BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Tutela ambientale, priorità del nostro programma”

Pubblichiamo il comunicato della lista Vivere Curno che giovedì ha tenuto il primo incontro tematico della campagna elettorale. Al centro del confronto la tutela dell'ambiente.

Pubblichiamo il comunicato della lista Vivere Curno che giovedì ha tenuto il primo incontro tematico della campagna elettorale. Al centro del confronto la tutela dell’ambiente.

Uno dei temi centrali del programma elettorale della lista civica Vivere Curno è l’ambiente, perché è forte la consapevolezza che, In tema di ambiente, le scelte che si compiono oggi incidono profondamente sul presente e sul futuro di questa generazione e di quelle successive, sul loro diritto al proprio futuro. L’ambiente è il bene più prezioso di tutti. Non è un bene riproducibile a piacimento, non è un bene da consumare senza criterio. Il nostro paese si deve porre oggi l’obiettivo prioritario di operare tutte le scelte necessarie per vivere in maniera confortevole e duratura entro i limiti posti dalla natura; è necessario perciò un cambiamento culturale. Nei prossimi anni, l’amministrazione dovrà dare un significativo contributo nella direzione del risparmio energetico, dell’efficienza degli impianti, dell’utilizzo di fonti rinnovabili, della riduzione dell’inquinamento atmosferico, del risparmio idrico, della riduzione della produzione dei rifiuti, dell’aumento della raccolta differenziata. L’azione amministrativa sarà anche di stimolo e di supporto all’iniziativa dei privati che vorranno migliorare l’efficienza energetica delle proprie abitazioni e adottare comportamenti ecosostenibili, grazie anche all’accesso a finanziamenti comunitari. Tutto questo è possibile e lo dimostra l’esperienza e l’esempio di Mariarosa Perico e di Lara Zanga, rispettivamente assessori a Nembro e ad Albino, che hanno raccontato e documentato quanto hanno realizzato in campo ambientale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da chi vivra vedra

    carissima Franca v. visto che lei a quanto leggo la sa molto lunga: mi parli un pochino della scuola materna, o meglio dell”amministrazione della suddetta scuola,( pare) che i conti non tornano, e la Serra che chiedeva sempre i bilanci, consultivi, chissa se vincera le elezioni chiedera con insistenza i bilanci! consultivichi vivra vedra Auguri.

    1. Scritto da Franca

      Non so nulla della gestine della materna.
      Ritengo invece sia utile Una nuova scuola materna.
      Mi risulta poi che nessuna delle due materne presenti a Curno sia Comunale.
      Anche se in quella in paese due dei 5 membri sono indicati dalla amministrazione e 3 espressi per votazione dai genitori.
      Tra l’altro sono diversi anni che non ho figli alla materna e di come stiano le cose all’interno ormai so poco e niente.

  2. Scritto da Astratto

    Comunicati: di Gandolfi incomprensibile di Fassi inconcepibile!

  3. Scritto da Citazionista o quasi

    Nel 2007 la sinistra ha lasciato l’amministrazione di Curno a Gandolfi in condizioni gravissime: mutui da pagare per 8/9.000.000 € (circa 17 miliardi di lire) fino al 2031, che il Sindaco ha portato a circa 2.700.000 euro (poco più di 5 miliardi) e senza aumentare le tasse (cosa all’ordine del giorno in tantissimi altri Comuni, e cioè quella di aumentare le tasse per far quadrare i conti). La sinistra ha lasciato opere pubbliche incompiute; due patti di stabilità sforati, 750.000 euro circa di entrate straordinarie da usare forzosamente per coprire i costi fissi del Comune. Semplice. Ognuno tragga le sue di conclusioni, che mi sembrano ovvie.

    1. Scritto da buzz

      Carissimo Citazionista.
      Forse dovresti informarti per bene e non prendere quanto fatto circolare da Gandolfi come oro colato.
      Prima di riportare cose e dati, dovresti prenderti la briga di verificare, altrimenti su finisce come con Berlusconi che affermava che la crisi era passata, che stavamo tutti benissimo che il suo governo ci aveva salvato e aumentato la stima degli altri paesi e molti furboni a credereci.
      Ora banalizzo ma ti dico che se un sindaco taglia di brutto tutto quanto è dedicato al sociale, scuola, assistenza, trasporto ecc. fa risparmiare un mucchio di soldi al comune ma i cittadini poi i servizi se li devono pagare. Fai un po tu cosa è meglio.

