BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Regione, le opposizioni scaricano Davide Boni: “Adesso deve dimettersi”

“Davide Boni, lascia la presidenza e togli dall’imbarazzo l’intero Consiglio regionale”. L’invito, schietto e perentorio, arriva direttamente dal Pirellone e porta la firma di Pd, Idv, Udc e Sel.

Più informazioni su

“Davide Boni, lascia la presidenza e togli dall’imbarazzo l’intero Consiglio regionale”. L’invito, schietto e perentorio, arriva direttamente dal Pirellone e porta la firma di Pd, Idv, Udc e Sel, le opposizioni che, dopo lo scandalo che sta investendo la Lega Nord, puntano il dito contro il presidente del Consiglio regionale.

“Se Renzo Bossi e Rosy Mauro si dimettono, dovrebbe farlo anche Boni, il quale non ha mai pensato di dimettersi, professando la sua innocenza – dicono Luca Gaffuri (Pd), Gabriele Sola (Idv), Gianmarco Quadrini (Udc) e Chiara Cremonesi (Sel) –. Ma tutti sono innocenti fino a prova contraria e a tutti abbiamo sempre augurato che sia fatta chiarezza. Ciò non toglie che nel frattempo, correttezza istituzionale vuole che, almeno dal punto di vista delle cariche, ci si faccia da parte”.

“Invece – continua il comunicato delle opposizioni -, nel Consiglio regionale lombardo e in particolare dentro il Gruppo della Lega Nord Padania accade l’incredibile contraddizione che l’indagato non si dimette nemmeno dalla carica, mentre chi è stato chiamato in causa solo dalle testimonianze, per quanto gravi e serie, lascia addirittura il posto da consigliere regionale. Boni dovrebbe seguire l’esempio del giovane Renzo Bossi e lasciare lo scranno della presidenza”, dicono Gaffuri, Sola, Quadrini e Cremonesi.

Ciò a maggior ragione, proseguono le opposizioni, “se anche Rosy Mauro, nostra ex collega e ora vicepresidente del Senato, come preannunciato, sta per dimettersi dall’incarico”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da robi

    Certo, perchè questi signori hanno la verità in tasca. Chiedano invece alla magistratura di sveltire le indagini e di fare chiarezza, questa storia è vecchia ed inizia a puzzare di politica a chilometri di distanza.

  2. Scritto da Rizzetta

    Sig. Boni, vada all’auditorium del collegio Sant’Alessandro, venerdì alle ore 15,00 e poi si faccia un esamino di coscienza. Lei e tutti quelli come lei

  3. Scritto da Barlafüs

    Orgoglio Padano

  4. Scritto da Rizzetta

    A prescindere dalla Mauro, il Sig. Boni DEVE dimettersi, non è più credibile. Quando verrà fatta chiarezza, se ne uscirà pulito, potrà riprendere la sua carica istituzionale, ma ora se ne deve andare e affrontare il suo destino