BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalmine, tute blu in rivolta Traffico bloccato e scontri tra poliziotti e operai fotogallery

Scioperi, cortei e presidi contro la riforma del lavoro. Lunedì mattina movimentato a Dalmine con i cortei degli operai della Tenaris e della ABB che hanno bloccato il rondò vicino al casello dell'autostrada.

Più informazioni su

Il rondò che porta all’autostrada A4, la tangenziale sud e parte della ex statale 525 a Dalmine sono stati bloccati per più di due ore. Solamente dopo mezzogiorno la tangenziale sud è stata sgombrata dalle forze dell’ordine per permettere al traffico di scorrere.

A bloccare le strade sono gli operai della Tenaris che hanno accolto la proposta della Fiom-Cgil di protestare contro la riforma del lavoro.

Una mattinata movimentata, quella di lunedì 16 aprile a Dalmine, dove non sono mancati gli scontri tra gli operai della Tenaris e le forze dell’ordine, polizia e carabinieri, che hanno presidiato la zona.

“Protestiamo contro il disegno di legge del Governo in materia di mercato del lavoro, perché non vediamo nel provvedimento alcuna riduzione vera della precarietà, né una universalizzazione degli ammortizzatori sociali e del sostegno al reddito per tutte le forme di lavoro e per tutte le imprese – ribadisce Eugenio Borella, segretario generale provinciale delle tute blu Cgil -. L’articolo 18 ci sembra svuotato del suo valore, perché il risarcimento economico diventa la regola di fronte ai licenziamenti senza giustificato motivo, rendendo il reintegro più un miraggio che un diritto del lavoratore. Resta anche aperta ed irrisolta la questione dell’accesso alla pensione per tutti i lavoratori coinvolti da accordi di ristrutturazione e di crisi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Roby

    Il governo tecnico stà generando il collasso del paese, non è impoverendo ancora di più le famiglie che salveranno l’Italia, ma c’è bisogno di concretezza e persone valide che sanno creare ricchezza e non povertà. L’attuale governo deve solo capire che forse è arrivato il momento di andarsene a casa, loro e le loro riforme fallimentari. Coloro che ci rappresenteranno perchè scelti da noi invece dovranno fare dei tagli consisetnti ai costi della politica ed alla spesa pubblica. Questi ministri non li abbiamo scelti e non stanno facendo il bene del nostro paese.

  2. Scritto da Kuka

    Viviamo in un mondo fatto ormai di uomini sempre più ridicoli, di chi si nasconde sempre…. noi FIOM siamo rimasti quelli di sempre, Pronti alla lotta, sempre a fianco dei lavoratori…. tutti gli altri sindacati capaci solo a dire sempre di SI al Padrone!
    Meditate gente, meditate!!!!

    1. Scritto da Luca

      Commenti come il tuo sono senza senso

  3. Scritto da Carlo Pezzotta

    I tentativi di difendere gli industriali italiani, arrampicandosi sui vetri, lascia ormai, il tempo che trova. Ora è solo l’inizio e quando TUTTI i lavoratori dipendenti, anche quelli che x 20 anni, hanno tenuto in piedi l’88 denti e il b….. di Varese, si renderanno conto degli errori, scenderanno anche loro in piazza e allora sì che potrete lamentarvi degli scioperi. Gli industriali italiani? per decenni si sono attaccati alla tetta dello stato e dell’inps, senza mai dare nulla in cambio anzi, hanno sfruttato quei soldi, non per migliorare le fabbriche, ma x comprare finanziarie, assicurazioni e x entrare nelle banche. Chi si lamenta di queste proteste dovrebbe vergognarsi.

  4. Scritto da angelo f.

    Sono più di vent’anni che sono in pensione e quando ero dipendente Dalmine anch’io (anche se senza entusiasmo) sono andato a bloccare l’autostrada.. Quando ho visto delle persone che correndo superavano la coda di macchine, portavando un bambino in braccio verso un’ambulanza che aspettava al di là del blocco mi sono chiesto: perchè esagitati dobbiamo prendersela con chi non c’entra? Da allora, da cislino, pur aderendo agli scioperi me ne sono ben guardato dal pertecipare a simili manifestazioni.
    Saluti.

