassa quota tutto il giorno…..mi dispiace solo di doverci lavorare….

  2. Scritto da Abbandonare la nave!

    Pirovano cerca di sganciarsi dalla Compagnia di navigazione con cui ha viaggiato per tanti anni in 1° Cat. Lusso?

  3. Scritto da Gua

    poi faccciamo la quarta, la quinta, tanto x i tumori c’è Hospedale di Zingonia !!

    1. Scritto da gigi

      qual’è il problema ? dalmine è solo tenaris, inceneritore e prostitute perciò……………..