BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La banca come casa così protestano contro i pignoramenti

Singolare protesta sotto i portici di Piazza Vittorio Veneto a Bergamo, davanti a Unicredit, trasformati per l'occasione in una casa a tutti gli effetti con tanto di camera da letto, cucina e salotto.

Più informazioni su

La banca pignora le case e loro fanno diventare la banca casa propria. È questa la singolare protesta messa in scena davanti all’Unicredit di Piazza Vittorio Veneto a Bergamo per denunciare il numero sempre maggiore di pignoramenti nei confronti di chi non è più in grado di far fronte alla scadenza delle rate del mutuo.

Come riporta bgreport.org, l’iniziativa ha preso vita sotto i portici, trasformati per l’occasione in una vera e propria abitazione, comprensiva di camera da letto, cucina e salotto. Al suo interno si muovevano con disinvoltura alcuni attori, intenti a svolgere semplici attività quotidiane.Tra di loro c’era anche chi, come una famiglia di Verdellino, dopo tanti anni di pagamenti puntuali ha visto mettere all’asta la propria abitazione.

La crisi sta affondando il colpo e i tribunali scoppiano di immobili messi all’asta per consentire alle banche di recuperare il credito: a Genova, in media, quasi una famiglia al giorno perde la casa; a Brescia la media dei pignoramenti sale a 4 al giorno. Bergamo nel 2008 era la prima città in Italia per pignoramenti mobiliari (8.840) ma i dati, a quattro anni di distanza, sembrano destinati a puntare sempre più verso l’alto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gino

    É la mission finale del signoreggio bancario: espropriare lo stato dei suoi beni pubblici con il fantomatico debito pubblico, ed espropriare i cittadini privati dei loro beni.
    Così il meccanismo perverso della creazione del debito produce la dominazione del mondo da parte dei poteri forti. Ma il giochino sta implodendo da solo: con Sansone (il popolo) moriranno pure tutti i Filistei (le banche)