BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sorpresa all’asta Gestione Scuole cambia proprietà

Il Gruppo Gestione Scuole passa di mano, per una somma pari a 760mila euro Antilia Srl si è aggiudicata l’asta indetta dal fallimento di Arcobaleno 09 Srl. Soddisfazione da parte dei sindacati.

Più informazioni su

Il Gruppo Gestione Scuole passa di mano. Per una somma pari a 760mila euro, Antilia Srl si è aggiudicata l’asta indetta dal fallimento di Arcobaleno 09 Srl. Un cambio con sorpresa, anche perché gli attuali gestori partecipavano con una loro offerta che è stata superata dalla Antilia Srl. Il curatore fallimentare, l’avvocato Massimo Tucci, ha trattenuto il deposito che ammonta a 210mila euro proposto da Giesse Investimenti.

Nella giornata di venerdì 13 aprile il curatore fallimentare e i sindacati incontreranno i dipendenti del Gruppo Gestione Scuole. Antilia Srl con socio unico KIS Srl rileva così la gestione delle scuole: liceo scientifico “E. Fermi”, liceo linguistico “E. Fermi”, liceo della comunicazione “Giovanni XXIII”, Istituto per il Turismo “G. Leopardi”, Istituto Alberghiero “Città di Bergamo”, scuola primaria “Donizetti”, scuola materna “Parco dei Bimbi” e istituto “Clelia Gilardi”.

“Vogliamo innanzitutto tranquillizzare studenti, genitori, dipendenti e collaboratori rispetto alla presa in carico della scuola. Questa operazione ci ha impegnati per mesi – afferma il presidente di Antilia, Francesco Malcangi – ed è nata dalla consapevolezza del valore della formazione nella crescita individuale e collettiva, ancor più in un territorio importante come il nostro, potenzialmente capace di misurarsi con le richieste di un mercato globale in costante evoluzione. Una scelta che vuole essere insieme un piano industriale moderno ed una assunzione di responsabilità: intendiamo in quest’ottica garantire continuità allo studio a partire dall’anno in corso, supporto a genitori e studenti, dialogo con gli operatori”.

Valentina Fibbi, componente del consiglio di amministrazione con Luca Cagnoni, nonché socia di Kis Srl definisce le linee guida del progetto: “E’ un’iniziativa generata dalla passione e dall’energia di giovani imprenditori, basata sulla trasparenza operativa e comunicativa, orientata all’eccellenza culturale e all’innovazione. Stiamo lavorando per una scuola internazionale e tecnologica a partire dai primi livelli di istruzione, in grado di anticipare il cambiamento, aperta al mondo delle imprese, e capace di valorizzare i talenti individuali attraverso soluzioni formative efficaci.”

Kis – acronimo di Keep It Simple – è una realtà bergamasca che opera da 15 anni nell’ambito della formazione, in particolare nel settore aziendale. “Attraverso Antilia, Kis avvia oggi un progetto ambizioso – continua Fibbi – forte di quella concretezza e competenza che ha contraddistinto la società negli anni, portandola ad essere una delle realtà formative più interessanti a livello nazionale. Punteremo a creare un ponte tra l’istruzione e il mondo dell’impresa, un percorso che crediamo, oggi più che mai, sia continuo ed indispensabile”.

Le organizzazioni sindacali della scuola Cgil, Cisl e Uil di Bergamo: “Giudicano positivamente questa nuova definizione societaria, che gli sviluppi recenti avevano indicato come elemento indispensabile al rilancio dell’attività formativa già in capo al Gruppo Gestione Scuole con il conseguente mantenimento di una realtà occupazionale di rilievo. Per questo siamo subito disponibili per affrontare, insieme alla nuova proprietà, le problematiche che interesseranno questo periodo di transizione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da silvia

    vergogna

  2. Scritto da giovanni stiz

    ora dobbiamo proporgli il bilancio sociale