BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dalle parole ai fatti Dall’Udinese i primi aiuti per Maria Carla Morosini

Dalle parole ai fatti. Il primo a muoversi per prestare aiuto alla sorella di Piermario Morosini, l’atleta bergamasco scomparso sabato, è il presidente friulano Giampaolo Pozzo: la onlus "Udinese per la Vita", infatti, si attiverà per sostenere il futuro di Maria Carla.

Più informazioni su

Dalle parole ai fatti. Il primo a muoversi per prestare aiuto alla sorella di Piermario Morosini, l’atleta bergamasco scomparso sabato in seguito ad un malore avuto sul campo dell’Adriatico di Pescara, è il presidente dell’Udinese Giampaolo Pozzo. Maria Carla, già orfana dei due genitori ed ora rimasta senza i due fratelli, è ora accudita dagli zii materni, a Pagazzano. Ma presto potrà godere degli aiuti che il calcio le riserverà qualora la proposta lanciata da Pozzo e dalla sua società fosse presa in considerazioni dagli altri club italiani: “L’Udinese Calcio profondamente addolorata per la prematura scomparsa di Piermario Morosini – si legge nel comunicato pubblicato sul sito ufficiale del club friulano – annuncia che attraverso la onlus "Udinese per la Vita" si attiverà per garantire assistenza alla sorella dello sfortunato calciatore, rimasta sola dopo il tragico evento. "Udinese per la Vita" garantirà un primo immediato intervento e si attiverà al fine di fornire, insieme a tutti i club di serie A e serie B, l’assistenza e le cure in modo continuativo e duraturo. Un appello ed un messaggio che ci auspichiamo vengano raccolti da tutti i club di serie A e B”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nome (richiesto)

    Bravo Pozzo, adesso si spera che qualche calciatore che guadagna tanto, aiuti una persona sola e bisognosa di attenzioni e cure.

  2. Scritto da MARIO

    Un applauso al PRESIDENTE POZZO

  3. Scritto da monterosso

    Ma in che stato viviamo, se una persona gravemente andicappata, totalmente incapace di provvedere a sè stessa, da decenni, ha bisogno della carità suscitata dalla tragedia occorsa al fratello? Non esiste nessuna assistenza, dovuta x legge, in questa Italia perennemente sull’orlo del baratro? In questa Italia in cui i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri? e i più sfortunati abbandonati a sè stessi? Qual’è il compito dello stato, della politica, se non quello di costruire una società più giusta, più solidale, più attenta ai bisogni dei più deboli? Ti sia lieve la terra, figliolo, eri un bravo ragazzo, serio, pulito, ma questa è la vita, spesso, totalmente ingiusta.