BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sei incontri per orientarsi fra spread, rating e credit crunch

Organizzati da Punto Finanziario di Confindustria Bergamo, il primo appuntamento è per mercoledì 18 aprile

Più informazioni su

Spread, rating, credit crunch sono termini noti anche ai non esperti del mondo della finanza ma ancora un po’ inquietanti. Saranno loro i protagonisti del primo appuntamento di un ciclo proposto da Punto Finanziario di Confindustria Bergamo intitolato “Fisco e finanza: 6 pomeriggi per capirci di più”. L’incontro, dal titolo “Spread, rating, credit crunch: quando i termini inglesi nascondono una fregatura all’italiana”, organizzato in collaborazione con UBI – Banca Popolare di Bergamo, si terrà il 18 aprile dalle 17 alle 19 nella sala giunta di Confindustria Bergamo e verrà aperto da Gianluigi Viscardi, presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Bergamo.

Interverrà poi Mario Comana, ordinario di economia degli intermediari finanziari alla Luiss Guido Carli di Roma, mentre Luca Gotti (UBI – Banca Popolare di Bergamo), Giovanni Grazioli (presidente di Confidi Lombardia) e Claudio Gervasoni (responsabile di Punto Finanziario) animeranno la tavola rotonda.

Gli incontri sono gratuiti e si rivolgono ad imprenditori, collaboratori e responsabili amministrativi e finanziari, quadri e dirigenti aziendali che possono confermare l’adesione tramite il sito di Confindustria Bergamo (www.confindustriabergamo.it – sezione calendario).

Per eventuali altre adesioni è opportuno contattare la segreteria organizzativa (tel. 035 275266), puntofinanziario@confindustriabergamo.it

L’obiettivo del ciclo, organizzato in collaborazione con Camera di Commercio e Confidi Lombardia e con il contributo di BCC Treviglio, BNL- BNP Paribas, Credito Bergamasco, Intesa Sanpaolo, UBI-Banca, è diffondere la cultura societaria, finanziaria e fiscale fra i diversi attori delle imprese, in particolare quelle medio-piccole, soprattutto alla luce del cambiamento radicale delle modalità e delle regole per fare business in seguito alla recente crisi economico-finanziaria, alla globalizzazione dei mercati e all’adozione di nuove normative. Nel corso dei seminari, il cui coordinamento scientifico è a cura di Mauro Comana, Claudio Gervasoni e Stefano Lania (responsabile servizio fiscale Confindustria Bergamo) saranno trattati temi quali la stretta creditizia e il rapporto con le banche, gli aspetti fiscali dell’operatività in Italia e all’estero, le reti d’impresa, la governance nelle aziende familiari, le novità nel diritto societario. L’approccio è pratico e operativo, arricchito da tavole rotonde e testimonianze . Un attestato di partecipazione sarà rilasciato per la frequenza all’intero ciclo.

Gli altri appuntamenti sono in programma il 30 maggio (Mi hanno ristretto il credito!?! Centrale Rischi e indicatori rilevanti nei rating bancari. Prospettive e strategie delle imprese), il 21 giugno (Le novità del diritto societario: le semplificazioni nel controllo legale dei conti, le liberalizzazioni tariffarie e la responsabilità degli amministratori), il 19 settembre (Le reti d’impresa: una formula nuova per la crescita salvaguardando l’indipendenza), il 17 ottobre (Corporate governante delle imprese familiari), il 14 novembre (Fisco e business: la prevenzione del rischio fiscale nelle operazioni infragruppo e con paesi esteri).

Gli incontri si terranno sempre dalle 17 alle 19 nella sala giunta di Confindustria Bergamo, tranne quello del 21 giugno in programma all’auditorium della BCC Treviglio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Alberto

    Ma farli in orari serali quando magari la gente non lavora, questi utili incontri?