      1. Scritto da Citazionista o quasi

        Buzz carissimo, il sindaco non ha tagliato di brutto né al sociale, né alla scuola, né all’assistenza, né al trasporto ecc., ha tagliato “con la scure” razionalmente rispetto agli sprechi delle Amministrazioni passate e anche di brutto a quanto mi dicono i miei colleghi funzionari e amici apolitici. Per eccesso di scrupolo, del tutto personale, fa parte del mio carattere, ho anche navigato nel sito del Comune di Curno, sezione delibere, determine ecc. I dati confermano quel che mi è stato detto a voce, ma un mistero permane, e cioè il silenzio ostinato del sindaco sulle tante cose fatte e consacrate agli atti. Dicono in molti che sia un timido, boh! Sarà…

        1. Scritto da nonmifreghi

          Carissimo citazionista (o meglio A.Gandolfi sotto pseudonimo)
          Forse sarebbe il caso di rispettare i cittadini con un po’ di serieta’ in piu’ ed una informazione corretta.Non so quali siano le fonti a cui tu fai riferimento ma ti do qualche indicazione: controlla i piani diritto allo studio (-48%), controlla i fondi per iniziative sociali (-40%), controlla le iniziative culturali (-80% esclusa la festa della birra a spese della comunita’).

          1. Scritto da Citazionista o quasi

            Carissimo “chettefrega del debito pubblico” allora controlla anche i debiti lasciati a Gandolfi dal trio Conti Serra Morelli, ovvero lire 17.000.000.000 (sono miliardi di vecchie lire), azzerati da Gandolfi in soli cinque anni, senza aumento di tasse. Gandolfi uguale debiti zero (-100%). Rispetta il debito pubblico “chettefrega”, metti in sicurezza la famiglia di ottomila cittadini, non solo la tua, e così avrai rispettato anche la cittadinanza. Sapientone.

          2. Scritto da Alfredo

            Questo citazionista sarà uno che si documenta ma non deve essere molto ferrato.
            La morelli ha fatto un solo mutuo, per la scuola (opera non necessaria?) e lasciato 5,4 milioni, tutti già impegnati (come deve sempre essere).
            Gandolfi ha estinto un mutuo, la scuola (e perchè non la bilioteca?)
            Adesso lo sai che succede? che metà del gruzzoletto lasciato dal gandolfi va allo stato, secondo le ultime indicazioni.
            Se avesse completato qualche opera, almeno i soldi sarebbero rimasti a Curno e ce li saremmo goduti.
            Lo nomineremo per il Nobel alla Amministrazione dinamica questo genio economico.

          3. Scritto da Giuli

            Ah ecco ci mancava questa, quindi il patto di stabilità e le conseguenze dello sforamento se li è inventati Gandolfi! Invece guarda un po’ che il patto di stabilità l’ha inventato Tremonti e per il 2066 e 2007 l’ha sforato la Morelli. Quanto alla amministrazione dinamica forse è meglio stargli alla larga, visto che lei non avrebbe goduto nulla perchè i soldi sarebbero stati comunque bloccati dal patto. Infine la norma sul trasferimento forzoso alla tesoreria centrale è un regalo di Monti, sarà forse colpa … d’Alfredo?

          4. Scritto da nonmifreghi

            scusa citazionista ma non ti devi alterare.Semplicemente stai scrivendo a vanvera.I debiti un comune non li puo’ avere. Ogni anno il bilancio va chiuso in pareggio (gli espertissimi che hai consultato te lo avranno detto)Gandolfi ha solo estinto il mutuo della scuola.A proposito di dissesto finanziario della precedente Amministrazione controlla la situazione di cassa alla fine del mandato Morelli (+ 5.4 milioni ) ti e’ forse sfuggito?INCOMPETENZA o MALAFEDE?vedi di citare elementi concreti e dimostrabili: e’ meglio un mutuo per pagare una scuola in una situazione finanziaria florida o l’estinzione dello stesso per incompetenza narcisista con un danno stimabile in 800.000 E per la comunita’?