    1. Scritto da Mario

      Hia proprio ragione. infatti quelli della cisl a Dalmine la pensano come te…da 15 anni che non fanno nulla nemmeno uno sciopero. come te la pensano.

      1. Scritto da Luca

        Tutti i tuoi commenti sono scontati e ripetitivi…e i cislini di qua…e i cislini di la…..che pallllllllllla che sei…..

      2. Scritto da angelo f

        Il fatto è che che la penso solo per quel bambino (e un bel pò di automobilisti bloccati sull’autostrada). Per i 15 anni di non sciopero alla Dalmine posso solo azzardare un’ipotesi: si vede che i dirigenti cislini della Dalmine non si sono accorti che il governo non è più di tendenza sinistrorsa!

  5. Scritto da mario59

    Il bello deve ancora venire…. bello nel senso che, sono concinto che dovremo vedere di molto peggio di una manifestazione pacifica…e questo accadrà quando finiranno i quattrini per gli ammortizzatori sociali, allora succederà davvero il caos.. non ce niente di peggio che la fame e nessuna speranza per far scatenare la rabbia della gente…io spero vivamente di non essere costretto a vedere realizzarsi quanto ho previsto… ma paura di non sbagliarmi.

  6. Scritto da Tiberio Cron

    Diversi commenti approvano le manganellate verso i lavoratori dipendenti che cercano di farsi notare perché vedono impoverite le loro tutele.Automaticamente diventa una condivisione delle scelte della nostra imprenditoria,Le imprese italiane hanno preso i risultati del progresso creato da noi tecnici,sull’automazione,sui metodi di lavoro,sulle applicazioni del computer sui macchinari;hanno chiuso le fabbriche qui e le hanno portate all’estero,Là niente tutele,scuola e ass.sanitaria là.Per chi è rimasto qui lavoro in nero per extracomunitari magari clandestini e precarietà per i giovani,pensioni più lontane per tutti e ora si vuole licenziare liberamente.Voi appoggiate queste scelte bravi !!!

    1. Scritto da Arturo

      Ricorda quando il pres Prodi insieme al pres della repubblica andarono in Cina insieme al ghota degli industriali italiani?Dissero che era un’opportunità investire in Cina sottapagando i dipendenti.Bè, l’hanno fatto. Solo qualcun’altro disse che occorreva mettere dazi pesanti sui prodotti cinesi per difendere inostri lavoratori,ma venne deriso..I nodi vengono al pettine,ricordate i fatti!

      1. Scritto da Tiberio Cron

        Lo sport di dare a Prodi le colpe del sistema è sciocco allocco e sprovveduto.Coi dazi funzionerebbe come con l’evasione fiscale; il problema è che con berlusconi-bossi siamo arrivati ad avere il 10% che possiede il 50% della ricchezza ed in 10 possiedono ricchezza come 3milioni.Caro Arturo è il sistema che va cambiato e le teste di chi lo dirige o cambiano da sole o alla fine cambieranno per forza.

  7. Scritto da Ferdinando

    grande Fiom unico sindacato rimasto

  8. Scritto da stefano

    Chiunque blocchi un servizio pubblico deve essere spostato o rimosso, anche con la forza se necessario. Se vogliono scioperare lo facciano nella loro fabbrica. Sciopero non significa limitare la libertà altrui. Potevano semplicemente distrubuire volantini ai semafori o in altri luoghi pubblici, ma l’obiettivo vero è creare caos, disordine e confusione. Ma non ci riusciranno.

