BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accusato di evasione fiscale negoziante muore d’infarto

Luca Tosini, 39 anni, è morto d'infarto nella notte tra venerdì e sabato. Un mese fa la Guardia di Finanza di Bergamo aveva contestato al commerciante un'evasione pari a 530mila euro.

Più informazioni su

Un mese fa, il 17 marzo 2012, la Guardia di Finanza di Bergamo lo aveva scoperto ad evadere. Sabato 14 aprile, Luca Tosini, 39 anni, uno dei due titolari del Vilmarket in Valle di Scalve è morto di infarto. Tosini con l’amico e socio Giuseppe aveva rilevato nove anni fa il piccolo supermarket a Vilminore.

Le Fiamme Gialle gli avevano contestato un’evasione su un imponibile di 530 mila euro, dovuta a migliaia di scontrini staccati e poi annullati. Sabato mattina Luca Tosini non si è presentato al lavoro, l’amico Giuseppe lo ha chiamato più volte senza ricevere risposte e così ha chiamato il 118.

I medici e gli infermieri che sono intervenuti hanno trovato Tosini cadavere nella sua abitazione, secondo i sanitari si tratta di un decesso per infarto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Carlo Pezzotta

    Ok, ma ora per diritto di cronaca iniziate anche a descrivere i drammi delle famiglie operaie e dei pensionati con la minima.

  2. Scritto da Biagio

    E da dove ricavate l’equazione evasione = infarto? Voleva essere un titolo per fare pressione sulla guardia di finanza o avete poteri divinatori? Troppo semplicistico e macabro confezionare titoli così .

  3. Scritto da lettrice

    Traduco, da lettrice, il titolo della notizia (e foto allegata): a causa dell’intervento (“accusa”) della guardia di finanza il signore ha avuto un infarto.
    Un umile parere da lettrice: che brutto modo di fare giornalismo. Cara Bgnews non sempre i lettori hanno bisogno della notizia “pugno in un occhio” per leggervi…non sottovalutateci

    1. Scritto da Carlo Pezzotta

      Da quanto descritto chiaramente dalla GdF, in quel negozio venivano emessi scontrini strani, che si autoeliminavano mi sembra x errore di battuta, da quì che è poi scattata la denuncia dell GdF. Bg news, hai ragione “lettrice”, aveva ed ha tutt’ora il dovere deontologico di spiegare il perchè dell’accusa al poveretto.

      1. Scritto da Redazione Bergamonews

        Gentili lettori, non c’è nessuna equazione “controllo fiscale = infarto” né tantomeno nessuna pressione “divina” sulla Guardia di Finanza. Nell’articolo si spiega il perché Tonini (con il socio) è stato accusato e accanto trovate tutti gli articoli correlati. Per non urtare “Lettrice” abbiamo messo una panoramica della Val di Scalve.
        La redazione