        2. Scritto da Cittadino

          E di cosa dovrebbe vantarsi: se l’ha fatto, ha fatto il suo dovere, essendo anche remunerato per fare il sindaco. Oppure si da per scontato, e si giustifica, se chi amministra la cosa pubblica non opera, non agisce per il bene comune?

      2. Scritto da Citazionista o quasi

        Mi informo senz’altro, martedì, in pausa pranzo, con amici comuni che lavorano in Comune a Bergamo e che conoscono bene la situazione dei Comuni in generale e di Curno in particolare per via di loro zii e cugini curnesi che frequentano un ex assessore. Anche se a naso la tua banalizzazione mi puzza un po’, un po’ tanto per la verità, comunque sospendo il mio giudizio fino dopo domani. Sono curioso, non lo nascondo.

        1. Scritto da Tango

          Invece di informarti per vie traverse, fai un “accesso agli atti” in comune e ti fai mostrare i bilanci consuntivi delle Giunta Morelli e della Giunta Gandolfi, coi pareri del revisore dei conti. Già che ci sei fatti mostare anche i verbali delle sedute di approvazione dei bilanci preventivi e consuntivi (sempre degli ultimi 5+4anni) e se sei in grado di capire, vedrai che il caos nel bilancio Gandolfi é stato creato da cambiamenti IMPOSTI dalla giunta Gandolfi (al triennale precedente) e dalle finanziarie del governo B.

          1. Scritto da Giovanni

            Corbelleria (ovvero tanghera stupidaggine).

          2. Scritto da Tango

            Oltre alle chiacchiere MOSTRA i documenti ORIGINALI.

  4. Scritto da Io volo basso

    Certo:
    nè a destra nè a sinistra, in alto.
    Beh non sono presuntuosi, no.
    Il fassi chiede pulizia pulizia pulizia.
    E noi gli dovremmo chiedere i danni per aver ratificato la fine urbanistica di Curno.
    Verrà ricordato come l’ultimo dei geometrucoli politicizzati ad aver determinato le sorti di un comune dlell’Hinterland.
    E chiede pulizia.
    Si dovrebbe fare da parte con tante scuse.
    Non è capace e non è sincero.
    In alto a volare.
    Gli altri intanto sono in piazza sotto l’acqua a stare con la gente.
    Ecco la differenza.

    1. Scritto da Curnese

      Confermo. Vedo solo Claudio Corti, Perlita Serra, e i loro candidati confrontarsi con i cittadini; delle altre due liste non c’è ombra.

  5. Scritto da Fabio B.

    Qualcuno mi sa dire il perchè Il Sindaco e i suoi Ascari da giorni ce l’anno con la sinistra?
    A parte il fatto che li vedono (e ce lo fan capire chiaramente) favoriti con la vittoria.
    E’ che più gli va contro e più li favorisce.
    Per lo meno con questi metodi al limite del demenziale che utilizza.
    E si credono anche esperti di comunicazione.
    Meglio che tornino a studiare i fondamentali.
    Brevità Chiarezza Proposizione.
    Il contrarrio di Logorrea, Inutile Ermetismo Demonizzazione acritica e ottusa.
    Bel colpo.
    La serra ha un nuovo voto: il mio.

  6. Scritto da il Dolce squittir

    Ho visto il primo scritto di Gandolfi.
    Proposte zero insulti tanti.
    Sorpresa.
    Non ce l’ha con i suoi ex alleati che l’hanno scaricato, tradito o contro cui ha lottato 5 anni; ce l’ha con la sinistra.
    Il perchè non si sa.
    O forse c’è un perchè.
    Si sono rifiutati di proteggerlo (senza che lui si sia mai abbassato a chiederlo ben inteso) da quelli cattivi che gli facevano la bua.
    Quindi sono eversori etici.
    Il concetto è questo:
    Chi è contro di me è in peccato.
    Infatti il paragone che trova per sè più acconcio è Gesù Cisto.
    Bel colpo,
    In un momento in cui tutti chiedono sobrietà, proposte, concretezza lui come i salmoni va contro corrente.
    Un consiglio. Prima di leggere prendete l’antiemetico.

  7. Scritto da Forza

    Forza sinistra: siamo con voi!!

    1. Scritto da Lapsus infelice

      Ah! Forza sinistra come Forza Italia. Bravo forzista di sinistra, bravo.