    1. Scritto da oscar

      Chiunque cerchi in tutti i modi di rubarti il lavoro, la famiglia, la vita, voglia ridurti al suicidio e nella migliore delle ipotesi alla miseria, ti privi la speranza del futuro: VA FERMATO IN OGNI MANIERA!!!!!! SOLIDARIETA’ TOTALE AGLI OPERAI

      1. Scritto da Ex leghista

        giu il cappello a chi lotta per i propri diritti¡ PENSATE IN AEROPORTO RAGAZZI DI 20 anni Che non hanno neanche il coraggio di alzare la testa terrorizzate dai responsabili sotto pagati ma in silenzio mentre i dirigenti assumono i solito amici consulenti……..e gente Che viene pagata per far attraversare le linee pedonali o per alzare i bagagli dal nastro arrivi……..povera Italietta……grande FIOM……..DOVRANNO PRENDERE ESEMPIO DA VOI STI RAGAZZINI…….

      2. Scritto da PIO

        GRANDE OSCAR SI CAPISCE CHE STEFANO è un opportunista
        a quanto pare oppure ha ancora in tasca 2 soldini ma finiranno

        comunque io come tanti disprezzavo il PUFFO D’ARCORE forse disprezzare nò è un termine troppo forte non condividevo la sua politica ma vedendo quello che è arrivato che dio ci salvi

        ma i partiti che ci sono cosa fanno niente aspettano i soldi del finanziamento ai partiti perchè con i 20,000€uro che si prendono al mese non si potrebbero autofinanziarsi??

    2. Scritto da gigi

      esatto e mentre distribuivano i volantini al semaforo potevano dare una pulita anche al parabrezza ! gjrgjjhgargjqerjg0q!!!

      1. Scritto da PIO

        visto i tempi guardi di non ritrovarsi lei a distribuire volantini o pulire i vetri magari propio a monti
        auguri

        1. Scritto da gigi

          era un commento ironico…………….

      2. Scritto da Alberto

        Perchè secondo lei vale di più il diritto di queste persone a scioperare, bloccando le strade, che sono di tutti e non solo loro, che il diritto di tutti quelli che passavano da quelle strade?
        Esistono due tipi di democrazia?
        Il lavoro e il tempo di chi stamattina è stato bloccato vale di meno?
        Solo gli operai possono bloccare le strade per protestare secondo lei?
        Se lo fa qualcun altro? non vale più?
        Se qualcuno fosse sceso da una macchina e fosse venuto alle mani con qualcuno che gli impediva di muoversi liberamente, lei cos’avrebbe detto?
        Sia gentile, mi risponda in modo intelligente…………….

        1. Scritto da muc

          Non se la prenda così tanto per un pochino di tempo, se lei è un lavoratore dipendente e,quando hanno modificato l’articolo 18,la licenziano così perché magari ha sbagliato parcheggio, tempo per ricuperare quello che ha perso stamattina per la manifestazione ne avrà tanto.A meno che non uno di quelli che trova comodo licenziare,chiudere e importare da Bangladesh o Indonesia col marchio “made in Italy”.Sono tanti anni che lo fanno,per quelli rimasti,invece,i giovani tutti interinali,le pensioni il giorno prima di morire, manca silo la possibilità di licenziare i dipendenti anziani.Mentre clandestini da far lavorare in nero no problem,anzi con la lega si fa anche finta di non volerli.

  9. Scritto da A.Z. Bg

    Perchè i metalmeccanici quando scioperano, peraltro giustamente in quasto caso, possono tranquillamente bloccare le strade e el autostrade, non è la prima volta, impunemente, mentre se lo fanno altri lavoratori come camionisti e allevatori la triade sindacale vi si oppone asserendo che non bisogna bloccare i servizi pubblici?Evidentemente ci sono lavoratori di serie A e di serie B.Quando non sono dipententi le persono non sono lavoratori per CGIL,CISL e UIL? Le forze dell’ordine hanno sempre usato la forza per lo sgombero di camionisti e agricoltori, non è una novità.Il min.dell’interno napolitano fece picchiare nel1997 coloro che protestavano per le quote latte della sua europa.

