BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Guido il bus e garantisco la stazione di Bergamo è abbandonata da 15anni”

Un autista denuncia lo stato di degrado e di sporcizia in cui versa la stazione della autolinee di Bergamo: "Mi fa una rabbia incredibile".

Più informazioni su

 Pubblichiamo la lettera di un autista di bus che denuncia lo stato di abbandono della stazione autolinee.

 

"Vivendo quotidianamente la stazione autolinee per motivi di lavoro – sono un autista di bus che frequenta la stazione ormai da oltre 15 anni fra le 5 del mattino e la mezzanotte – mi fa una rabbia incredibile vedere lo stato di degrado in cui versa, senza che nessuno muova un dito per porre rimedio ad una situazione che non mi sembra più sopportabile.

Basta fare un giro per vedere numerose persone (a volte in gruppi molto numerosi) che, per mille motivi si ritrovano a vivere l’autostazione come la loro ‘casa’,occupando le panchine delle pensiline per molte ore, accampandosi e bevendo in compagnia, con frequenti liti fra di loro, spostandosi solo di pochi metri per fare i loro bisogni (di qualsiasi ‘tipo’, uomini e donne, anche in pieno giorno, ed i pilastri ne portano i segni e gli odori).

Il tutto fra studenti, lavoratori e turisti (bel biglietto da visita) che loro malgrado devono convivere con una simile situazione. La sera poi la stazione (panchine e marciapiedi d’arrivo) diventa un dormitorio,(decine di persone) con tanto di materassi e coperte, che poi vi restano depositate a mò di cubo militare (marciapiedi di fronte allo spazio-mensa il ‘Posto Caldo’) per tutto il giorno. Sono lì ormai da 5 o 6 mesi. La situazione oramai si ripete da anni senza che nessuno abbia fatto nullaper migliorarla: perché?".

Lettera firmata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da repubbliche

    Basta passare la frontiera e si vede un altro mondo nell’ ambito dei trasporti pubblici. E’ l’Italia della seconda repubblica, adesso arriva la terza…se son rose…

  2. Scritto da silvio

    La cosa che mi fa rabbia è che di li passano gli studenti, cioè i NOSTRI giovani! Svegliamoci!

  3. Scritto da cittadino

    a brevissimo partono i lavori per riqualificare piazzale antistante stazione FS e per la stazione autolinee, con l’abbattimento, peraltro, delle ultime pensiline per far posto ad un parcheggio multipiano. la zona, quindi, fra poco sarà totalmente riqualificata, sperando di mandar via drogati e barboni.

    1. Scritto da MAURIZIO

      E voilà…ecco la perfetta mentalità italiana. Per tenere pulita una stazione FFSS dobbiamo, udite udite, … riqualificarla. Cioè spendere 600 mila euro. SE NON SAPPIAMO PULIRE UNA STAZIONE VECCHIA, NON SAPPIAMO PULIRE UNA STAZIONE NUOVA! Quando diventeremo persone serie?

  4. Scritto da stefano

    In merito alla stazione autolinee (oltre a quanto cita l’autore della lettera), ho fatto tempo fa una segnalazione per chiedere che lo scambio dei rifiuti tra i camioncini della raccolta e i mezzi più capienti avvenisse in altro luogo: vi sembra possibile che uno dei punti di accesso alla città venga utilizzato come piazzola ecologica? Liquami dappertutto, odori conseguenti, operatori ecologici seduti all’interno dei loro camioncini in attesa di non si sa cosa…

  5. Scritto da MAURIZIO

    Se non sappiamo mantenere pulita e in ordine una stazione FFSS vecchia, non sapremo mantenere pulita e in ordine una stazione FFSS nuova. Inutile quindi spendere i soldi per ristrutturarla. Un politico onesto direbbe questo. Invece, vedrete, troveranno i soldi (a debito) per accontentare i cittadini indignati e un pò ipocriti. Credo il problema sia quello delle competenze e della macchina statale ottocentesca (anche se sono certo la stazione fosse pulitissima nell”800).