  8. Scritto da Maria G.

    Avanti così, senza cadere nelle polemiche.
    Sostanza
    Grazie

  9. Scritto da Basta Bla Bla

    Peccato per voi, “Francesca, Buzz e Bel colpo Perlita” che il sindaco Gandolfi abbia proposto e già approvato in Consiglio il Patto dei sindaci (Covenant of Mayors) “per promuovere azioni efficienti contro il cambiamento climatico, per migliorare in maniera significativa l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili”. Il sindaco Gandolfi (in alleanza con Mozzo e Valbrembo) “si è assunto la responsabilità”, nel suo piccolo, “per la lotta al cambiamento climatico”. Difatti” le città sono responsabili di oltre il 50% delle emissioni di gas serra, direttamente e indirettamente”. Delibera di Consiglio n.17 del 9 marzo 2001. Carciofi.

    1. Scritto da Dorma

      A rieccolo.
      L’intervento pro sindaco.
      Tutti molto simili.
      Che noia

      1. Scritto da Marco

        Nessun dorma!

    2. Scritto da carciofo

      e allora vedremo quanto è centrale il tema ambientale nel programma elettorale di Gandolfi… finora non abbiamo visto nulla (né azioni a favore dell’ambiente, né il programma!)

    3. Scritto da Buzz

      Carissimo Basta Bla Bla, forse nessuno lee ha spiegato che non basta sottoscrivere un patto per dire che è stato fatto qualcosa.
      Gandolfi ha si sottoscritto il patto dei sindaci, ma poi quali azioni ha fatto?? se ne trova traccia me lo comunichi che mi farebbe veramente piacere sapere che in 5 anni è riuscito a fare qualcosa.

      1. Scritto da Cofferati orobico

        Secondo un proverbio cinese «anche un viaggio di diecimila leghe inizia con un primo passo». ‘Ndormet!

        1. Scritto da buzz

          Carissimo Cofferati orobico, certo che se il massimo degli argomenti che avete è darmi dell’addormentato beh, allora vi commentate da soli.
          Comunque resto in attesa di sapere cosa ha fatto Mr. Gandolfi.

    4. Scritto da Gandolblab

      Certo.
      Ma l’ha lasciato lettera morta.
      Esattamente come il suo bel probramma.
      Stavolta farebbe a meno di farlo, il programma, tanto si sa che no farebbe niente di niente.
      PS
      Il giardino alla marigolda cosa sarebbe dovuto essere?
      Hanno tolto quasi tutto il verde e messo una penosa recinzione.
      E i cespugli?
      Orrendo

  10. Scritto da Simmetrico

    Beh.
    Pedretti è stato Sincero mercoledì sera a dire il vero
    La Lista Claudio Corti nasce dalla iniziativa di:
    Pedretti Roberto (Ex Vicesindaco di Gandolfi, anche se dal 2009 fuori maggioranza) e Lega Nord Curno
    Corti Fausto ex Capogruppo FI (Lista Gandolfi) all’opposizione dall’ottobre 2011
    Locatelli Giovanni (Ex Assessore di Gandolfi fino alle 9.10 del mattino del 19 marzo us).
    Poi ci sono i nuovi.
    Però le considerazioni sono uguali per tutti.
    Se per pedretti Vivere Curno è una lista Conti-PD Camuffata, Allora la lista Corti è la lista Pedretti-Locatelli-Maffeis col cappuccio.
    L’alternativa è il rispetto reciproco.

    1. Scritto da Conte

      …lista Corti Sindaco nuova..?
      lo sanno anche i muri che i padri fondatori della lista sono: Pedretti, Locatelli e Maffeis.
      Pedretti e Locatelli non ci sono, ma il Maffeis mi dicono sia amicissimo dei due….mooltooo amico…!!

      1. Scritto da Rido

        Anche i vostri genitori hanno fatto sì che veniste alla luce ma poi avete ragionato con le vostre o le loro teste?