  10. Scritto da logica stringente

    Che Monti sia stato messo lì dalle banche è evidente. Che le banche stiano aspettando investimenti dall’estero dopo la missione di Monti è altrettanto evidente. Che dall’estero, a causa della forza dei nostri sindacati, ci faranno le pernacchie, è ancora più evidente. Risultato: non aumenterà il lavoro, aumenteranno i disoccupati… ma l’articolo 18 non si tocca! Auguri…

    1. Scritto da gigi

      precisiamo, è stato messo dalle banche dal PDL, dal PD , e dal grande casini, perciò alle elzioni ricordatevi di votare a sx, ma non il PD che non c’entra niente con il mondo dei lavoratori

      1. Scritto da mario59

        esatto gigi…meno male che non tutti hanno le fette di salame sugli occhi…. il PD è solo la brutta copia del PDL, di tutto può essere, tranne che di sinistra…

  11. Scritto da Ivan 1976

    Le manganellate agli operai stanno diventando sempre + frequenti ed intollerabili
    Chi non è schierato con il ”pensiero unico” e con i poteri forti viene represso e messo a tacere con la violenza
    Adesso basta!!
    Piena solidarietà agli operai Fiom di Dalmine che lottano per far sentire le proprie sacrosante ragioni
    Viva la Fiom
    Rispetto per gli Operai

    1. Scritto da Hombre

      Io c’ero al blocco selvaggio all’uscita per Dalmine direz. nord (dopo la circonv.) lì 10 persone bloccavano tutto il traffico e nessun poliziotto ha fatto nulla. Io c’ero. E per causa loro non so più quanta gente bloccata. Situazione da terzo mondo dove anzichè fare una protesta seria che spieghi alla gente i mitivi di una manifestazione si bloccano selvaggiamente le strade. Avanti così che di solidarietà purtroppo se ne perderà. Seriamente.

      Ho visto io poliziotti tener buone persone in coda imbufalite che volevano confrontarsi coi manifestanti non molto serenamente. Eccola la solidarietà. Se questo è l’obiettivo che si voleva raggiungere ci si è riusciti. Complimenti

      1. Scritto da lilli

        cosa vuoi dire che le manganellate se le sono tirate gli operai tra di loro? peccato però che i manganelli di solito li hanno i poliziotti non gli operai che a me sembra di vedere muniti di bandiere e nient altro. Manifestazione seria che spieghi alla gente perchè si manifesta?! non credo ci sia molto da spiegare……le motivazioni le ascoltiamo ogni volta che trasmettono un tg. poi naturalmente c’è sempre chi preferisce non sentire.

        1. Scritto da Hombre

          se sele son date sarà stato da un’altra parte. Non nel sottopasso sino all’uscita per Dalmine sforzatica dir. nord.

          Anzi ti ripeto che la polizia ha tenuto buona più di una persona che protestava verso i manifestanti. Non più di 10 e davvero disinteressati dallo spiegare i propri motivi.
          Selvaggi e basta

  12. Scritto da Stefano

    Mandare Polizia e Carabinieri contro gli operai per liberare la rotonda?
    Dove erano quando 4 camionisti bloccavano la stessa rotonda, limitando la liberta’ di muoversi sul territorio, garantita dalla Costituzione?

    1. Scritto da Hombre

      Quanta ipocrisia nel tuo commento. C’erano allora come oggi. Magari non c’eri tu. Io abito nella zona e ci passo continuamente. E vedo.

      1. Scritto da gigi

        se fossero stati dei tassisti o centurioni romani, le solerti forze dell’ordine non avrebbero fatto nulla

  13. Scritto da mario59

    Giustissima manifestazione…bisogna ribellarsi a queste vergognose ingiustizie.
    E naturalmente il PD dopo anni di beghe,ora va a braccetto con il PDL e dice che dopo qualche limatura, è tutto ok e si affretta a votare e far passare tutte le vergognose e inique riforme di questo governo servo dei ricchi… poi tra poco più di un anno, sempre quelli del PD diranno: abbiamo ereditato un triste e pesante fardello dal governo Monti…ora purtroppo non ci sono più gli spazi per rimediare…
    Vi conosco mascherine….ma il mio voto voi non lo beccate mai più.