  11. Scritto da Cittadino

    La prima scadenza della nuova giunta che tocchera dal vivo i cittadini sarà la definizione delle aliquote IMU, chissà cosa ne pensa la Sig.ra Serra (ma anche i candidati delle altre liste) secondo me a Curno si VIVRA’ MEGLIO se ci lasceranno qualche soldo in tasca

    1. Scritto da Angelo Maffeis

      concordo, tutti belli i programmi elettorali, ma per cominciare bene il cittadino ha bisogno che gli resti qualche soldino in tasca.
      Poi il periodo attuale lo conosciamo tutti, c’è preoccupazione per il futuro, per i nostri giovani, per le imprese sempre più in difficoltà, la nuova Amministrazione dovrà terminare le opere Pubbliche da troppo tempo ferme ma dovrà essere molto sensibile ai problemi sociali, e nel limite del possibile mappare le situazioni delle famiglie più bisognose e la situazione dei nostri giovani senza lavoro o in grave difficoltà – è possibile- con un pò di impegno da parte di tutti. Sogno, nel rispetto dei ruoli, collaborazione fra maggioranza e opposizione.

      1. Scritto da alberto

        Le opere publiche da troppo tempo ferme….???? ma anche Lei negli ultimi anni era fuori Curno? chieda al Suo amico Pedretti come mai non riesce a portare a termine nulla, e mi scusi con quali soldi prevede la Sua lista di teminare i lavori ? con i mutui estinti? o li finanzia lei in cambio di qualcosa???

        1. Scritto da Maffeis Angelo

          Henry Ford disse:
          “Gli ostacoli sono quelle cose terribili che si vedono quando si distoglie lo sguardo dall’obiettivo”.
          Troveremo il modo e i soldi per finire queste opere, perche’ Curno le vuole e le merita, e saremo trasparenti nello spiegare come verranno ultimate, economicamente intendo, anche se lei non meriterebbe le venisse spiegato visto che insinua chepotrei finanziarle io in cambio di qualcosa. Non ha nemmeno il coraggio di firmarsi, io si. Pedretti e’ un mio caro amico, lei cominci a lavorare x Curno almeno la meta’ di quanto ha fatto Pedretti in questi anni, bocciando un Ecomostro che ci saremmo ritrovati in casa.
          La caserma dei Carabinieri in paese e’ anche merito di Pedretti

          1. Scritto da alberto

            Sono d’accordo con lei che curno VUOLE sia la scuola sia la biblioteca, ma forse sarebbe stato meglio non perdere tutto questo tempo con amministrazioni inette che più che affossare le grandi opere non hanno fatto. Per quanto riguarda la bocciatura dell’ecomostro Pedretti contava 1 e gli altri della lista Morelli dove li mette? Che Pedretti abbia lavorato per Curno… la prego conosco Robi da una vita brao scet, ma non penso che non abbia avuto il suo tornaconto, siamo onesti!

          2. Scritto da Angelo Maffeis

            ovvio il merito e’ anche di: Corti, Leidi, Locatelli, Serra, Morelli, Conti, e pochi altri..!!
            la caserma dei Carabinieri l’ha fatta la Lega, ammettiamolo. Guardi che io in genere ho rispetto anche per gli avversari politici, non di tutti ovvio, della dott. Serra e della sua squadra si, delle altre due liste, molto meno.

          3. Scritto da Abì

            Hai Dimenticato Benedetti e Cangelli:
            4 Insieme per cambiare Curno
            1 IDV
            2 PDL
            2 Lega Nord.
            Più o meno stessa zuppa con l’ecomostro, salvo Locatelli astenuto (insieme al Maini)
            Se stai a sentire Pedretti è tutta opera sua (coi voti degli altri, si capisce) solo perchè ha fatto stampare 4 magliette.
            Il lavoro di studio, quello quotidiano sui documenti però l’ha sempre fatto la lista Morelli e tanto direttamente Lei. Le cose bisogna studiarle bene sennò in consiglio si riscchiano le figuracce

          4. Scritto da Angelo Maffeis

            …ho scritto “e altri”….perchè sapevo di aver dimenticato qualcuno.
            Non si preoccupi che io studio bene di solito, certo che il merito non è solo di Pedretti per quanto riguarda la bocciatura dell’ecomostro, ma ho seguito la vicenda sin dall’inizio, la campagna mediatica forte, incisiva, l’assemblea pubblica che ha “aperto” il problema l’hanno fatta la Lega e Pedretti.
            Io non stò a sentire Pedretti, ma i fatti dicono che la guerra è stata vinta insieme quindi con tanto merito anche della Morelli & C. ma iniziata vigorosamente dalla Lega con un’assemblea pubblica molto partecipata. Diciamo grazie Lega, grazie Insieme per cambiare Curno, così siamo tutti contenti.

          5. Scritto da Tango

            Al candidato A.Maffeis devo ricordare che i soldi per la caserma dei Carabinieri la Lega li trovo’ spostando il miliardo e duecento milioni stanziati per la scuola materna ( che doveva sorgere a nord del cimitero) e quindi cancellandomproprio un’opera pubblica necessaria. La Lega ha sempre sostenuto che a Curno bastava quella di via Buelli e quella delle Orsoline. la caserma fu un’idea di Manzoni e non di Pedretti, visto che me ne parlo’ prima ancora di arrivare in consiglio comunale, occasione in cui mi chiese un parere sul probabile costo dell’immobile su cui poi venne costruita la caserma.

          6. Scritto da Angelo Maffeis

            Grazie epr la conferma. E’ come ha detto io, la caserma dei Carabinieri è esclusivo merito della Lega e lei me lo conferma, io non ho detto dove ha preso i soldi per farla.
            Da cittadino le dico, avendo sentito anche centinaia di cittadini, che la Caserma a Curno è ben vista da tutti o quasi.
            La gente vede queste cose concrete, le altre amministrazioni cosa han fatto? Biblioteche, scuole, mostro davanti alla chiesa?
            Grazie ancora al povero Manzoni e a tutta la Lega di Curno.
            Buon giorno Tango e grazie per l’intervento.
            Mi raccomando ci faccia una buona campagna elettorale invitando i suoi amici a votare la lista CORTI SINDACO.

          7. Scritto da Franca V.

            Dia Lei un consiglio a Pedretti. Magari la ascolta.
            Lasci stare la scuola e la biblioteca.
            la gente le vuole finire.
            Anche perchè se non si sblocca la scuola, è impossibile pensare alla materna.
            Ho visto il progetto e di questi tempi (difficili per i genitori) più che una casa di vetro in cui da fuori si guardano i bimbi, mi sento molto ma molto meglio e più tranquilla sapendo che la scuola è protetta (il concetto del muro è quanto volevamo noi genitori consultati ormai nel 2006) e totalmente aperta luminosa e godibile all’interno con aule interene (anche all’aperto volendo).
            A me non piace affatto la biblioteca, ho sempre odiato gli open space (difficile concentrarsi) ma non la demonizzo

          8. Scritto da Angelo Maffeis

            grazie per il suo intervento, di sicuro c’è che bisogna finirle velocemente e come dice lei poi pensare alla materna.
            Dopo le elezioni vedremo immediatamente il da farsi, sia da opposizione che da maggioranza (me lo auguro) sentendo tecnici, genitori e chi di dovere per vedere come procedere celermente nell’interesse di tutti, soprattutto dei nostri ragazzi.
            Grazie ancora

  12. Scritto da Programmi e no

    Beh, se non altro Perlita ha un programma, l’ha divulgato e messo sul sito.
    Di lì sono iniziate le iniziative tematiche.
    Non un percorso rivoluzionario, ma almeno sappiamo cosa vuole.
    Ieri serata interessante, molto, a mio modo di vedere.
    Ma che aspettano Consolandi e Angelo Gandolfi a dirci che programma hanno?
    O vogliono che li votiamo sulla fiducia?
    Mancano 3 settimane al voto ormai.
    Ecco, di Perlita mi piace che sia un programa di proposta, in cui discorsetti politicie di di filosofia, la famosa guerra di civiltà, non entrano. mi interessa una proposta di amministrazione, non altro

    1. Scritto da Uomini e no

      Poveretto! Elio V.

  13. Scritto da Francesca

    Non capita spesso, purtroppo di portare a casa qualcosa da serate anche a tema in tempo di elezioni.
    Ieri invece è andata in modo decisamente diverso.
    Se il Modello della Serra e della sua squadra sono le esperienze viste ieri (Nembro e Albino) mi sembra assai convincente.
    C’è molto da lavorare, ma con la squadra giusta si può.
    Per Marco: hai sentito: due donne assessore cosa han fatto in valle?
    Tirami ancora in ballo la lista troppo al femminile che ti mando su a vedere come lavoriamo e ti lascio lì.

    1. Scritto da buzz

      Sottoscrivo pienamente.
      Ho apprezzato anche l’approccio alle problematiche, passo passo, contenimento massimo dei costi e con calma ottimi risultati.
      Brave!

      1. Scritto da Bel Colpo Perlita

        Le idee ci sono.
        Condivido.
        Le persone anche.
        Un ultimo passetto e ci siamo.
        Curno ha bisogno di un periodo di operosa tranquillità.
        Basta con tutta la gazzarra di 3 anni.
        Bene Perlita invece, la scelta fatta (azioni anche a costo zero) mi pare convincente.
        E fattibile.
        Certo che occorre lavorare per questo. di testa anche .
        Vero Amministrazione Gandolfi?
        Ah già ora sono in 3 liste diverse.
        Tri Ploc li chiamerò

        1. Scritto da Il Conte di Montecristo

          La devo correggere, in due liste diverse. La lista Claudio Corti Sindaco invece, a differenza della vostra che è composta anche da persone che stanno quasi da vent’anni in Amministrazione (deve essere una passione, una dedizione e non un lavoro quello dell’amministratore comunale!) è composta da 9 elementi su 10 che non sono mai stati eletti in Comune e che, grazie anche al supporto del gruppo promotore, si stanno formando già con dedizione e sacrificio, per formare, finalmente, una nuova classe dirigente (ce n’e’ davvero bisogno, mi creda) a Curno.

          1. Scritto da MArco

            Se Aldo Benedetti fa il Politico di Professione io sono lo Scià di Persia.

          2. Scritto da Paolo

            Aldo Benedetti no, ma Vito Conti, Perlita Serra, Cavagna….lo fannno eccome il politico di professione.
            Poi ci sarà la Morelli assessore esterno, quindi…niente di nuovo, a parole siete bravissimi, niente da dire ma a fatti un pò meno: Scuola e Biblioteca sono anche creazioni vostre incompiute costate tanto ai Curnesi, per non parlare del mostro davanti alla Chiesa e quella orribile piazza, tutto frutto delle vostre idee…! Povera Curno, poveri Curnesi…!!!

          3. Scritto da alberto

            la biblioteca è stata iniziata con la giunta Bianchi (vice sindaco toh guarda l’allora giovane Pedretti) se non sa si informi! è un dovere di noi cittadini avere risposte, ma non facciamo domande sbagliate!

          4. Scritto da Disinformato

            Perlita da 20 anni?
            ha iniziato il suo impegno nel 2002.
            Fino alla costituzione del PD fine 2007 non ha mai avuto tessere di partito.
            Vito conti Politico?
            Per piacere.
            Cavagna sarebbe, se eletto, alla prima esperienza amministrativa in vita sua.
            Quanto alla morelli…
            Mi spiace ma sei fuori strada di decine di kilometri.
            Comuncque cerca il numero sull’elenco e ti dirà lei di persona.
            PS
            Il mostro davanti la chiesa è operazione di privati frutto (parzialmente mitigato dalla morelli) delle scelte urbanistiche di Angelo Fassi.
            La morelli chiese e ottenne 2000 mc in meno (sarebbe molto più sviluppato) e facciate pregiate ma l’Amministrazione gandolfi ha rinunziato a molto in cambio di poco.

          5. Scritto da Tango

            l’intervento in piazza in realtà NON é finito perchè MANCA la mega sala comunale che doveva sorgere a sbalzo dalla vecchia casa in direzione della chiesa. Infatti vedete la tromba dell’ascensore “incompiuto”. C’è da dire che la chiesa PRETENDEVA di trasformare TUTTI i mc del cinema e dell’acli in residenza-negozi e i mc mancanti sono appunto quelli della sla piu’ qualcosa d’altro minimo. Il bello é che adesso non riesocno a fare lo scivolo per l’accesso al garage: le auto si incastrano sulla gobba terminale ed occorre un semaforo sulla pubblica via.

          6. Scritto da Mario

            Meglio tardi che mai nella formazione di gruppo promotore e candidati!!! E soltanto perchè non compaiono i nomi dei tre “padri fondatori” non vuol dire che la lista Corti sia nuova e svincolata dalla passata giunta. In ogni caso non sacrificatevi, la Pasqua è già andata.